Sport
shareCONDIVIDI

Santa Maria la Carità – Torneo delle 5 strade: Trionfo in finale per Via Petraro. Seconda Via Visitazione, terza Via Pontone

Gli azzurri battono 3-0 Via Visitazione e portano Via Petraro sul tetto di Santa Maria. Nella finale per il 3 posto, Via Pontone riesce ad avere la meglio su Via Pioppelle.

tempo di lettura: 3 min
di Felicia Ferrara
05/07/2022 09:59:45

Chi arriva prima, vince tutto. Semplice, facile, persino crudele. Dopo l’assaggio di sfida gustato giovedi scorso, Via Petraro e Via Visitazione erano attese dall’ultima grande sfida della mini stagione, stavolta quella decisiva. Perché in fondo è l'essenza stessa dello sport: arrivare davanti agli avversari. Al contempo, però, il calcio non sarebbe lo sport più bello del mondo se non fosse pieno di sorprese e colpi di scena.
E così, con tutti i pronostici a sfavore, gli sceneggiatori di Via Visitazione ci hanno messo tutto il loro per rendere quanto più avvincente possibile il copione di una trama lunga dieci puntate dove il ruolo del protagonista è sempre stato recitato dai ragazzi di mister Di Nola.
Le finali non si giocano, si vincono. E nessuno come la truppa di mister De Risi interpreta al meglio il dettame dell’allenatore legato a una partita dove non c'è un domani.
Alla vigilia della final night, dalle parti occupate dai delfini rossi si respirava davvero la sensazione di una finale che potesse raccontare qualcosa di diverso. C’era davvero la sensazione di poter trasformare in colpo di scena il solito finale trito e ritrito.
Tra la convinzione di chi pensava che Via Petraro avrebbe vinto ancora, c’era chi riteneva che Via Visitazione, in 90’, avesse riaperto tutto portando l'inerzia dalla sua. E invece no. Alle ore 23:30 circa, i fuochi d’artificio sul Comunale di Santa Maria si tingono di azzurro per quei ragazzi che, ancora una volta, vincono nella gloria e nella storia.
Assomiglia un po’ alla Premier League del Leicester di Ranieri, la vittoria in finale di Via Petraro. Una favola con delle solide fondamenta. Un successo meritato ed infinito, come la serie di risultati utili consecutivi messi in bacheca nelle otto giornate effettive di gara. Un ruolino di marcia impressionante per gli azzurri che si sono presentati alla finalissima con il vestito elegante della capolista imbattuta, con all’attivo un numero di reti fatte spaventoso, 49, racchiuse per la maggior parte nel suo uomo simbolo: Daniele Farriciello, punta di diamante dell’ A.C.D Santa Maria la Carità. 
Medaglia d’argento, quindi, per Via Visitazione a cui, sfumata la possibilità di vincere il trofeo più ambito, resta comunque la soddisfazione di essere stato un gruppo giovane, probabilmente ancora acerbo come esperienza ma immensamente ricco di talento e predisposto al sacrificio e all’arte dell’applicazione. L’agonica qualificazione alla finalissima è stato la dimostrazione dell’abnegazione della truppa di Raffaele De Risi, un tecnico che motiva i suoi come nessuno, ma non solo, dimostrando come nel calcio nulla sia scritto, persino i risultati più improbabili.

FINALE 1° - 2° POSTO
VIA PETRARO - VIA VISITAZIONE 3-0

MARCATORI: 15’ p.t. Di Ruocco Francesco, 1’ s.t. Farriciello  Daniele, 20’ s.t. Amita Nicola (Via Petr).

FINALE 3° - 4 ° POSTO
VIA PIOPPELLE – VIA PONTONE 1-2

MARCATORI: 11’ s.t. Esposito Catello (Via Pon); 19’ s.t Nastro Alessio (Via Piop); 21’ s.t. Elefante Stefano, 38’ s.t. Donnarumma Giuseppe (Via Pon).

Video
play button

Vico Equense - Monte Faito, nascondeva una bomba capace di far saltare in aria un'auto, denunciato 5

Operazione Green Life. Carabinieri sequestrano anche un fucile e decine di cartucce.

04/08/2022
share
play button

Sorrento - Carabinieri in costume infiltrati tra i bagnanti

02/08/2022
share
play button

Castellammare - Gestione commissariale, il bilancio dei primi 6 mesi

28/07/2022
share
play button

Castellammare - Rosso di Stabia, premiati gli stabiesi illustri

28/07/2022
share
Tutti i video >
Sport







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici