venerdì 15 novembre 2019 - Aggiornato alle 19:16
bcp
StabiaChannel.it
bcp
Politica & Lavoro

Castellammare - Bennato alla Reggia, dal Comune nessuno ha dato l'ok


L'area parcheggio delle Terme richiesta dall'Ente Parco dei Monti Lattari e concessa da Sint.

pavidas

Prosegue l’inchiesta interna a Palazzo Farnese allo scopo di verificare le autorizzazioni all’uso della Reggia di Quisisana per lo svolgimento del concerto di Eugenio Bennato e Bombino dello scorso 27 settembre. Tutti i dirigenti del comune sono stati chiamati ad informare la segretaria generale su quanto hanno determinato – ciascuno per le rispettive competenze e responsabilità - in relazione all’evento organizzato dalla Scabec e dall’Ente Parco dei Monti Lattari.

Ed i primi riscontri sono arrivati. Il dirigente al SUAP, Giovanni Miranda, ha confermato di non aver concesso nessuna autorizzazione all’uso della Reggia di Quisisana, anche perché l’evento si è svolto il 27 settembre mentre una richiesta in tal senso è giunta presso i suoi uffici solo il 2 ottobre.

Dello stesso tenore è la risposta fornita dal dirigente ai Lavori Pubblici, Giuseppe Terracciano, secondo il quale dal comune non sarebbe partito nessun affidamento per i lavori di scerbatura al viale di accesso alla Reggia. Scerbatura che invece è stata fatta alcune ore prima dell’inizio del concerto stesso.

Ed ancora. In molti fecero notare l’assoluta assenza dei vigili urbani all’evento, dove vi era la partecipazione di centinaia di persone. Ebbene, il comandate Alfonso Mercurio, dirigente alla Polizia Municipale, ha spiegato che nessuna richiesta ufficiale gli era stata recapitata e, quindi, nessun agente è stato incaricato ad effettuare servizio alla Reggia.




La patata bollette ora è nelle mani del sindaco Gaetano Cimmino e del segretario generale Loredana Lattene. Una volta appurato che dal comune non è partito alcun placet per l’evento, cosa faranno? Di certo non potranno lasciar correre un fatto così grave, almeno come appare essere da questi primi risvolti. Il sindaco sarà chiamato a gestire la vicenda dal punto di vista politico, confrontandosi soprattutto con il presidente dell’Ente Parco Monti Lattari, Tristano Dello Joio, con il quale da mesi collaborava su diversi fronti. La segretaria generale, insieme agli stessi dirigenti, dovrà ora adottare misure volte a salvaguardare l’immagine del comune di Castellammare di Stabia oltre che a verificare i processi interni di autorizzazione a questo tipo di eventi.

Ma non è tutto. C’è infine l’aspetto legato all’utilizzo del parcheggio delle Terme di Stabia come area di sosta, con annessa navetta per la Reggia di Quisisana. Qui a farne richiesta sembra essere stato direttamente l’Ente Parco dei Monti Lattari a cui il commissario liquidatore di Sint, Vincenzo Sica, pare aver concesso l’autorizzazione all’utilizzo dell’area.


news Bennato alla Reggia, concerto da favola in una location unica

news Bennato alla Reggia, il PD: «Spettacolo abusivo. Il Sindaco che fa? Guarda le mosche e si fa le foto?»


Castellammare - Bennato alla Reggia, dal Comune nessuno ha dato l'ok

mercoledì 9 ottobre 2019 - 10:16 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO