Politica & Lavoro
shareCONDIVIDI

Campania - Circum, interrogazione di Nappi (Lega): «reperti archeologici e fondi Pnrr a rischio, De Luca chiarisca»

«Il rischio che le opere si blocchino nuovamente e in maniera definitiva, mettendo a repentaglio anche i fondi del Pnrr è altissimo».

tempo di lettura: 4 min
08/03/2023 15:31:46

“I lavori per il raddoppio del tunnel della Circumvesuviana, tra le stazioni di Via Nocera e Castellammare di Stabia, hanno finora già prodotto uno stop, perché è bastato cominciare a scavare per imbattersi in resti di epoca romana. Il tutto nonostante le nostre reiterate denunce sull’inutilità delle opere - che farebbero risparmiare pochi minuti in termini di percorrenza - e l’allarme lanciato da istituzioni locali e associazioni del territorio per la presenza nell’area interessata dai lavori di reperti archeologici. Il rischio che le opere si blocchino nuovamente e in maniera definitiva, mettendo a repentaglio anche i fondi del Pnrr (oltre 80 milioni di euro destinati dalla Regione a Eav per la realizzazione del progetto) è altissimo. Per questo motivo ho presentato apposita interrogazione consiliare tesa a fare piena luce su tempi e modalità dei lavori, ed eventuale incremento dei costi per la salvaguardia di un’area dall'elevato interesse storico”. Lo afferma Severino Nappi, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Campania.

Il testo dell'interrogazione:

Oggetto: Interrogazione a risposta scritta ai sensi dell’art 124 del regolamento interno del Consiglio Regionale concernente “Fondi PNRR Eav Srl. Blocco lavori tratta Castellammare di Stabia-Sorrento”.  


Premesso che

la Regione Campania, per la messa in sicurezza ed il potenziamento delle ferrovie regionali, è stata destinataria di 546 milioni di euro del Fondo Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), tutti affidati in gestione alla società partecipata regionale dei trasporti Eav Srl;

oltre 80 milioni di euro dei suddetti fondi sono stati destinati, appunto con affidamento diretto all’Eav, al potenziamento ferroviario della Circumvesuviana nella tratta Castellammare-Sorrento, tra cui il raddoppio del tunnel tra le stazioni di Via Nocera e Castellammare di Stabia, con l’unico obiettivo di risparmiare qualche minuto sulla percorrenza di una tratta che da 8 anni viene indicata come la peggiore d’Italia;

Osservato che

ad avviso del sottoscritto la scelta di dar vita a tale progetto - in luogo di intervenire sulle molteplici carenze strutturali degli impianti e delle vetture che, di fatto, rendono improbabile persino l’effettività della ventilata dichiarata riduzione dei tempi di viaggio - appare in se di dubbia utilità pubblica, come espressamente evidenziato da molteplici esponenti istituzionali, fra cui appunto l’odierno esponente, oltre che da associazioni di utenti e di ambientalisti;

Evidenziato che

il Presidente della Giunta regionale e l’Amministratore Unico dell’Eav avrebbero dovuto essere consapevoli al contempo del fatto che detti lavori avrebbero comportato il rischio di mettere a repentaglio reperti archeologici di epoca romana in quanto la circostanza era stata reiteratamente quanto inutilmente segnalata dagli studiosi;

Preso atto che

l’Eav ha invece escluso che potesse effettivamente tale evento e questo in ragione di indagini che sarebbero state condotte e ha quindi deciso, in sinergia con l’Amministrazione regionale, di portare ugualmente tali opere;

Rilevato che 

il prevedibile ritrovamento dei resti dell’antica civiltà Stabiae, ovviamente subito verificatosi, ha naturalmente destato notevole sconcerto nelle comunità interessate, confermando quanto fosse stata erronea - oltre che inopportuna - la sordità del Presidente della Giunta e del vertice dell’Eav di sottrarsi al confronto pubblico sulla inutilità dell’apertura del cantiere in un’area che custodisce le memorie della civiltà antica;

Considerato che

l’Eav, in un generico comunicato, diramato qualche giorno fa, ha seccamente ribadito che i lavori proseguiranno, senza fornire alcuna spiegazione sulle modalità con le quali conciliare - oltretutto senza un enorme incremento dei costi - tale attività con la salvaguardia del patrimonio storico emerso durante gli scavi;

Atteso che

in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario 2023 della Corte dei Conti, il Presidente della Sezione giurisdizionale ha lanciato l’allarme che in Campania si rischia di sprecare i fondi del PNRR;


Tutto ciò premesso

il sottoscritto Consigliere Regionale interroga il Presidente della Giunta Regionale, anche quale titolare della delega ai trasporti, perché fornisca chiarimenti in merito alla possibilità di realizzare effettivamente, nel rispetto dei tempi previsti, l’opera in premessa descritta, salvaguardando al contempo un’area di notevole interesse storico, essendo invece evidente il rischio che la stessa non possa essere portata a temine anche per l’inevitabile incremento dei costi, con il conseguente e concreto pericolo pure di dover restituire all’Unione Europea tali ingenti somme, alla luce delle stringenti regole di utilizzo del Pnrr.

Video
play button

Castellammare - Eleganza e Stile: Aperitivo Esclusivo alla Jasper Boutique con Paolo Ciavarro

Oggi siamo stati a Castellammare di Stabia, per un evento all'insegna dell'eleganza e dello stile. Da Jasper Boutique, si è svolto un esclusivo aperitivo con un ospite d'eccezione: Paolo Ciavarro, testimonial della rinomata azienda internazionale Luigi Bianchi. Quest'anno, vi è stato un ritorno all'abito chiaro e al matrimonio più easy, con tessuti freschi e non troppo ricamati, ideali per chi cerca un'eleganza sobria e moderna. Come ci spiegano Rino ed Elena Galasso.

19/06/2024
share
play button

Castellammare - Vicinanza si insedia, a Palazzo Farnese la proclamazione degli eletti

14/06/2024
share
play button

Castellammare - Sport e inclusione sociale, Elefante: «Basta polemiche, parliamo del futuro»

05/06/2024
share
play button

Castellammare - Processione del Corpus Domini

02/06/2024
share
Tutti i video >
Politica & Lavoro







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici