lunedì 15 luglio 2019 - Aggiornato alle 21:45
Gori spa
StabiaChannel.it
Gori spa
Politica & Lavoro

Castellammare - Nello Di Nardo passa a Forza Italia e progetta di soffiare la poltrona a Pannullo


L'ex coordiantore regionale di Italia dei Valori e braccio destro di De Luca fino a qualche settimana fa oggi annuncia la sua adesione al partito di Berlusconi.

pavidas

L’ex senatore Nello Di Nardo aderisce ufficialmente a Forza Italia. La notizia era nell’aria da diversi giorni e l’avevamo anticipata in settimana.

L’adesione è stata annunciata questa mattina in una conferenza stampa a cui hanno preso parte i vertici regionali del partito di Berlusconi.

«La ragione questa volta è prevalsa al sentimento – ha detto Di Nardo - ritorno alla mia formazione democristiana, laica e liberale. Ringrazio per le belle parole spese nei miei confronti da Domenico De Siano, Antonio Pentangelo, Armando Cesaro, Carlo Sarro, Severino Nappi, Flora Beneduce e da tutta la dirigenza di Forza Italia. Lavorerò con loro per realizzare il programma politico di Forza Italia.
Sono entrato in punta di piedi, non voglio dare fastidio a nessuno, lavorerò come ho sempre fatto. Ho sempre inteso la politica come servizio. Inoltre ringrazio tutti i miei amici presenti questa mattina e quelli che mi seguiranno convintamente in questo nuovo percorso politico». 

L’impegno di Di Nardo parte da Castellammare di Stabia, la sua città. Qui sta di fatto già partecipando ai tavoli di confronto interni ad Area Civica in questo particolare momento di confronto, e scontro, con l’amministrazione comunale guidata dal sindaco PD Antonio Pannullo. Area Civica finora è stata al fianco del primo cittadino ma, da diversi mesi, è diventata la sua vera spina nel fianco.

Un contrasto che è culminato con la richiesta, appoggiata anche da Campania Libera, dell’azzeramento di giunta.


Pannullo sembra non voler cedere al diktat dei moderati, disposto a concedere ai dissidenti la poltrona di vicesindaco (tolta ormai ad Andrea Di Martino) ed un assessorato. Una proposta che sembrerebbe, almeno da quanto fanno filtrare da Area Civica, non accontentare la coalizione dei dissidenti di cui fa parte anche Ciro Cascone di Campania Libera e Tina Donnarumma di Progetto Stabia.

Ma la presenza proprio di Di Nardo al tavolo di Area Civica, però, sembrerebbe dare credito alle voci che raccontano di ben 6 consiglieri di maggioranza pronti a firmare la sfiducia al sindaco Pannullo. Il piano prevedrebbe la formazione di una coalizione con a capo proprio il neo componente di Forza Italia pronto a candidarsi a sindaco alla elezioni comunali del dopo Pannullo.

Resta ora da capire quale sarà la posizione delle forze di opposizione che, seppur felici di sfiduciare Pannullo, non vedrebbero di buon occhio il passaggio di Di Nardo al fianco di Pentangelo & Co. Vozza e Cimmino, leader delle due correnti di minoranza, proprio con Pentangelo non andrebbero molto d’accordo.

Non resta, dunque, che attendere l’evolversi della situazione politica in città e vedere se nei consigleiri comunali dissidenti conterà di più la smania di occupare una poltrona oggi o partecipare ad un progetto politico che, al momento, appare molto instabile in considerazione delle diverse forze politiche che ne fanno parte.


sabato 23 settembre 2017 - 15:35 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO