Cultura & Spettacolo
shareCONDIVIDI

Castellammare - Tour guidato tra i murales del centro storico, opere d'arte apprezzate anche dalla Soprintendenza

Il significato delle pitture murali del centro storico. Da lunedì visite guidate e sito in costruzione.

tempo di lettura: 5 min
di Rita La Monica
16/10/2021 12:13:05

Ieri, nel primo pomeriggio, ha avuto luogo un tour guidato tra i murales realizzati nel Centro Storico di Castellammare con lo scopo di rendere chiaro il messaggio che c'è dietro ogni disegno. Ad organizzare l'evento è stata l’associazione dei commercianti stabiese. A partecipare sono stati molti commercianti della città, l’ideatore del progetto Nello Petrucci e numerosi curiosi e appassionati. Tra i presenti anche colei che ha avuto l'idea e dato vita al progetto, l'ex-assessore al Turismo Noemi Verdoliva. A condurre la visita guidata è stata proprio la Verdoliva. «L'ho fatto gratuitamente, ho investito il mio tempo solo per dare qualcosa alla città. Un’idea per dare qualcosa a Castellammare. Io ho capito che se c'è un gruppo che crede veramente in una cosa, ci crede non per i soldi ma per il futuro. Mi hanno chiesto -"perchè lo fai?" - lo faccio per le mie figlie. Se le mie figlie non vivono in un posto che non è degradato ma è un posto interessante, un posto dove arriva gente, si respira cultura e dove si crea lavoro allora la prospettiva che le mie figlie hanno della vita sarà migliore. Dico la verità, non ci aspettavamo fin da subito tutto questo fermento. Lunedì mattina ci sarà la prima visita guidata con gli alunni delle scuole e il Comune a questo proposito ha un sito in costruzione per le spiegazioni, si stanno stampando le targhe che andranno vicino ad ogni murales e infine ci sarà una app con cui poter leggere il Qr code e avere tutti i dettagli. Quello di oggi è uno dei primi tour che viene fatto che ha lo scopo di raccontare quali sono i significati nascosti dietro queste opere che sono state realizzate. Alcuni significati sono molto chiari altri sono celati all'interno delle opere. Dietro ad ogni murales è stato fatto uno studio. Uno studio su quella che è l'identità del posto ma anche uno studio specifico sull'edificio o sull'ubicazione. Come quello posizionato nel Vico dei Tedeschi o quello di Vico del pesce, vicolo storico che rappresenta la curiosità e la conoscenza, quindi invita le persone ad essere curiose, ad avvicinarsi ma allo stesso tempo racconta dell'evoluzione della Sirena, da uccello a pesce, quindi la contaminazione. Così come il Centro storico viene contaminato da un'arte che è contemporanea e che oggi genera tanto interesse e tanta curiosità. Noi non pensavamo che queste opere destassero così tanta curiosità, ripeto. Perlomeno non così a breve, noi ipotizzavamo che nel breve medio termine  potessero attivarsi tour guidati. Ma, visto il fermento che c'è, stiamo mettendo tutto su carta e stiamo lavorando addirittura alla progettazione di una planimetria da fornire ai visitatori, codici Qr che richiamano al sito, l'illuminazione delle diverse opere in modo che siano visibili anche di sera. Così si possono avviare dei tour non solo diurni ma anche notturni. Perchè l'obiettivo è quello di riqualificare il centro storico da un punto di vista commerciale e culturale. Per conservarli, su tutti i murales sono state applicate delle vernici che dovrebbero proteggerli dagli agenti atmosferici per il maggior tempo possibile. Di certo non li possiamo coprire si perderebbe il significato dei murales stessi».

 

Ma pare che questa iniziativa non sia piaciuta solo a cittadini e turisti ma anche gli stessi artisti che hanno realizzato le opere hanno amato stare a Castellammare. Francesca Maresca, artista stabiese che gravita anche lei attorno al gruppo di artisti internazionali, ha raccontato che oltre ai murales alcuni artisti hanno realizzato dei piccoli graffiti in segno di ringraziamento per l’accoglienza ricevuta. Tra gli artisti e gli abitanti è nata una sorta di amicizia, pare inoltre che in molti hanno offerto qualcosa di cucinato agli artisti mentre lavoravano e si sono preoccupati che non mancasse mai il caffè. «A Rata-Virus è piaciuta così tanto Castellammare che la settimana prossima ritorna, vuole stare un po' qui e visitare la città» ha detto Francesca.

 

I murales in tutto sono 16 e dal più piccolo al più grande hanno tutti un significato, un concetto da esprimere per cambiare un po' in meglio il mondo. Tutti tra l'altro sono pensati per Castellammare, sono stati esaltati la sua storia e le sue caratteristiche. Come il murales di Piazza Amendola. Un gigantesco Davide del Bernini che ha in mano un clistere. Simboleggia un Davide un minuto prima della vittoria ma che per vincere ha bisogno di depurarsi di tutto quello che non va. Proprio come Castellammare che per vincere ha bisogno di depurarsi di ciò che non va.

O ancora come il murales di Ledania, artista colombiana, che ha ricevuto i complimenti dalla Sovrintendenza. Il titolo dell'opera è "Colori dalla cenere" e simboleggia la città di Castellammare che è stata sì cenere ma poi è rinata e rifiorita. È coloratissimo e all'interno sono rappresentate la Cassa Armonica e altre figure rappresentative come i volti che rappresentano gli avi e i colombi che sono portatori di bei messaggi.

Tra i murales preferiti poi c'è quello dove è disegnato Nerone in Via Coppola realizzato da due artiste stabiesi che si firmano con lo pseudonimo di Barmy. All'interno c'è anche l'Amerigo Vespucci gioiello stabiese che ricorda la tradizione navale, un omaggio ai Cantieri quindi, e una Sirena che guarda i bellissimi colori di Castellammare al tramonto.

Ha riscontrato enorme successo anche il murales di Vico del pesce che con i suoi colori e i suoi disegni invita i cittadini ad entrare e a scoprire nuovi mondi proprio come Ulisse.

Video
play button

Castellammare - Immacolata, la notte dell'ultima stella

Le voci votive di 'Fratill e Surelle' nei vari rioni della città.

51 min fa
share
play button

Castellammare - I Falò dell'Immacolata sull'arenile

08/12/2021
share
play button

Castellammare - L'accensione dell'albero in villa comunale

08/12/2021
share
play button

Passione Gialloblù, special guest il centrocampista della Juve Stabia Guido Davì

07/12/2021
share
Tutti i video >
Cultura & Spettacolo







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici