domenica 24 gennaio 2021 - Aggiornato alle 21:16
Gori spa
StabiaChannel.it
Gori spa
Cronaca

Castellammare - Estorsione ad un commercialista, sequestro ai danni di imprenditore stabiese


L'uomo è gestore di un distributore di carburanti a Santa Maria la Carità.

pavidas

Nella mattinata odierna, militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Torre Annunziata hanno provveduto ad eseguire un decreto di sequestro, emesso dal Tribunale di Napoli Sezione Misure di Prevenzione, per un valore di quasi 400 mila euro, nei confronti di S.C., residente in Castellammare di Stabia (NA) e gestore di un distributore di carburanti operante in S. Maria la Carità (NA), ritenuto responsabile dei reati di usura ed estorsione ai danni di un commercialista della penisola sorrentina.

La complessa ed articolata indagine svolta dalla Tenenza della Guardia di Finanza di Massa Lubrense, sotto il coordinamento della Procura, prendendo le mosse da anomale operazioni finanziarie affiorate nell'ambito di un'attività di verifica fiscale eseguita dal predetto Reparto nei confronti di un professionista sottoposto ad usura, ha portato all'esecuzione, lo scorso 23 aprile, di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere e contestuale decreto di sequestro preventivo ex art. 321 c.p.p., per un valore di circa 320 mila euro, nei confronti del medesimo soggetto.

In particolare, sulla base degli elementi acquisiti nel corso delle citate attività ispettive e sulla scorta dei riscontri eseguiti nell'ambito delle attività di indagine, veniva ricostruito un univoco e chiaro quadro indiziario dal quale emergeva l'intero rapporto usurario, che aveva avuto scaturigine nel lontano 2013 e che era perdurato fino ai primi mesi del 2020. In particolare, la vittima veniva costretta - anche attraverso percosse e minacce estorsive a danno della propria incolumità - alla restituzione di circa 320 mila euro, a fronte della richiesta di un prestito iniziale di 65 mila euro, con l'applicazione, quindi, di gravosi tarsi usurari calcolati in ben oltre il 60% della sorta capitale sull' intero periodo.




Nel corso delle ulteriori attività delegate dalla Procura, la Guardia di Finanza svolgeva mirate indagini patrimoniali in ordine al tenore di vita, alle disponibilità finanziarie ed al patrimonio riconducibile al nucleo familiare di S.C., allo scopo di individuarne le fonti di reddito. Gli esiti di tali  accertamenti  investigativi consentivano di evidenziare sufficienti indizi in ordine alla provenienza illecita del patrimonio accumulato dall'imprenditore, desumibile, oltre che dal profilo criminale, anche dalla rilevante sproporzione emersa tra la ricchezza accumulata, il tenore di vita condotto e l'entità dei redditi dichiarati.

Le attività di indagine dimostravano, inoltre, che la moglie dell'imprenditore, sebbene formalmente separata legalmente dal marito, risultava ancora di fatto parte integrante del nucleo familiare originario, in virtù della totale condivisione con l'indagato degli interessi economici, tanto da risultare esclusiva intestataria di gran parte dei rapporti bancari a loro riconducibili.

La Procura, alla luce della rilevante sproporzione emersa tra le disponibilità finanziarie accumulare negli anni dalla famiglia dell'imprenditore S.C. ed i redditi dichiarati al fisco, proponeva al competente Tribunale di Napoli l'applicazione di una misura di prevenzione a carattere patrimoniale nei confronti dello stesso.

Il Tribunale di Napoli Sezione Misure di Prevenzione, condividendo la richiesta della Procura, ordinava il sequestro dei saldi attivi giacenti sui conti correnti intestati a S.C. (già oggetto di sequestro preventivo) nonchè alla consorte dello stesso, per un importo part a circa 400 mila euro.



Castellammare - Estorsione ad un commercialista, sequestro ai danni di imprenditore stabiese

martedì 24 novembre 2020 - 15:27 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Cronaca

Sant'Antonio Abate - Covid, contagi di nuovo in crescita: 25 positivi nell'arco di 5 giorni

Campania - Covid, ancora in calo curva dei contagi

Vico Equense - Raid e minacce sfruttando un 12enne, 38enne in carcere

Sorrento - Cinque arresti, tre taccheggiatori e due pusher

Castellammare - Stabia continua a stupire: ritrovate delle tombe durante i lavori a Palazzo Farnese

Boscoreale - Controlli dei carabinieri, denunciato un 34enne

Castellammare - Bambini a scuola con doppi turni, le mamme di Postiglione scrivono al sindaco

Campania - Vaccini: lite tra Arcuri e De Luca in riunione online

Torre del Greco - A casa 190 pacchetti di sigarette di contrabbando, denunciato 49enne



Sponsor
CIL
dg informatica adra bcp auto somma somma point Rionero Caffè Futura Costruzioni srl ScuolaLex
dg informatica adra bcp Berna auto somma somma point Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO

StabiaChannel.it
StabiaChannel TV

I PIÚ VISTI DELLA SETTIMANA