lunedì 28 maggio 2018 - Aggiornato alle 07:08
bcp
StabiaChannel.it
bcp
Napoli Calcio

Napoli-Bologna 3-1, Mertens illumina il pomeriggio partenopeo: il Napoli torna in vetta a +1 sulla Juventus

3° gol nelle ultime 2 gare per Dries Mertens, che sale a 17 centri stagionali

pavidas

4° gara consecutiva in orario pomeridiano per il Napoli, dopo il pareggio a reti bianche contro la Fiorentina ed i due successi di fila al cospetto di Sampdoria e Verona. I numeri sono tutti dalla parte della compagine guidata da Maurizio Sarri, che contro il felsinei ha un bilancio molto favorevole. Gli azzurri hanno infatti conquistato l’intera posta in palio negli ultimi 4 scontri diretti in Serie A, e conquistato ben 5 vittorie e 3 pari considerando le ultime 9 gare disputate a Fuorigrotta.

2 cambi rispetto al blitz di Bergamo per l’allenatore tosco-napoletano: capitan Hamsik torna dal primo minuto davanti alla vittima preferita, mentre un affaticamento muscolare mette ko Albiol rimpiazzato da Chiriches che torna titolare in Serie A a distanza di due mesi. Correva infatti il 26 novembre quando il difensore si sistemò al fianco di Koulibaly nel blitz alla Dacia Arena griffato Jorginho. Nessun grosso stravolgimento neanche per Donadoni con Helander, Pulgar e Di Francesco in luogo di Maietta, Donsah e Destro.

Si mette subito in salita la gara con gli ospiti che passano in vantaggio con un’inzuccata di Palacio che ruba il tempo a Koulibaly su preciso cross dalla sinistra ben calibrato da Di Francesco. I partenopei reagiscono immediatamente e trovano la rete del pari sugli sviluppi di un corner: parabola di Mario Rui deviata da Palacio, la traiettoria diventa velenosa scavalcando Mirante e Mbaye nel tentativo di allontanare la minaccia insacca nella propria porta. Al 6’ strepitoso coast to coast di Insigne, da sinistra converge verso il centro e conclusione che esce di un nulla alla sinistra di Mirante. Poco dopo azione tutta in verticale sull’asse Insigne-Mertens-Callejon, ma l’ex Real Madrid angola troppo il tiro che si perde sul fondo. Al 18’ Hamsik illumina con un’apertura a memoria sulla destra per Callejon che brucia la corsia destra e mette dietro per l’inserimento di Allan, conclusione centrale tra le braccia dell’estremo difensore felsineo. Il Bologna prova ad uscire dall’asfissiante pressione partenopea, e si fa pericoloso in un paio di circostanze: prima Mario Rui si immola su Dzemaili da distanza ravvicinata, poi Reina salva il risultato in uscita su Palacio che aveva lasciato sul posto uno spaesato Chiriches. Al 29’ Mirante dice di no ad Insigne, quindi 5 giri di lancette più tardi il Napoli completa la rimonta.

Hamsik vede la partenza con i tempi perfetti di Callejon, che con un gioco di prestigio si libera di Masina costretto a stenderlo per evitare il peggio. Mazzoleni non può esimersi dal fischiare la massima punizione che Mertens trasforma calciando alla destra di Mirante per il 12° centro in campionato, 2° consecutivo dopo quello da 3 punti a Bergamo.

In avvio di ripresa Insigne prova a timbrare il cartellino su un calcio di punizione all’altezza del vertice sinistro dell’area di rigore, ma la conclusione si infrange sulla barriera. Al 56’ Allan ruba palla ad Helander in pressione alta, suggerimento per Insigne che serve capitan Hamsik: tiro debole che Mirante fa suo in scioltezza. 3 giri di lancette più tardi il Napoli cala il tris mettendo il classico ombrellino sul long drink: Insigne imbecca Mertens e l’artista fiammingo dipinge una tela a tinte azzurre con un arcobaleno luminoso che si adagia con dolcezza nel sette alla sinistra di un attonito Mirante. 13 in campionato e 17 stagionali per il folletto di Leuven. Reina scalda i guantoni soltanto su conclusioni velleitarie dalla distanza firmate Dzemaili e Pulgar. Al 74’ Zielinski scambia ad alta velocità con Insigne, palla all’altezza della lunetta per Allan che non trova lo specchio della porta. Nel finale brividi sugli sviluppi di un calcio piazzato felsineo, con Masina che si ritrova la palla per riaprire il match ma Reina chiude la saracinesca ed il Napoli amministra il vantaggio con sicurezza fino al triplice fischio finale.



NAPOLI – BOLOGNA 3-1

Reti: 1’ pt Palacio (B), 5’ pt Mbaye aut. (N), 37’ pt Mertens rig. (N), 14’ st Mertens (N)

NAPOLI (4-3-3) Reina; Hysaj, Chriches, Koulibaly, Mario Rui; Allan, Jorginho (29’ st Diawara), Hamsik (21’ st Zielinski); Callejon, Mertens, Insigne (35’ st Rog).
All: Sarri

BOLOGNA (4-3-3) Mirante; Mbaye, De Maio, Helander, Masina; Poli (37’ st Donsah), Pulgar, Dzemaili; Verdi (5’ pt Krejci), Palacio (29’ st Destro), Di Francesco.
All: Donadoni

Arbitro: Paolo Silvio Mazzoleni di Bergamo (Mondin/Gori)

Note: Ammoniti: Masina (B), De Maio (B), Mario Rui (N). Corner: 7-3. Recupero: 2’ pt, 3’ st.

video Napoli - Bologna 3 a 1. Jorginho si gode il primato: «Ora pensiamo alla prossima gara»




Gli ultimi articoli di Napoli Calcio

domenica 28 gennaio 2018 - 17:06 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



pavidas
Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Scuola Calcio Nicola De Simone Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Scuola Calcio Nicola De Simone Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese