Juve Stabia
shareCONDIVIDI

Juve Stabia - Picerno 2-3. Battuta d'arresto delle Vespe al Menti, arriva la seconda sconfitta consecutiva

Non bastano Eusepi e un autogol a ribaltare il risultato. I lucani tornano a vincere grazie alle reti di De Marco, Vivacqua e Gerardi.

tempo di lettura: 4 min
di Davide Soccavo
17/10/2021 16:29:21

Battuta d'arresto delle Vespe, la seconda consecutiva, questa volta tra le mura del Menti. Un Picerno dal grande cuore è riuscito a espugnare il fortino di Via Cosenza e a porre fine al trend negativo. Non bastano Eusepi e un autogol a ribaltare il risultato. I lucani tornano a vincere grazie alle reti di De Marco, Vivacqua e Gerardi. Numerose occasioni mancate da parte della compagine di Novellino, che adesso si allontana temporaneamente dalla zona play-off e dovrà fare i conti con il Monopoli nel turno infrasettimanale di mercoledì.

Ha inizio la sfida verità con il Picerno per una Juve Stabia che sin qui in casa non ha mai vinto tra Coppa Italia e campionato. Situazione che questo pomeriggio, alle ore 14.30, spingerà “Monzon” con l’imbarazzo della scelta a schierare la migliore formazione possibile senza badare al turno infrasettimanale in casa del Monopoli, tanto più che l'avversario odierno è reduce da ben 3 sconfitte consecutive e vanta il peggior attacco del campionato con sole 3 reti realizzate. Novellino torna al 3-5-2 con a sorpresa Lazzari tra i pali, seguito dalla linea difensiva a tre composta da Cinaglia, Tonucci e Caldore. Il centrocampo è composto da Davi, Berardocco e Altobelli in mediana, Donati e Rizzo sulle fasce. Il duo offensivo vede Panico a supporto di Eusepi.

Cronaca:

Inizia male il primo quarto d’ora della gara per le Vespe: Vivacqua serve De Marco che va in profondità indisturbato e con il destro infila nell’angolo alle spalle di Lazzari.  Primo gol in campionato con la maglia dei lucani per il classe 1994. Al 18’ prova a rispondere la Juve Stabia con Panico sulla sinistra, che prova un tiro a giro dai dieci metri che finisce alto sopra la traversa. Pressa seppur lievemente la Juve Stabia: al 29’ Altobelli serve in area Donati, che colpisce di testa ma non inquadra lo specchio della porta. Dopo 3 minuti la doccia fredda: errore a centrocampo di Berardocco, viene servito Vivacqua in contropiede, l’attaccante indisturbato ha tutto lo spazio per calciare e chiudere i conti. 0 a 2, grazie al primo gol dell’ex Cavese. Al 34’ le Vespe reagiscono subito: in area viene servito Eusepi, su azione da calcio d’angolo, che di testa insacca alle spalle di Albertazzi. L’attaccante accorcia le distanze con la sua terza rete stagionale. Ancora pressing gialloblù, al 42’ Eusepi sfiora la traversa con un colpo di testa, c’è il tocco di Albertazzi e si procede con un calcio d’angolo. Il direttore di gara concede 2 minuti di recupero. 

Continua il pressing gialloblù nella ripresa: al 9’ Rizzo risceve un buon pallone da Davì, dai trenta metri ci prova con il destro, pallone che finisce di poco al lato. Al 12’ il Picerno chiude nuovamente i conti: cross dalla sinistra, arriva Gerardi di testa che insacca sotto l’incrocio dei pali. Primo gol anche per la punta classe 1987. Tante le occasioni create dalla Juve Stabia, senza concretizzare. Al 19’ però mischia in area, batti e ribatti, arriva Tonucci che calcia con il destro, Ferrani devia accidentalmente in rete e regala il secondo gol alle Vespe. 2 a 3. Succede di tutto al Menti, nonostante i ritmi non sono alti. Partita all'insegna del gol, ma prima di emozioni. Al 41’ cross dalla sinistra del Picerno, arriva Setola di testa, la sfera sorvola la traversa. Il direttore di gara concede 4 minuti di recupero. Triplice fischio finale, il Picerno torna a vincere, la Juve Stabia a sorpresa subisce la seconda sconfitta consecutiva.

Tabellino:

Juve Stabia (3-5-2): Lazzari; Cinaglia (Schiavi 31’s.t.), Tonucci, Caldore, Donati (Bentivegna 36’p.t.); Davì (Evacuo 13’s.t.), Berardocco, Altobelli, Rizzo, Panico, Eusepi. A disp.: Russo, Sarri, Schiavi, Stoppa, Scaccabarozzi, Bentivegna, Squizzato, Della Pietra, Lipari, Troest, Esposito, Evacuo. All.: Walter Novellino.

Picerno (4-3-3): Albertazzi, Finizio (De Cristoforo 32’s.t.), Ferrani, Pitarresi, Allegretto, Vivacqua (Terranova 16’s.t.), Gerardi (Coratella 23’s.t.), Reginaldo (De Franco 32’s.t.), Guerra, De Ciancio, De Marco (Setola 23’s.t.). A disp.: Viscovo, De Cristoforo, Summa, Alcides Dias, Dettori, De Franco, Terranova, Coratella, Carrà, Viviani, Setola. All.: Antonio Palo.

Arbitro: Ermes Fabrizio Cavaliere della sezione AIA di Paola

Assistenti: Ciro Di Maio della sezione AIA di Molfetta e Alessandro Munerati della sezione AIA di Rovigo

IV ufficiale: Adolfo Baratta della sezione AIA di Rossano

Ammoniti: Tonucci (JS), Finizio (P), De Ciancio (P)

Marcatori: De Marco (P) 15’p.t., Vivacqua (P) 32’p.t., Eusepi (JS) 34’p.t., Gerardi (P) 12’s.t. Ferrani (Autorete) 18’s.t.

Angoli: 7-2

Note: +2’p.t., +4’s.t.

Video
play button

Castellammare - Immacolata, la notte dell'ultima stella

Le voci votive di 'Fratill e Surelle' nei vari rioni della città.

2 ore fa
share
play button

Castellammare - I Falò dell'Immacolata sull'arenile

08/12/2021
share
play button

Castellammare - L'accensione dell'albero in villa comunale

08/12/2021
share
play button

Passione Gialloblù, special guest il centrocampista della Juve Stabia Guido Davì

07/12/2021
share
Tutti i video >
Juve Stabia







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici