venerdì 22 marzo 2019 - Aggiornato alle 17:51
farmacia san carlo
StabiaChannel.it
farmacia san carlo
Napoli Calcio

Salisburgo-Napoli 3-1. Sconfitta innocua alla Red Bull Arena: Napoli qualificato ai quarti di Europa League


Arek Milik cecchino infallibile: 17° acuto e gara subito in discesa per gli uomini di Ancelotti

pavidas
   Foto: www.uefa.com

Vietato concedersi distrazioni. Nonostante il largo successo ottenuto al San Paolo, mister Ancelotti non vuole passi falsi e schiera l’ “once de gala” eccezion fatta per gli squalificati Koulibaly e Maksimovic rimpiazzati da Luperto e Chiriches. Milik fa subito 17 in stagione, poi il Napoli tira un po’ il fiato costretto a fare i conti con la sfortuna e qualche acciacco fisico di troppo. Un improvviso e fisiologico calo di tensione: subisce la rimonta austriaca, ma la qualificazione non è mai in discussione. Domani alle 13 l'urna svelerà il rivale di quarti e semifinali con tabellone tennistico

Subito pericolosi i partenopei dopo appena 9 minuti. Sugli sviluppi di un corner calciato da Callejon c’è l’uscita difettosa di Walke, Fabian rimette subito in mezzo con un mancino felpato che Milik in torsione non riesce ad indirizzare verso la porta. Passano pochi minuti ed il Napoli sblocca la gara. Mario Rui recupera palla in pressione su Mwepu, dialogo con Zielinski e palla verso l’area piccola respinta in maniera maldestra dalla retroguardia austriaca: sulla palla si avventa il cecchino Arek Milik che in rovesciata scarica la sfera alle spalle dell’incolpevole Walke. I padroni di casa non accusano il colpo, ed alla prima sortita offensiva pareggiano i conti. Sanguinosa palla persa da Allan con un avventato passaggio in orizzontale, Szoboszalai intercetta ed aspetta pazientemente l’inserimento di Dabbur: dribbling su Chiriches e sassata sul primo palo che fredda Meret. Mertens è molto vivace, addomestica il pallone e serve un cioccolatino con i tempi giusti per Milik, anticipato per un soffio dalla difesa austriaca. Napoli ancora vicinissimo al raddoppio con un bolide a velocità supersonica griffato Fabian Ruiz che si stampa sul palo a Walke battuto. Al 36’ Onguene inzucca poco distante dalla porta difesa da Meret, mentre al 43’ Minamino si fa pericoloso con una rasoiata dal limite che si perde di un soffio larga.

Napoli vicinissimo al vantaggio all’uscita dagli spogliatoi con un colpo fulmineo di Zielinski, che si perde sul fondo con la complicità di una doppia deviazione. Al 56’ Mertens riceve palla da Callejon in posizione defilata, tiro-cross che Walke si fa passare sotto le gambe, salvo poi recuperare in extremis evitando il più goffo degli autogol.


Gli uomini di Rose si fanno vedere su palla inattiva con un’inzuccata velleitaria di Ramalho.
È il preludio al vantaggio del toro rosso: Ulmer va via lungo l’out mancino, cross al bacio per il taglio di Gulbrandsen alle spalle di Luperto, e palla che si insacca alle spalle di Meret dopo aver accarezzato il palo. Il Salisburgo inizia a crederci e la partita si accende. Wolf si libera all’altezza della lunetta, ma calcia incrociando troppo il destro con la sfera che si perde sul fondo. Al 67’ Callejon trova il varco giusto per Mertens, che nei pressi del dischetto conclude altissimo sprecando una ghiotta occasione. I padroni di casa si divertono: Dabbur libera Gulbrandsen con un tacco no-look, tracciante deviato da Luperto oltre la linea di fondo. Tegola per Ancelotti: guaio muscolare per Chiriches, sostituito da Malcuit con Hysaj che scala al centro in coppia con Luperto.  All’81’ Minamino testa i riflessi di Meret con un missile centrale che il portierone azzurro alza con sicurezza oltre la trasversale. Mertens vede Walke fuori posizione, e prova a sorprenderlo con un pallonetto da quasi metà campo che però si rivela impreciso. Padroni di casa vicini addirittura al tris: Lainer si libera con una finta e crossa con il mancino per la girata di Dabbur che fa tremare il palo. In pieno recupero il Saliburgo aumenta il vantaggio: punizione dal vertice destro, batti e ribatti in area, e Leitgeb trafigge Meret. Vince il toro rosso, ma esulta il Napoli sotto lo spicchio riservato ai proprio tifosi per la qualificazione ai quarti di Europa League ottenuta per la seconda volta nella storia.


SALISBURGO – NAPOLI 3-1

Reti: 14’ pt Milik (N), 25’ pt Dabbur (S), 20’ st Gulbrandsen (S), 45’+1 st Leitgeb (S)

SALISBURGO (4-3-1-2) Walke; Lainer, Ramalho, Onguene, Ulmer; Mwepu (14’ st Gulbrandsen), Samassekou, Wolf, Szoboszalai (29’ st Leitgeb); Minamino (41’ st Haaland), Dabbur.
All: Rose

NAPOLI (4-4-2) Meret; Hysaj, Chiriches (33’ st Malcuit), Luperto, Mario Rui; Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski (29’ st Diawara); Insigne, Mertens (43’ st Younes).
All: Ancelotti

Arbitro: Carlos Del Cerro (ESP)Szo

Note: Ammoniti: Onguene (S), Milik (N), Samassekou (S) Corner: 11-5. Recupero: 0’ pt, 4’ st.


giovedì 14 marzo 2019 - 21:28 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Napoli Calcio


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese