domenica 8 dicembre 2019 - Aggiornato alle 18:45
Gori spa
StabiaChannel.it
Gori spa
Napoli Calcio

Napoli-Atalanta 2-2. Polemico pari al San Paolo: Giacomelli nega un rigore solare su Llorente, sul capovolgimento di fronte Ilicic riprende il Napoli


Secondo pari di fila per gli azzurri dopo l'1-1 a Ferrara

pavidas

Scontro al vertice tra Napoli e Atalanta, con gli azzurri determinati a mettere alle spalle la prova incolore di 3 giorni fa al Mazza contro la Spal. Dall’altra parte gli orobici guidati da Gasperini incutono non poco timore: gradino più basso del podio con 21 punti, ma soprattutto un rendimento super in trasferta con ben 13 punti messi in cantiere sui 13 disponibili compreso il blitz pesante sul campo della Roma.

Azzurri subito impetuosi, con la prima occasione che tarda meno di 60 secondi a manifestarsi: corner dalla destra di Callejon, incornata sontuosa di Koulibaly e palla tra le braccia di Gollini. Poco dopo Di Lorenzo imbecca Milik, che da pochi passi non riesce a freddare il portiere bergamasco. Attimi di terrore quando sugli sviluppi di una punizione calciata da Ilicici, resta a terra Allan resta a terra come conseguenza di uno scontro con Gosens. Il centrocampista brasiliano è costretto a uscire sorretto a braccio, con Zielinski che accelera i ritmi del riscaldamento per prendere posto nella zona nevralgica del campo. All’11’ Insigne pesca il taglio di Callejon alle spalle della difesa: l’ex Real Madrid tenta di aggirare Gollini, bravo a restare in piedi fino alla fine chiudendo l’angolo di tiro.  È soltanto il preludio al gol del vantaggio: rasoiata di Insigne per Callejon, cross teso per il terzo tempo di Maksimovic che salta tutto solo nell’area piccola senza lasciar scampo al pipelet nerazzurro. Al 21’ ghiottissima occasione per il raddoppio: Gollini si salva alla disperata sul bolide a incrociare di Fabian, poi Milik svetta per il tap-in a porta sguarnita ma centra soltanto il palo. Gli ospiti si fanno vedere su palla inattiva ma Ilicic calcia altissimo ben oltre la traversa. Brividi quando l’Atalanta attacca sulla corsia mancina: cross di Pasalic, velo di Gomez per la conclusione si Hateboer che trova Koulibaly a respingere. Al 41’ la squadra di Gasperini trova il pari su un errore di Meret, sorpreso dal tiro di Freuler da posizione defilata.

La prima occasione della ripresa è di marca orobica, con un destro velenoso di Pasalic che esce di un nulla alla sinistra di Meret. Al 54’ Insigne prova a sorprendere Gollini con una botta tesa dai 25 metri, ma il pallone è facile preda del portiere. Ancelotti toglie Lozano per far spazio a Mertens, ed è subito una gran giocata del folletto di Leuven a liberare Insigne per una perla di rara bellezza che sfiora l’incrocio dei pali.


Al 61’ Luperto prova a mettere il proprio nome sul tabellino, ma il tracciante da lontanissimo finisce ben lontano dalla traversa. Passano pochi istanti e Zielinski verticalizza immediatamente per Fabian, che indeciso se calciare o meno con il piede debole, perde l’attimo e l’azione sfuma. Napoli ancora pericoloso su palla inattiva: Callejon pennella, spazza la difesa nerazzurra, Insigne va in controbalzo senza esito. Al 67’ Callejon si guadagna un calcio di punizione all’altezza del vertice destro dell’area: calcia Milik, mancino morbido che accarezza la parte superiore della traversa. Al 71’ il Napoli mette nuovamente la freccia. Fabian ruba un pallone preziosissimo a centrocampo, imbucata per Milik in campo aperto, dribbling sul portiere e tocco felpato a gonfiare la rete alle spalle di Gollini. De Roon non trova lo specchio dai 20 metri. All’86’ l’azione destinata a suscitare polemiche a raffica. Mertens va via sulla sinistra e piazza uno spiovente con Kjaer che trattiene nettamente Llorente impedendogli di arrivare sul pallone. L’arbitro incredibilmente fa proseguire, e sul capovolgimento di fronte Toloi trova l’imbucata per Ilicic che addirittura pareggia la contesa. Protesta la panchina azzurri, con Ancelotti a prendere anzitempo la via degli spogliatoi. 8 minuti di recupero. Meret salva il risultato su Ilicic, poi è Callejon a mancare il bersaglio grosso all’altezza del dischetto.

NAPOLI – ATALANTA 2-2

Reti: 16’ pt Maksimovic (N), 41’ pt Freuler, 26’ st Milik (N), 41’ st Ilicic (A)

NAPOLI (4-4-2) Meret; Di Lorenzo, Maksimovic, Koulibaly, Luperto; Callejon, Allan (11’ pt Zielinski), Fabian, Insigne; Lozano (14’ st Mertens), Milik (37’ st Llorente).
All: Ancelotti

ATALANTA (3-4-2-1) Gollini; Toloi, Djimsiti (20’ st Kjaer), Palomino; Hateboer, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic (24’ st Castagne), Gomez (28’ st Muriel); Ilicic.
All: Gasperini

Arbitro: Piero Giacomelli della Sezione AIA di Trieste.

Note: Ammoniti: Toloi (A), Maksimovic (N), De Roon (A), Pasalic (A), Di Lorenzo (N), Insigne (N). Corner: 2-3. Recupero: 2’ pt, 8’ st.



Napoli-Atalanta 2-2. Polemico pari al San Paolo: Giacomelli nega un rigore solare su Llorente, sul capovolgimento di fronte Ilicic riprende il Napoli

mercoledì 30 ottobre 2019 - 21:05 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Napoli Calcio


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO