Sport
shareCONDIVIDI

Castellammare - Napoli e la città stabiese unite nel nome di Fabio Quagliarella

Alla gara con la Sampdoria ,terminata per 2-0 grazie alle reti di Osimhen e Simeone , la grande protagonista è stata Castellammare di Stabia con il suo calciatore di spicco negli ultimi 20 anni , Fabio Quagliarella.

tempo di lettura: 2 min
di Eduardo Del Sorbo
05/06/2023 10:40:09

Doppia festa nella città delle acque, Castellammare di Stabia ieri si è colorata di azzurro in occasione della festa per la premiazione del tricolore della società napoletana. Se al Maradona è stato un tripudio con la consegna del trofeo atteso per ben 33 anni, la città alle falde del Faito a pochi km dal capoluogo partenopeo si è unita alla grande celebrazione. Castellammare di Stabia, città individuata dalla Prefettura come punto di ritrovo dei tifosi per la festa scudetto, ha risposto presente all'appuntamento. L'azzurro dell'arenile stabiese si è unito all'azzurro del mare che lo costeggia. I due maxischermi hanno fatto da sfondo alla festa e le parole del trainer stabiese Novellino alla vigilia «Io sono a Castellammare, anche qui ci sono solo bandiere del Napoli e si è pronti a festeggiare anche domani» rilasciate alla trasmissione "Radio Goal" su Radio Kiss Kiss Napoli, si sono trasformate in realtà.

Alla gara con la Sampdoria, terminata per 2-0 grazie alle reti di Osimhen e Simeone, la grande protagonista è stata Castellammare di Stabia con il suo calciatore di spicco negli ultimi 20 anni, Fabio Quagliarella che prima dell'inzio del match ha ricevuto dalla curva A una targa «Di Partenope figlio orgoglioso, dal passato beffardo al presente glorioso, sulla nostra maglia il tuo sudore impregnato, dalla tua gente non sarai mai dimenticato. Grazie Fabio». Emozione, standing ovation e lacrime dell'attaccante 40enne all'uscita dal campo accompagnato dalle migliaia di persone che hanno seguito la gara sull'arenile della sua città. Quagliarella commosso ha lasciato il rettangolo verde salutando il suo popolo che nel lontano 2009-2010 ha deliziato con le sue giocate e gonfiato la rete per ben 11 volte, con lo sguardo rivolto verso l'alto ricordando quei momenti e una carriera di altissimo profilo ma lontano dalle sue origini per questioni extracampo. Napoli e Castellammare di Stabia unite nel nome di Fabio Quagliarella.

Video
play button

Pompei - Scavi, scoperti disegni di gladiatori fatti da bambini prima dell'eruzione del Vesuvio

In una stanza dello stesso isolato nuovi dipinti mitologici. Sul portone d’ingresso della casa due vittime dell’eruzione.

28/05/2024
share
play button

Castellammare - Evento 'Garden Stabiae Green' in ricordo di Nadio De Rosa

26/05/2024
share
play button

Castellammare - Tajani: «Mario l'uomo della partecipazione»

25/05/2024
share
play button

Castellammare - Catello Parmentola, giovane stabiese in campo. Ecco il suo programma

24/05/2024
share
Tutti i video >
Sport







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici