sabato 7 dicembre 2019 - Aggiornato alle 09:42
bcp
StabiaChannel.it
bcp
Napoli Calcio

Napoli - Regna il caos: dopo il confronto a Castel Volturno, Ancelotti decide per il ritiro a partire da mercoledì


Il tecnico ritiene fondamentale riportare unità nel gruppo attraverso quello stesso ritiro sconfessato prima del match contro il Salisburgo

pavidas

È caos profondo in casa Napoli. La sconfitta casalinga contro il Bologna ha lasciato il segno, perché giunta al termine di una prestazione senz’anima, al cospetto di un rivale che aveva conquistato l’intera posta in palio solamente 1 volta nelle precedenti 10 gare. L’involuzione degli azzurri è evidente, con una crisi d’identità che non ammette repliche: 8 match di fila senza vittorie, e per risalire all’ultima gioia bisogna andare a ritroso fino 23 ottobre con il pirotecnico 2-3 di Salisburgo con Insigne a piazzare la zampata da 3 punti.
Gli uomini di Ancelotti mostrano un rendimento mediocre sia in casa che lontano dalla Campania. Il San Paolo non riesce più ad essere fortino inespugnabile: soltanto 11 punti raccolti sui 21 disponibili con l’impianto di Piazzale Tecchio sempre più desolatamente vuoto sia per la crisi di risultati che per la protesta dei gruppi più caldi della tifoseria organizzata contro le nuove disposizioni sull’utilizzo dello stadio. Non cambia eccessivamente la qualità di prestazioni e risultati fuori regione, dove i numeri parlano di appena 9 punti messi in cascina, con l’ultimo blitz da 3 punti in campionato  datato addirittura 22 settembre con l’1-4 conquistato in quel di Lecce.
Il prestigioso pari ottenuto ad Anfield sembrava essere l’inizio della svolta, ma la squadra si è sciolta nuovamente come neve al sole. Carlo Ancelotti non riesce a trovare l’antidoto per risvegliare il gruppo da un sonno letargico che assume connotati agghiaccianti. Ci ha provato rinnegando il 4-4-2 per passare al 4-3-3 in fase di possesso con Zielinski nell’inedito ruolo di play basso con Fabian ed Elmas mezzali, Insigne e Lozano esterni alti con Llorente boa centrale con licenza di uccidere.


Balzano agli occhi le esclusioni eccellenti di Callejon e Mertens, ed il Napoli fatica a trasformare la supremazia territoriale in reale efficacia offensiva. I felsinei sono più cinici e fan festa riacquisendo fiducia e morale in ottica salvezza, mentre Carlo Ancelotti sprofonda nelle gelida pelle della propria panchina.
Nel post-gara parole al veleno. Nessun calciatore passa per la mixed zone, mentre in sala stampa il tecnico di Correggio si assume in parte la responsabilità della sconfitta, affermando però che anche i calciatori sono artefici dell’infausto cammino. Lunedì mattina il chiarimento a Castel Volturno per parlare ed uscire da un momento negativo che rischia di compromettere la stagione, con l’ultimo posto Champions occupato ex-aequo da Cagliari e Roma distante ben 8 punti. Un confronto duro di circa un’ora, concluso con la decisione che non ti aspetti: dopo aver rinnegato il ritiro in conferenza stampa pre-Salisburgo, Ancelotti fa marcia indietro e lo impone alla squadra a partire da mercoledì fino al match di sabato alle 18 contro l’Udinese. Ritrovare l’unità d’intenti è fondamentale perché il Napoli si appresta a giocarsi il primo obiettivo stagionale: contro il Genk basterà un solo punto per qualificarsi agli ottavi di finale di Champions, e la società non tollererà passi falsi. Tutti sono in discussione, e tra gennaio e giugno il campo dirà chi rema dalla parte giusta e chi invece in direzione contraria.



Napoli - Regna il caos: dopo il confronto a Castel Volturno, Ancelotti decide per il ritiro a partire da mercoledì

martedì 3 dicembre 2019 - 02:12 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Napoli Calcio


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO