giovedì 21 febbraio 2019 - Aggiornato alle 08:55
dginformatica
StabiaChannel.it
dginformatica
Juve Stabia

Juve Stabia - Catanzaro 0-0. La bolgia del Menti non basta: San Valentino agrodolce per le Vespe


Il big match della 26esima giornata termina a reti inviolate. Dopo il turno di riposo, la squadra stabiese impatta contro l'undici di Auteri. Ora c’è il Monopoli.

pavidas

Sia nel primo che nel secondo tempo, la partita procede in maniera tranquilla con nessuna delle due formazioni capace di imbastire un'azione di gioco degna di essere evidenziata.
Le Vespe studiano il momento giusto per sferrare la puntura vincente mentre le Aquile continuano a macinare gioco, seppur in maniera sterile, lasciando invariato il risultato.
Al 40’, però, succede l’incredibile: Giannone ha tra le mani la chiave per sbloccare il match ma dal dischetto si lascia fulminare da Branduani e sbaglia clamorosamente il colpo vincente.
Per affrontare il big match del turno infrasettimanale contro il Catanzaro, mister Caserta conferma il suo classico 4-3-3 composto da Branduani tra i pali, Vitiello sull'out difensivo di destra e Allievi sulla corsia opposta, con Marzorati e Troest al centro della difesa. Le chiavi della mediana vengono affidate a Calò, Mastalli e Carlini, mentre Melara sulla destra e Torromino sulla corsia mancina vanno a formare il tridente offensivo insieme alla punta centrale Paponi. Di contro Auteri controbatte con D'Ursi, Casoli e Ciccone., il trio d'attacco del suo 3-4-3.
Il primo pallone del match viene battuto dal Catanzaro che si porta subito in attacco con Favali che serve Iuliano ma Marzorati intercetta il dialogo e allontana il pericolo. Si mantengono in avanti gli ospiti che, al 5’, sfiorano il vantaggio con D’Ursi ma la conclusione dell’attaccante termina alta sopra la traversa. Poco dopo è Ciccone a tentare la gloria ma anche in questo caso la sfera si perde sul fondo.
Al 10’ Figliomeni resta a terra per infortunio e costringe Auteri a ricorrere al primo cambio dell’incontro: al suo posto Signorini. Nel frattempo arriva anche il primo squillo da parte dei padroni di casa con Paponi che ci prova dal limite dell’area ma Ciliento si oppone.
Aumentano i ritmi del match in cui, fino alla mezz’ora, le forze in campo riescono a mantenersi su corde perfettamente in equilibrio. Buono l’approccio degli ospiti che riescono a tener testa alle Vespe sul proprio rettangolo dio gioco. Al 30’ Allievi mette i brividi ai tifosi giallorossi con un cross in area di rigore su cui Paponi non arriva in tempo mentre al 39’ è D’Ursi a gelare per un attimo il Menti con una botta di prima dal limite dell’area che, però, bacia l’esterno del palo.
la risposta gialloblu non si fa attendere. Al 41’ Carlini di testa cerca di deviare in rete un cross di Paponi ma il pallone sorvola la traversa.


È questa l’ultima azione del primo tempo e dopo 2’ di recupero, il Signor Ayroldi manda tutti a prendere un thè caldo.
Il secondo tempo si apre con gli stessi undici per ambo le formazioni, e sulla falsa riga dell'inizio dei primi 45'. La Juve Stabia inizia con il piede schiacciato sull'acceleratore e fa suoi diversi palloni. Al 4’ Carlini si incunea tra le maglie avversarie ma non inquadra lo specchio della porta. Al 10’ è Casoli a provare la conclusione ma viene deviato da Vitiello in corner.
Dopo le occasioni iniziali, alla mezz'ora, la partita procede in maniera tranquilla con nessuna delle due formazioni capace di imbastire un'azione di gioco degna di essere evidenziata.
Le Vespe studiano il momento giusto per sferrare la puntura vincente mentre le Aquile continuano a macinare gioco, seppur in maniera sterile, lasciando invariato il risultato.
Inizia, nel mentre, la girandola dei cambi: nelle fila giallorosse Giannone subentra a Ciccone, mentre per la Juve Stabia, Elia, Mezavilla ed El Ouazni rilevano rispettivamente Carlini, Melara e Torromino. Ed è proprio il neo entrato El Ouazni a rendersi pericoloso al 36’ con una girata dal limite ma la sfera termina alle spalle della porta difesa da Furlan. Al 40’ succede l’incredibile: Giannone ha tra le mani la chiave per sbloccare il match ma dal dischetto si lascia fulminare da Branduani e sbaglia clamorosamente il colpo vincente. Dopo tre minuti di recupero, il direttore di gara fischia la fine dell’incontro che regala un solo punto ad ambo le compagini.

TABELLINO

JUVE STABIA (4-3-3): Branduani; Vitiello, Marzorati, Troest, Allievi; Calò, Mastalli, Carlini (24’ s.t. Elia); Melara (25’ s.t. Mezavilla), Torromino (30’ s.t. El Ouazni), Paponi.
(A disp: Venditti, Schiavi, Vicente, Castellano, Viola, Dumancic, Sinani, Canotto, Germoni). Allenatore: Fabio Caserta

CATANZARO (3-4-3): Furlan, Celiento, Figliomeni (13’ p.t. Signorini), Riggio; Statella, Maita, Iuliano, Favalli (34’ s.t. Nicoletti); D'Ursi (35’ s.t. De Risio), Casoli, Ciccone (20’ s.t. Giannone).
(A disp: Elezaj, Pambianchi, Eklu, Kanoute, Lame, Fischnaller, Mittica, Posocco). Allenatore: Gaetano Auteri

ARBITRO: Giovanni Ayroldi di Molfetta

ASSISTENTI: Antonio Catamo di Saronno e Robert Avalos di Legnano

AMMONITI: Allievi (JS); Statella ( C)

CORNER: 2-5

NOTE: 2' rec. p.t., 3' rec. s.t.

 


news Le pagelle

news Mister Caserta si gode il pari. «Risultato giusto, Branduani superlativo»

news Branduani e Mastalli: «Pubblico delle grandi occasioni, a Monopoli sarà battaglia vera»

video Juve Stabia - Catanzaro 0 a 0. Caserta guarda il bicchiere mezzo pieno

video Juve Stabia - Catanzaro 0 a 0. Il Dg Clemente Filippi : «Sarebbe stata una beffa perderla»

mercoledì 13 febbraio 2019 - 22:27 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Juve Stabia


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese