Juve Stabia
shareCONDIVIDI

Cesena - Juve Stabia 2-2 - L'analisi di mister Pagliuca. «In 2 partite siamo stati puniti 4 volte in contropiede, in futuro dovremo migliorare su alcune dinamiche»

«In questa competizione abbiamo peccato in fase di finalizzazione. Ringrazio i miei ragazzi, la società tutta e la città di Castellammare». Mignanelli. «Resta un po' di amaro in bocca, siamo venuti a giocare la nostra partita senza regalare nulla a nessuno. Ringrazio il mister a nome della squadra» 

tempo di lettura: 3 min
di Gioacchino Roberto Di Maio
19/05/2024 21:59:52

Mister Guido Pagliuca

La Juve Stabia torna a testa altissima da Cesena chiudendo con un pareggio all’Orogel Manuzzi la sua splendida stagione. Il 2-2 finale, frutto delle reti di Mosti e Adorante nel primo tempo e di Kargbo e Ogunseye nella ripresa, regala la Supercoppa ai padroni di casa in virtù del successo sul Mantova nella prima giornata della competizione. Una prestazione che ha evidenziato la determinazione di una squadra gialloblù scesa in campo per ottenere il successo indipendentemente dalle possibilità alla vigilia minime di poter alzare la Supercoppa. «Dispiace aver incassato quei 4 gol con il Mantova – ammette mister Guido Pagliuca –, rosico ancora pensando a quel risultato che non è il giusto parametro rispetto a quanto visto. In queste 2 partite siamo stati puniti 4 volte in contropiede peccando nel contempo in fase di finalizzazione, in prospettiva futura dovremo lavorare molto su queste dinamiche dato che si tratta di fasi in cui eravamo padroni del gioco. Sabato scorso avevamo deciso di giocare uomo su uomo, stavolta siamo tornati ad una mentalità più nostra pur optando per uno schema un po’ diverso testato in alcune occasioni durante il campionato. Rivolgo un plauso al Cesena, una squadra straordinaria allenata da un grande allenatore. Il club romagnolo merita questi successi, in 2 anni credo abbiano totalizzato circa 180 punti». Ora si è al momento dell’arrivederci. «Ringrazio i miei splendidi ragazzi, non ho più parole per descrivere questo gruppo devastante. Un ringraziamento doveroso va anche al mio staff, al direttore Lovisa, al presidente Langella e a tutti coloro che lavorano quotidianamente dietro le quinte per il bene della squadra. Un applauso immenso va poi al nostro valore aggiunto, la Curva Sud, la nostra gente e la città di Castellammare tutta. Ora andremo ad affrontare un campionato tosto, dovremo lottare ogni settimana e avremo bisogno di loro sempre, soprattutto quando andremo un po’ in difficoltà. Sono certo che assieme continueremo a battagliare su ogni campo». Sulla stessa lunghezza d’onda è capitan Daniele Mignanelli. «Resta un po’ di amaro in bocca sia per il risultato odierno che per la sconfitta casalinga con il Mantova – evidenzia il difensore gialloblù –, magari se fossimo riusciti a segnare il 3-0 nel primo tempo ci avremmo creduto ancora di più. Il calcio è questo, ci troviamo a commentare questo 2-2 dopo aver sfiorato più volte la terza rete. Al di là delle scarse chances di conquistare la Supercoppa, siamo venuti a fare la nostra partita senza regalare nulla a nessuno, lo abbiamo fatto per il nostro orgoglio e per i nostri splendidi tifosi che anche oggi hanno percorso tanti chilometri per sostenerci. Il Cesena è un’ottima squadra, sulla mia fascia avevo di fronte Adamo che, rispetto a quando lo avevo affrontato ai tempi di Avellino, è maturato in maniera esponenziale e potrà ben figurare anche in serie B. Ora che la stagione volge al termine, ringrazio a nome di tutta la squadra la tifoseria e la città per esserci stati sempre vicini. Un ringraziamento immenso va poi a mister Pagliuca per averci permesso di realizzare un’impresa inimmaginabile la scorsa estate. Abbiamo coronato uno splendido sogno, questo campionato è stato straordinario. Ora ricaricheremo le pile e poi ripartiremo verso la nuova stagione». La Juve Stabia vola già verso il futuro.

Video
play button

astellammare - Vicinanza si insedia, a Palazzo Farnese la proclamazione degli eletti

«Dobbiamo lavorare su un doppio binario: quotidianità e progettualità. Bisogna restituire a Castellammare i suoi asset».

22 ore fa
share
play button

Castellammare - Sport e inclusione sociale, Elefante: «Basta polemiche, parliamo del futuro»

05/06/2024
share
play button

Castellammare - Processione del Corpus Domini

02/06/2024
share
play button

Castellammare - Ruotolo: «La lista del PD è pulita»

02/06/2024
share
Tutti i video >
Juve Stabia







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici