Sport
shareCONDIVIDI

Santa Maria la Carità - L'Eccellenza in campo e sugli spalti con la grinta della Brigata Sammaritana

Stagione calcistica di passione e di tifo attorno al Santa Maria la Carità Calcio: la prima vittoria è arrivata grazie anche al calore dei tifosi rossoazzurri.

tempo di lettura: 3 min
di Felicia Ferrara
20/03/2023 16:08:27

Concentrazione massimale, determinazione all’ennesima potenza, entusiasmo palpabile.
L’amore non ha confini, e spesso nemmeno il tifo. Non servono tanti giri di parole per descrivere l’ambiente che si respira attorno all’ Acd Santa Maria la Carità, e non serve nemmeno essere esperti di calcio per vedere (finalmente) una curva calorosa, calda e colorata, sostenere i propri beniamini. Basta remare in un’unica direzione che porta proprio lì, a destra degli spalti dello Stadio Comunale “Santa Maria”, dalla parte della “Brigata Sammaritana”, il primo germoglio del tifo rossoazzurro sorto il 2 Febbraio 2020, dall’idea di un gruppo di giovanissimi ragazzi della cittadina. Armati di passione, volontà e spirito di iniziativa, la neonata tifoseria sammaritana ha in poco tempo coinvolto (e continua a farlo) tanti altri giovani che hanno sposato con grande entusiasmo questo stimolante progetto al fine di diventare il classico gruppo ultrà che riempie le curve di ogni squadra di ordine e grado.
Tamburi, bandiere, megafoni e corde vocali accordate: la Brigata ha sostenuto le sorti del Santa Maria in lungo e in largo, in casa e in trasferta, con il sole e forti temporali, senza mollare un colpo, diventando il 12esimo uomo in campo. E tanta fatica e tenacia è stata, poi, ripagata con lo storico salto di categoria.
La grande bellezza in campo e sugli spalti, quindi. Ed è così che si diventa squadra – società simpatia. Le Aquile di mister Durazzo volano in Eccellenza, i tifosi rossoazzurri vincono e volano nel gradimento confermandosi tifoseria di rarissima eccezione nel mondo del calcio campano. Dovrebbero glorificarla tutti i media, perché stare sugli spalti, sugli stessi spalti, per molte settimane, per mesi, per anni, significa qualcosa che trascende e supera la passione per il calcio e l’essere semplici tifosi di una squadra. Vuol dire appartenere a un culto, fare ammissione di fede. Significa fare parte di un mondo, e qualche volta vederlo cambiare. Significa avere a che fare con ragioni che non possono essere misurate solo con il parametro sportivo.
Siamo felicemente invidiosi di tutta questa grinta che sta colorando Santa Maria la Carità. Quale sarà la strada che la Brigata seguirà insieme ai sammaritani? Potrebbe essere quella che porta alla Serie D, in silenzio, da sfavoriti. Potrebbe essere quella che porta a un nuovo inizio, fatto di prestazioni soddisfacenti e risultati sul campo. Potrebbe essere la strada che porta a nuovi talenti diventare i giocatori del futuro di questa squadra. Per il momento tutto è bello così e così deve essere perché il calcio è passione, non solo un affare economico e politico, e il sentimento porta a sognare in grande. E sarà, senz’altro, il calore del tifo rossoazzurro ad incidere su tutto il resto. Il 12esimo uomo in campo non arriva dal calciomercato ma è già in casa, al suo posto, sui gradoni del Comunale.

Video
play button

Castellammare - Vozza su Savorito, Centro Antico e prossime elezioni

L'ex sindaco parla delle criticità del progetto di rigenerazione del Savorito e del rilancio del Centro Antico. Quindi una riflessione sulle prossime elezioni amministrative.

23 ore fa
share
play button

Monopoli - Juve Stabia. Conferenza stampa di mister Guido Pagliuca

10/02/2024
share
play button

Castellammare - Gli errori del passato, le sfide del futuro. «Ci vuole competenza»

10/02/2024
share
play button

Castellammare - Non sceglierò Barabba, Nicola Corrado racconta il suo libro

27/01/2024
share
Tutti i video >
Sport







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici