Cronaca
shareCONDIVIDI

Castellammare - Vandalizzata la Chiesa della Pace per i 'fucaracchi' dell'Immacolata

Il sindaco Salvatore Vozza: "Delinquenti senza rispetto della città e delle tradizioni".

tempo di lettura: 2 min
11/12/2009 15.12.52

Vandalizzata la Chiesa della Pace per i "fucaracchi" dell'Immacolata. L'edificio di comproprietà comunale è stato chiuso per ragioni di sicurezza. Durante la "caccia" abusiva di legno per l'accensione dei tradizionali falò, ignoti si sono introdotti nella parte superiore della chiesa che si trova nel centro antico, sfondando un varco murato, e hanno tagliato le travi di legno di 12 capriate dell'edificio utilizzando presumibilmente una motosega circolare e asportando i tronchi, ciascuno della lunghezza di 15 metri, che con tutta probabilità sono stati usati per un "fucaracchio".

L'episodio è stato denunciato stamattina dal parroco ai Carabinieri che hanno avviato le indagini. I tecnici del Comune hanno effettuato un sopralluogo stamattina constatando il grave danno alla stabilità dell'intera struttura, tant'è che è stata disposta la chiusura della chiesa. E' stato immediatamente attivato l'intervento di puntellatura del tetto, ampio circa 200 metri quadrati, per una prima messa in sicurezza. Con tutta probabilità si renderà necessaria l'opera di demolizione e ricostruzione dell'intera copertura.

"Hanno agito dei veri e propri delinquenti che non hanno rispetto nè della città nè delle sue tradizioni- commenta il sindaco Salvatore Vozza- L'Amministrazione assicura la massima collaborazione ai Carabinieri che hanno avviato le indagini e condanna fortemente questo atto di puro vandalismo, che non ha nulla a che vedere con la festa dell'Immacolata e che danneggia una struttura importante del centro antico, zona dove da tempo ci sono interventi di riqualificazione. Dopo la tragedia sfiorata all'Annunziatella la notte tra il 7 e l'8 dicembre, registriamo un altro fatto estremamente grave che non deve e non può restare impunito". "Nei giorni precedenti all'Immacolata- sottolinea il primo cittadino stabiese- c'è stata un'intensa attività di prevenzione messa in campo dalla Polizia Municipale e dalle forze dell'ordine, ma evidentemente senza la collaborazione di tutti i cittadini qualsiasi sforzo da solo non può bastare".

Dal 30 ottobre al 6 dicembre la Polizia Municipale, in collaborazione con le altre forze dell'ordine e la Multiservizi, ha effettuato numerosi sopralluoghi e 7 interventi di sequestro di legname e materiale di risulta, illegalmente accumulato per l'accensione dei 'fucaracchi'. Complessivamente sono stati sequestrati 695 metri cubi di "legname", costituito in gran parte da rifiuti ingombranti, come mobili vecchi, misto a materiale vario.

I sequestri sono avvenuti nel centro antico (Largo Caporivo area antistante il fabbricato demolito di vico Rivo 11e Calata Gesù), al San Marco (Via Martucci, Cicerone, Via Galeno, Via Grotte San Biagio), al centro (viale Dante, via Carducci), rotonda Tavernola, alla Spiaggia e nei quartieri Moscarella e Savorito.

 

Video
play button

Vico Equense - Monte Faito, nascondeva una bomba capace di far saltare in aria un'auto, denunciato 5

Operazione Green Life. Carabinieri sequestrano anche un fucile e decine di cartucce.

04/08/2022
share
play button

Sorrento - Carabinieri in costume infiltrati tra i bagnanti

02/08/2022
share
play button

Castellammare - Gestione commissariale, il bilancio dei primi 6 mesi

28/07/2022
share
play button

Castellammare - Rosso di Stabia, premiati gli stabiesi illustri

28/07/2022
share
Tutti i video >
Cronaca







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici