Napoli Calcio
shareCONDIVIDI

Napoli-Parma 2-0. Vince il Napoli tra gli sbadigli: decidono Elmas e Politano

Partita sottotono per gli uomini di Gattuso. 3 punti in cascina con il minimo sforzo

tempo di lettura: 5 min
di Giovanni Minieri
31/01/2021 19:59:00

Prima giornata del girone di ritorno per il Napoli, che cercherà di ripetere il blitz effettuato al Tardino marcato Mertens e Insigne, sulla scia del successo (seppur in chiaroscuro) ottenuto giovedì sera contro lo Spezia per staccare il tanto agognato pass verso le semifinali di Coppa Italia.

Gli azzurri (settimi a quota 34 punti) inseguono il treno Champions, ed i 3 punti sarebbero ancora più pesanti in virtù del passo falso dell’Atalanta (prossimo rivale in Coppa, mercoledì prossimo al Maradona) sconfitto tra le mura amiche al cospetto di una Lazio che va a mille con 6 successi nelle ultime 7 gare.

Dall’altra parte del rettangolo verde, un Parma ben al di sotto delle aspettative di inizio stagione. I risultati negativi hanno spinto la società a esonerare Liverani (dopo lo 0-3 a Bergamo) richiamando l’artefice della doppia promozione dalla C alla massima serie Roberto D’Aversa. Dopo il cambio tecnico, timidi segnali di risveglio, ma i risultati parlano di un successo sfumato al 94’ al Mapei Stadium contro il Sassuolo e 3 ko tra campionato e Coppa Italia. La classifica langue, con i ducali in piena zona retrocessione.

Pochi i cambi rispetto al match di Coppa. Di Lorenzo sulla corsia bassa di destra fa rifiatare Hysaj, linea mediana a 3 confermata con Elmas che vince in extremis il ballottaggio con Bakayoko, al centro dell’attacco si rivede Petagna scortato da Insigne e Lozano


Subito pericoloso il Napoli: Di Lorenzo porta palla, velo di Elmas per la conclusione di Insigne che trova una deviazione con la sfera a perdersi oltre la linea di fondo. Da una palla persa con troppa sufficienza in uscita, nasce una pericolosa ripartenza ducale, ma Elmas in scivolata salva tutto su Gervinho lanciato a rete. Al 9’ Insigne dal lato corto converge verso il centro: gran botta al centro, ma Sepe è attento e blocca in presa bassa. Guizzo di Lozano che punta il diretto avversario e se ne va verso la linea di fondo: filtrante verso Petagna ma c’è Kurtic a sventare il pericolo. Tanti gli sbadigli, con il Parma che attende il Napoli nei pressi della metà campo, per poi provare a rubar palla e ripartire. Nel nulla, giunge il lampo del vantaggio azzurro. Elmas riceve palla nelle trequarti gialloblù, e si invola verso la porta con la retroguardia di D’Aversa che protegge colpevolmente la porta invece di accorciare sul numero 7 partenopeo. Il centrocampista macedone non aspettava altro: slalom speciale tra Osorio e Gagliolo, e boi bomba mancina all’angolino dove Sepe non può arrivare. Al 43’ Insigne trova con un lob dolcissimo Petagna tenuto in gioco da Gagliolo: spiovente per Lozano tutto solo nell’area piccola, interno destro al volo e palla a un soffio dal sette alla sinistra di un attonito Sepe.

In avvio di ripresa Insigne trova lo spazio per Lozano, con l’attaccante messicano che cerca la giocata extralusso con l’esterno verso Petagna che non arriva sulla sfera. Al 54’ il Parma si fa pericoloso con un velenoso pallone nello spazio sulla corsa di Cornelius che approfitta dello scivolone di Mario Rui, ma disturbato dalla sagoma imponente di Koulibaly trova soltanto l’esterno della rete. Conte cerca Gagliolo sul palo più lontano, ma è provvidenziale la diagonale di Di Lorenzo. Passano pochi giri di lancette, e sul lungo lancio di Ospina pasticciano Sepe e Pezzella, ma alla fine riescono ad allontanare il pallone nonostante la grinta di un indemoniato Lozano. Al 59’ Insigne sfiora il jolly con il classico tiro a giro che scheggia la traversa, quindi Gattuso tira un sospiro di sollievo quando Brugman infila Ospina, ma dopo aver ricevuto da Gervinho oltre la linea della retroguardia partenopea. Entra Politano per Petagna, con Lozano che si sistema al centro dell’attacco come falso nueve. Come nelle ultime apparizioni, il Napoli fatica a gestire il vantaggio con Manolas ad anticipare in estirada su Cornelius, e poi Koulibaly a mostrare i denti sull’attaccante danese andato via troppo facilmente tra diverse maglie azzurre. Suona la spia del pericolo, quando Conti vede e serve Kurtic tutto solo sul secondo palo, ma il 14 ducale non si aspetta tanta grazia ed incorna ben oltre la traversa. Out Zielinski per Bakayoko, così da sfruttare più centimetri e fisicità. Elmas va vicinissimo alla doppietta personale, ma la gamba di Osorio vanifica tutto ed è soltanto tiro dalla bandierina. C’è spazio anche per Hysaj e Maksimovic in luogo di Elmas e Mario Rui. All’82 il Napoli mette finalmente in ghiaccio il match. Lozano riceve in sovrapposizione lungo l’out destro, si immola Osorio, ma nulla può sulla bordata violentissima di Politano che non lascia scampo a Sepe. Bakayoko cerca il jolly dalla distanza, mentre l’ultima occasione della gara capita sui piedi di Insigne: il tacco di Politano spiana la strada al destro a incrociare del capitano, ma con Sepe battuto è il palo a negare il tris agli azzurri.  

 

NAPOLI – PARMA 2-0

Reti: 32’ pt Elmas (N), 37’ st Elmas

NAPOLI (4-3-3) Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui (32’ st Hysaj); Zielinski (25’ st Bakayoko), Demme, Elmas (32’ st Maksimovic); Lozano, Petagna (18’ st Politano), Insigne.
All: Gattuso

PARMA (4-3-1-2) Sepe; Conti, Osorio, Gagliolo, Pezzella (34’ st Busi); Grassi (1’ st Hernani), Kurtic (35’ st Cyprien), Brugman (35’ st Man); Kucka; Cornelius, Gervinho.
All: D’Aversa

Arbitro: Federico La Penna della Sezione AIA di Roma

Note: Ammoniti:  Gagliolo (P), Pezzella (P), Conti (P), Demme (N), Elmas (N), Brugman (P). Corner: 7-6. Recupero: 1’ pt, 4’ st.

Video
play button

Passione Giallobù, XXI Puntata. Special guest Danilo Rufini

L'analisi della vittoria della Juve Stabia al Lamberti di Cava dei Tirreni e il successivo pareggio interno con il Teramo. Con noi i giornalisti Domenico Ferraro (Il Gazzettino Vesuviano) e Vito Troilo (BisceglieViva). E, come sempre, daremo alcuni consigli per scommettere.

23/02/2021
share
play button

Castellammare - #Vespucci90, auguri al simbolo della Marina nel Paese e dell’Italia nel Mondo

23/02/2021
share
play button

Juve Stabia - Teramo 1 a 1 - La conferenza stampa di Padalino e Borrelli

21/02/2021
share
play button

Juve Stabia - Le parole di Padalino alla vigilia della gara contro il Teramo

20/02/2021
share
Tutti i video >


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici