sabato 22 settembre 2018 - Aggiornato alle 18:41
farmacia san carlo
StabiaChannel.it
farmacia san carlo
Cronaca

Castellammare - Falsi incidenti stradali, 50 casi sospetti in una indagine della Procura

Nel mirino degli inquirenti anche medici ed avvocati. E' l'ennesimo caso che si apre nel comune stabiese e nei paesi confinanti.

pavidas

Nuovo caso ‘falsi incidenti stradali' a Castellammare di Stabia e relativo hinterland. Secondo gli inquirenti, infatti, sarebbero molti i cittadini che, con la complicità di medici e avvocati, simulerebbero sinistri per intescare i risarcimenti non dovuti dalle assicurazioni.

Una nuova inchiesta è stata per questo aperta dai magistrati della Procura della Repubblica di Torre Annunziata, dopo le denunce arrivate da parte di diverse compagnie di assicurazioni. Almeno 50 sarebbero i casi finiti sotto la lente d'ingrandimento della magistratura. Il tutto, per falsi incidenti costruiti ad arte non solo a Castellammare, ma anche a Gragnano e in tutti i comuni dei monti Lattari.

L'inchiesta della Procura oplontina è ancora all'inizio, ma nelle prossime settimane potrebbero arrivare degli sviluppi clamorosi. Tutto è partito dalla denuncia delle compagnie assicurative. Gli inquirenti si sono serviti di telecamere di videosorveglianza per vedere cosa accadeva nei luoghi individuati nelle richieste di risarcimento inviate alle assicurazioni. E proprio in decine di casi, gli inquirenti si sarebbero accorti che date e ore relazionate dalle presunte vittime degli incidenti stradali non combaciavano. Inoltre. sarebbe emersa l'inconsistenza di alcune denunce visto che dai filmati della videosorveglianza (in alcuni casi) non ci sarebbe proprio traccia degli incidenti segnalati. Da qui l'apertura di un'inchiesta che, a breve, potrebbe portare anche ai primi avvisi di garanzia.


Tremano dunque diversi cittadini e automobilisti. Ma tremano soprattutto vari avvocati di Castellammare e dei comuni limitrofi. Proprio i legali infatti, secondo quanto accertato dalle forze dell'ordine, potrebbero stabilire le parcelle per dividere il premio ricevuto dalle vittime di turno. Il tutto, a danno delle compagnie assicurative che pagherebbero per incidenti in realtà mai verificatisi.

Tra le vittime, in alcuni casi, ci sarebbero anche gli Enti locali. Dei cinquanta casi finiti nel mirino della magistratura, infatti, soltanto poco più della metà farebbero riferimento ad incidenti tra due veicoli. La restante percentuale riguarda invece richieste di risarcimento inoltrate ai Comuni. Il gioco è semplice. Basta un piccolo incidente, anche domestico, per rivolgersi all'avvocato di fiducia e orchestrare una caduta su un marciapiede malridotto di proprietà del Comune, oppure su una strada dissestata dello stesso ente. Del resto proprio a Gragnano, il mese scorso, i carabinieri hanno prodotto un dettagliato dossier fotografico sullo stato delle arterie cittadine, sollecitando l'amministrazione comunale ad effettuare lavori di somma urgenza in virtù dell'elevato numero di incidenti (e relative richieste di risarcimento) giunte al palazzo comunale di via Vittorio Veneto.

news 21/1 - Castellammare - Falsi incidenti stradali, si indaga su oltre 150 casi sospetti


Gli ultimi articoli di Cronaca

domenica 19 agosto 2018 - 10:14 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi alfa forma Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese