Juve Stabia
shareCONDIVIDI

Juve Stabia - Teramo 1-1. Padalino soddisfatto. «Pareggio frutto di una gara maschia, continueremo a lavorare per migliorare»

Il tecnico dei diavoli Paci. «Dobbiamo ripartire da questo pareggio, potremo disputare un grande finale di stagione»

tempo di lettura: 4 min
di Gioacchino Roberto Di Maio
21/02/2021 22:09:49

Mister Pasquale Padalino

Un pareggio frutto di una grande prestazione. Accetta di buon grado il risultato del Menti mister Pasquale Padalino al termine del match terminato 1-1 tra la sua Juve Stabia e il Teramo. «Ringrazio i ragazzi per la prestazione offerta al netto delle tante assenze – sottolinea il tecnico gialloblù –, soprattutto per come hanno approcciato una partita contro un avversario forte che gioca un calcio che può mettere in difficoltà chiunque. Al di là del non essere riusciti a chiudere la partita, mi auguro che la squadra continui su questa strada cercando sempre il fraseggio e il gioco anche se ovviamente c'è ancora molto su cui lavorare. Tra questi aspetti vi è l'azione del gol subito, avremmo dovuto comportarci diversamente su quella che era una palla di semplice lettura. Mi complimento con tutti, soprattutto con un Ripa che dopo tanto tempo è partito titolare offrendo una grande prova tecnico-tattica. Ha saputo aspettare e ci dà costantemente tanto anche al di fuori del campo dispensando consigli ai più giovani. Marotta, a tal proposito, non ha giocato a causa di un problema lombare. Vedremo martedì, dopo un consulto con i medici e i fisioterapisti, chi riusciremo a recuperare in vista di Bisceglie. Bene anche Berardocco, anche se le sue prestazioni per noi non sono una sorpresa. In questi mesi si è affinato il feeling con Vallocchia ed è migliorata la condizione, al di là del cambio di modulo mi aspettavo la sua crescita sia per le qualità umane che tecniche.

Tra le note positive vi è altresì Caldore, che ha giocato un buon match in un contesto nuovo superando la timidezza iniziale». Non è il caso di parlare di bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno. «Alla luce dello stato generale della rosa, forse prima della partita avremmo firmato per un pareggio che accetto di buon grado perchè ottenuto grazie ad una prova maschia e di carattere. Ovviamente resta un po' di amaro in bocca per come si è subito gol per chi come noi cerca assiduamente la perfezione, rivedremo a mente fredda la sfida per comprendere dove si sarebbe potuto fare di più. La fase conclusiva è sempre sotto la lente di ingrandimento, il nostro possesso palla è finalizzato proprio alla costruzione del gioco per creare i presupposti per andare a segno. Non ne faccio un discorso mentale, la finalizzazione dell'azione dipende da tante cose. Continuo ad essere ottimista in prospettiva futura, dobbiamo continuare a guardare avanti con questa rabbia». Accetta di buon grado il pareggio anche mister Massimo Paci. «Pareggiare per certi versi è semplice – sottlinea il tecnico del Teramo –, vincere è ben più complesso. Abbiamo visto un buon Teramo che avrebbe dovuto fare di più per ottenere l'intera posta in palio, alcune azioni si sarebbero potute concludere diversamente. Ho apprezzato la veemente reazione giunta dopo il gol della Juve Stabia, questo deve essere il primo passo per la nostra rinascita che passerà per le due partite in casa contro Paganese e Catanzaro che ci attendono nelle prossime settimane. L'aver ritrovato dopo oltre due mesi la squadra titolare in campo mi regala serenità in vista del futuro, abbiamo nelle corde la possibilità di chiudere alla grande il girone di ritorno».

Vietato, ad ogni modo, parlare di obiettivi. «Mi limito a commentare la prestazione offerta al Menti e a pensare a vincere la prossima gara, non ha senso fare calcoli in un frangente ricco di difficoltà. Dobbiamo sicuramente sbloccarci psicologicamente tornando a riassaporare i 3 punti, l'aver ritrovato una squadra esperta ci ha dato tanto in termini di prestazione e abbinare il successo a questo aspetto potrebbe ridarci la consapevolezza nei nostri mezzi. Credo fortemente in un nuovo periodo esaltante del Teramo, dobbiamo lavorare sodo per riprendere a correre. In tal senso valuteremo di volta in volta se fare o meno minutaggio a seconda dell'avversario che andremo ad affrontare. In determinate sfide sarà necessario contare su uomini navigati per poter portare via punti preziosi contro avversari di spessore, questo è un girone complesso in cui bisogna sempre lottare al massimo delle proprie possibilità. Darò le mie risposte alle critiche sul campo, sono convinto che chiuderemo la regular season alla grande». La corsa playoff continua.

Video
play button

Castellammare - Alla Di Capua arriva il nuovo tedoforo

L'opera è stata realizzata dall’artista stabiese Antonio Gargiulo su commissione del preside Pasquale Iezza.

09/06/2021
share
play button

Castellammare - Vaccini in farmacia, partiti. Tante le adesioni

08/06/2021
share
play button

Castellammare - Difficoltà a trovare dipendenti, colpa del reddito di cittadinanza?

07/06/2021
share
play button

Castellammare - Inaugurazione della Fontana del Vogatore e della Fontana dei Tritoni in villa comuna

06/06/2021
share
Tutti i video >
Juve Stabia







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici