Cronaca
shareCONDIVIDI

Castellammare - Tratta ferroviaria con Gragnano, EAV: «Pronti a riqualificarla, ecco il nostro progetto»

Il presidente Umberto de Gregorio spiega: «La ferrovia è abbandonata da 12 anni. Se FFSS la rimette in servizio siamo contenti. Se possiamo dare una mano, siamo contenti».

tempo di lettura: 2 min
14/01/2022 08:35:50

«Sul tema della ferrovia Castellammare / Gragnano si stanno raccontando tante imprecisioni. EAV è solo a disposizione se può essere utile. Abbiamo un progetto, lo abbiamo messo a disposizione dei Sindaci che ce lo hanno chiesto. La ferrovia è abbandonata da 12 anni. Se FFSS la rimette in servizio siamo contenti. Se possiamo dare una mano, siamo contenti». Così il presidente dell'Ente Autonomo Volturno, Umberto de Gregorio, sul tema della riqualificazione della tratta ferroviaria dismessa Castellammare-Gragnano su cui, da giorni, si stanno esprimendo diversi politici locali e regionali. Se da una parte c'è chi, come il sindaco di Gragnano, che spienge per la realizzazione di un tram leggero di collegamento tra le due città, dall'altra si registra la posizione del Movimento 5 Stelle, per bocca del suo consigliere regionale Luigi Cirillo, che sottolinea la necessità che RFI riqualifichi e rimetta in funzione la tratta.

E così de Gregorio è intervenuto per esporre il progetto EAV e la sua visione su quel tratto di ferrovia. Lo ha fatto inviando una lettera a Repubblica che ha pubblicato anche sui social.Nella missiva il presidente EAV precisa che «la tratta Castellammare - Gragnano è già chiusa, oserei dire abbandonata, da 12 anni e noi vorremmo tentare di riaprirla. Non ci risulta che ci siano altre imprese ferroviarie, oltre ad EAV, disponibili a fare questo tipo di operazione. RFI e Trenitalia si sono espresse da tempo, considerando quella linea un ramo secco da destinare alla dismissione. EAV ritiene, invece, che la linea possa avere grandi potenzialità per i pendolari e per il turismo, ed è per questo che ha sviluppato un progetto, richiesto dai Comuni della zona, per la rifunzionalizzazione della tratta in un’ottica più appetibile di sistema leggero con nuove fermate intermedie per consentire la più ampia accessibilità all’intero sistema insediativo dei comuni interessati. La linea rimane su sedime ferroviario conservando lo scartamento originario. Stiamo raccogliendo grande entusiasmo per la proposta presentata e se ci saranno tutte le condizioni, EAV sarà pronta ad assumere il ruolo di soggetto attuatore per la realizzazione e la gestione della nuova linea. Si proprio EAV, che sulla circumvesuviana ha ordinato 40 treni nuovi ed ottenuto 300 milioni di euro dai fondi del recovery per riammodernare l’infrastruttura».

Video
play button

Campania - De Luca: punto sui contagi, sulle scuole e sulle misure per il contenimento

La diretta del presidente della Regione Campania

14/01/2022
share
play button

Campania - Emergenza Coronavirus, le decisioni di De Luca

07/01/2022
share
play button

Castellammare - Interviste della Vigilia di Capodanno, in diretta dal centro cittadino

31/12/2021
share
play button

Gragnano - Green pass rubati' il nome della cartella sul pc di un 26enne, arrestato dai Carabinieri

26/12/2021
share
Tutti i video >
Cronaca







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici