Raid in una sala giochi, svolta nelle indagini: si costituisce il sicario. È minorenne
L’appello del Forum dei Giovani: «Cari coetanei, deponete le armi. Siamo noi il futuro di questa città»
M5S: «Necessario l'intervento del Prefetto. Pannullo deve attivarsi»
Di Martino smentisce Pannullo: «Altro che pochi episodi, c'è una generazione che regola i conti con il piombo»
Cimmino all'attacco: «L'allarme criminalità è reale, anche un solo episodio è troppo»
Corrado risponde con 'I Care': «Una Banca del Tempo per costruire trincee di legalità»" /> Raid in una sala giochi, svolta nelle indagini: si costituisce il sicario. È minorenne
L’appello del Forum dei Giovani: «Cari coetanei, deponete le armi. Siamo noi il futuro di questa città»
M5S: «Necessario l'intervento del Prefetto. Pannullo deve attivarsi»
Di Martino smentisce Pannullo: «Altro che pochi episodi, c'è una generazione che regola i conti con il piombo»
Cimmino all'attacco: «L'allarme criminalità è reale, anche un solo episodio è troppo»
Corrado risponde con 'I Care': «Una Banca del Tempo per costruire trincee di legalità»" />
lunedì 28 maggio 2018 - Aggiornato alle 11:04
adraporte
StabiaChannel.it
adra
Cronaca

Castellammare - Una storia d'amore finita male dietro al raid nella sala giochi, 17enne accusato di tentato omicidio

Il minorenne ha esploso un colpo d’arma da fuoco con una pistola a salve modificata all’indirizzo di Catello Cerchia, ferendolo all’addome. Il giovane è stato associato al Centro di Prima Accoglienza per Minori di Napoli.
Raid in una sala giochi, svolta nelle indagini: si costituisce il sicario. È minorenne
L’appello del Forum dei Giovani: «Cari coetanei, deponete le armi. Siamo noi il futuro di questa città»
M5S: «Necessario l'intervento del Prefetto. Pannullo deve attivarsi»
Di Martino smentisce Pannullo: «Altro che pochi episodi, c'è una generazione che regola i conti con il piombo»
Cimmino all'attacco: «L'allarme criminalità è reale, anche un solo episodio è troppo»
Corrado risponde con 'I Care': «Una Banca del Tempo per costruire trincee di legalità»

pavidas

Una storia d'amore finita male dietro all'agguato che ha rischiato di costare la vita a Catello Cerchia sabato sera all'interno di una sala giochi di Corso Vittorio Emanuele. Il 19enne, operato d'urgenza per le conseguenze di un colpo di pistola all'addome, sarebbe “colpevole” di aver scelto una fidanzata sbagliata. Questo sarebbe il motivi della lite a cui ha fatto seguito il raid nella sala giochi, uno sparo partito dalla pistola di un 17enne, munito di casco per coprire il volto e poi scappato via prima di consegnarsi alla polizia ieri pomeriggio.

Nella tarda serata di ieri, il Pubblico Ministero per i Minori di Napoli ha emesso un provvedimento di fermo per tentato omicidio premeditato e il porto di una pistola nei confronti di R.I., di 17 anni, di Castellammare di Stabia.

Questi, alle prime luci del giorno prima, all’interno di una sala giochi sita nel centro di Castellammare di Stabia, con una pistola a salve modificata aveva esploso un colpo d’arma da fuoco all’indirizzo di Catello Cerchia, stabiese di 19 anni, ferendolo all’addome.



Il fermo è stato notificato dai Carabinieri della Compagnia di Castellammare di Stabia. I militari, intervenuti a seguito del ferimento, avevano riconosciuto il fermato a seguito delle risultanze emerse dalla estrapolazione dalle immagini riprese da circuiti di videosorveglianza privata e comunale e dalle escussioni di testimoni; le successive immediate ricerche, le contestuali perquisizioni e l’intercessione con i parenti hanno indotto il giovane a consegnarsi già nel pomeriggio, reo confesso, presso il Comando Arma stabiese.

All’esito dell’interrogatorio svoltosi negli Uffici della Procura dei Minori di Napoli, nel corso del quale il minore ha ammesso tutti gli addebiti, il Pubblico Ministero ha emesso il citato provvedimento che dopo il visto del Procuratore è stato immediatamente notificato dai militari.
Il minore è stato associato al Centro di Prima Accoglienza per Minori di Napoli - Colli Aminei in attesa dell’interrogatorio di garanzia.

news Terrore in una sala giochi: spari contro un 19enne. È il secondo raid in una settimana

news Allarme criminalità, il presidio di Libera: «La risposta alla violenza deve partire dalla scuola»

news Agguati e sangue in città, Pannullo respinge ogni accusa: «La città è sicura, non più di cinque atti criminali in un anno»




Gli ultimi articoli di Cronaca

martedì 23 gennaio 2018 - 14:39 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



pavidas
Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Scuola Calcio Nicola De Simone Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Scuola Calcio Nicola De Simone Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese