Juve Stabia
shareCONDIVIDI

Catania - Juve Stabia 3-2. Eusepi non basta, Moro condanna le Vespe alla prima sconfitta in campionato

Gli etnei centrano la seconda vittoria consecutiva. Termina qui l'imbattibilità dei gialloblù

tempo di lettura: 4 min
di Davide Soccavo
10/10/2021 19:23:31

Stadio Angelo Massimino - Catania (Foto Instagram)

Si interrompe al Massimino la striscia positiva delle Vespe. La Juve Stabia perde la sua imbattibilità dopo 8 giornate. Non è bastato un super Eusepi nel primo tempo per stabilire almeno la parità tra le due compagini. Nella ripresa ci ha pensato Moro (due gol e un assist) a condannare i campani alla prima sconfitta.

Reduce dal pareggio agrodolce ottenuto in casa contro il Palermo, l'undici gialloblù va questo pomeriggio in scena a Catania con l'obiettivo di prolungare la striscia di risultati esterni utili consecutivi e di consolidare l’imbattibilità da inizio campionato. A sorpresa Novellino si affida a un 4-3-3, confermando Sarri tra i pali. L’estremo difensore viene supportato dalla difesa a quattro composta da Troest e Tonucci centrali, Rizzo e Donati laterali. Trio di centrocampo composto da Berardocco, Scaccabarozzi e Altobelli. Il tridente offensivo vede Panico e Bentivegna laterali a supporto di Eusepi prima punta.

Cronaca:

Il match inizia con i padroni di casa già in vantaggio all’8’: passaggio errato di Tonucci, che serve erroneamente Moro, l’attaccante segna alle spalle di Sarri. È il quinto gol con la maglia rosazzurra per l’ex Padova. Prova a rispondere la squadra ospite con Panico sulla fascia ed Eusepi in avanti. Dopo 7 minuti arriva il raddoppio del Catania: il solito Moro va via sulla fascia destra, poi serve Russini che mette a segno con facilità. Gli etnei chiudono i conti un quindici minuti grazie al secondo gol stagionale di Russini. Non poteva esserci avvio peggiore per i gialloblù. Passano, però, dieci minuti: siamo al 25’ Berardocco serve centralmente un cross in direzione di Eusepi, l’attaccante di testa insacca alle spalle di Sala. Le Vespe accorciano le distanze: primo gol in campionato dell’ex Alessandria. Protestano i giocator etnei che reclamano il fuorigioco. Dopo 4 minuti succede l’incredibile: lancio in profondità per Panico, cross centrale rasoterra, Eusepi ha il tempo di stoppare e mandare in rete. Insaziabile Eusepi. Esplode la panchina delle Vespe. E sono già due in campionato per Umberto Eusepi. Trenta minuti palpitanti al Massimino. Ora il Catania è in difficoltà. Il direttore di gara concede due minuti di recupero. Minuti che passano in fretta e allora Giordano fischia due volte per la fine del primo tempo.

Parte bene il Catania nella ripresa: calcio d’angolo, Ropolo di testa manda il pallone di poco alto sopra la traversa. Non cambiano i ritmi nel secondo tempo: Juve Stabia in avanti, Catania con poca grinta. Al 19’ la doccia fredda: cross dalla sinistra di Greco, arriva Moro che trova la girata giusta e riporta in vantaggio gli etnei. Inarrestabile anche Moro: doppietta per lui e sale a quota 6. La Juve Stabia prova a reagire, alzando il baricentro. Al 30’ lancio in avanti di Schiavi per Panico, Sala è bravo a negare al giocatore una buona occasione da gol. Al 37’ Ceccarelli ci prova dalla distanza, pallone che finisce di poco alto sopra la traversa. Il direttore di gara concede 5 minuti di recupero. Tutta in avanti la squadra di Novellino. Ma non c'è più tempo: finisce qui l'incontro con il Catania che centra la seconda vittoria consecutiva e risale la classifica con 10 punti. Ora i gialloblù, fermi a quota 11, dovranno riscattarsi domenica 17 pomeriggio in casa contro il Picerno.

Tabellino:

Catania (4-3-3): Sala; Albertini, Ercolani, Monteagudo, Pinto (Ropolo 38’p.t.); Rosaia, Cataldi (Provenzano 27’s.t.), Greco (Claiton 43’s.t.); Piccolo (Ceccarelli 1’s.t.), Moro, Russini (Biondi 27’s.t.). A disp.: Borriello, Pino, Claiton, Ropolo, Zanchi, Izco, Maldonado, Provenzano, Biondi, Russotto, Sipos, Ceccarelli. All. Francesco Baldini.

Juve Stabia (4-3-3): Sarri; Tonucci, Troest, Rizzo, Donati; Berardocco (Evacuo 28’s.t.), Scaccabarozzi (Stoppa 16’s.t.), Altobelli; Bentivegna (Schiavi 16’s.t.), Panico, Eusepi (Lipari 38’s.t.). A disp.: Russo, Lazzari, Esposito, Caldore, Davì, Schiavi, Squizzato, Guarracino, Stoppa, Evacuo, Della Pietra, Lipari. All.: Walter Alfredo Novellino.


Arbitro: Michele Giordano della sezione AIA di Novara

Assistenti: Davide Stringini della sezione AIA di Avezzano e dal sig. Marco Carrelli della sezione AIA di Campobasso

IV ufficiale: Marco Emmanuele della sezione AIA di Pisa

Ammoniti: Berardocco (JS), Scaccabarozzi (JS), Cataldi (C), Panico (JS), Schiavi (JS), Ropulo (C), Biondi (C)

Marcatori: Moro (C) 8’p.t. e 19’s.t., Russini (C) 15’p.t. Eusepi (JS) 25’ e 29’p.t.

Angoli: 1-4

Note: +2’p.t.; +5’s.t.

Video
play button

Castellammare - Immacolata, la notte dell'ultima stella

Le voci votive di 'Fratill e Surelle' nei vari rioni della città.

2 ore fa
share
play button

Castellammare - I Falò dell'Immacolata sull'arenile

08/12/2021
share
play button

Castellammare - L'accensione dell'albero in villa comunale

08/12/2021
share
play button

Passione Gialloblù, special guest il centrocampista della Juve Stabia Guido Davì

07/12/2021
share
Tutti i video >
Juve Stabia







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici