lunedì 13 luglio 2020 - Aggiornato alle 16:28
bcp
StabiaChannel.it
bcp
Politica & Lavoro

Castellammare - Affare Cirio, il sindaco protegge l'assessore Russo: «Ha la massima fiducia»


Russo si difende: «Parole che non mi appartengono. Ci tengo a difende la mia reputazione»

pavidas

Giovanni Russo resterà assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Castellammare di Stabia e gode della piena fiducia del sindaco Gaetano Cimmino. A confermarlo questa mattina è il primo cittadino in una conferenza stampa convocata per fare chiarezza dopo lo scandalo relativo all'area Cirio. Nelle intercettazioni che compongono le oltre 600 pagine dell'inchiesta, è finito anche il nome dell'assessore Russo soprattutto per le sue offese all'ex sindaco Vozza (lo definì un «pezzo di m...» per essersi opposto alla realizzazione delle case all'interno dell'ex fabbrica). Cimmino però non ha dubbi e difende il proprio uomo, voluto con insistenza quasi due anni fa dopo la vittoria delle elezioni. Ma in particolare espone con orgoglio le tappe che hanno portato alla revoca del permesso di costruire: «Solo l'amministrazione Cimmino ha messo la parola fine a questo progetto avendo chiesto al dirigente di compiere un'attenta analisi sul caso e di adottare i dovuti provvedimenti. Nel 2016 si poteva bloccare il permesso con un ricorso al Tar, perchè non è stato fatto?». 

Cimmino si difende anche dalle critiche della stampa: «È sbagliato affermare che se la PolGre avesse pagato gli oneri, il progetto sarebbe andato avanti. Io avrei chiesto la revoca a prescindere grazie alla legge Madia e tenendo conto soprattutto delle indagini in corso.


Quelle case non sarebbero state realizzate in qualsiasi caso». E per chi ha chiesto lo scioglimento dell'amministrazione, replica: «Noi andiamo avanti a testa alta. Purtroppo c'è chi lavora nell'ombra da dieci anni, e mi riferisco a chi dice che questa città è ferma da dieci anni, sapete benissimo chi è, che si difende a far cadere amminsitrazioni e che non conosce le leggi. A noi non fa paura».

Subito a seguire l'assessore Russo che prova a fare chiarezza sulle intercettazioni che lo riguardano: «Sono un professionista dello sviluppo industriale e negli ultimi 20 anni ho avuto contatti con tutti gli imprenditori della provincia di Napoli, non solo con quelli stabiesi. Da amministratore devo difendere la mia reputazione. Ci tengo a precisare che non ho nessun problema con Salvatore Vozza, anche se in quella conversazione privata ho usati termini non consoni alla mia persona. Chi mi conosce lo sa». E a chi gli chiede di dimissioni, spiega: «Subito dopo che è uscito il mio nome, sono andato dal sindaco che mi ha confermato la sua fiducia. Invito tutti voi ad analizzare i miei atti in questi due anni: ho lavorato solo per il bene della città».


news Il Video della conferenza stampa


Castellammare - Affare Cirio, il sindaco protegge l'assessore Russo: «Ha la massima fiducia»

mercoledì 27 maggio 2020 - 18:00 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO