Napoli Calcio
shareCONDIVIDI

Napoli - Giuntoli: «Napoli giovane e competitivo per vincere. Il Liverpool?...»

Intervista a Radio Kiss Kiss Napoli del direttore sportivo degli azzurri.

tempo di lettura: 2 min
di Aurora Levati
06/09/2022 10:54:54

ph Ssc Napoli

Il direttore sportivo del Napoli, Cristiano Giuntoli, ha concesso una lunga intervista a Radio Kiss Kiss Napoli parlando del futuro del club e del mercato appena conclusosi.

« Innanzitutto i complimenti che ho ricevuto vanno divisi tra il presidente, Chiavelli e tutto lo staff che lavora con me. Io credo che insieme a tutta la comunicazione e il marketing abbiamo fatto un lavoro lungo e importante e credo che il grande applauso vada a tutti. Detto questo, il rinnovamento era già stato fatto nel 2019 quando erano rimasti 4 calciatori su 26. In un anno non abbiamo fatto bene, abbiamo cambiato allenatore e vinto la Coppa Italia. L'anno successivo abbiamo perso la Champions per un punto e l'anno scorso l'abbiamo centrata. Poi abbiamo cercato di ripartire con un progetto che potesse dare una continuità di auto sussistenza economica che ti porta ad essere più sereno nei ragionamenti. Credo che un tifoso napoletano debba essere orgoglioso di tutto quello che sta facendo la famiglia De Laurentiis perchè mantenere la squadra ad alti livelli non è facile e servono grandi capacità manageriali che ha dimostrato di avere. Nel calcio ci vuole sempre tempo per amalgamare. Il mister deve conoscere le caratteristiche dei giocatori. La squadra per essere competitiva deve avere per prima cosa equilibrio, quindi conoscere bene nello specifico le caratteristiche dei calciatori. E ci vuole un po' di pazienza. I nuovi innesti? Noi volevamo un giocatore che potesse rimpiazzare Mertens, che avesse qualità nel breve, che potesse giocare in tanti ruoli davanti e italiano e lo abbiamo individuato in Raspadori. Il ragazzo ha avuto tanta voglia di venire e forti di questa voglia siamo stati fermi sulle nostre condizioni e alla fine l'abbiamo avuta vinta. Può fare anche il centravanti soprattutto con squadre che si chiudono. Ndombele, se in gran condizione, può giocare anche a 2. In questo momento secondo me è meglio a 3 così si può dividere il campo con più giocatori. Credo sia meglio che faccia la mezzala in un 4-3-3. C'è un diritto di riscatto con il Tottenham anche se molto alto. »

Poi, ha voluto commentare l'esordio in Champions. «Liverpool? E' molto difficile anche se le ultime due volte abbiamo vinto. In questo momento sembra in difficoltà però ha cambiato qualcosina ma sarà una partita molto difficile ma sicuramente lo sarà anche per loro. Osimhen ha un piccolo fastidio all'adduttore, non c'è lesione, si tratta di un affaticamento che deve gestire lui insieme al dottore e decidere poche ore della partita col Liverpool se è il caso di rischiare o meno».

«Il Napoli non si deve porre obiettivi, si deve porre l'obiettivo di vincere tutte le partite. Il Napoli deve provare a vincere con il Liverpool, sa che può essere competitivo contro chiunque quindi quello deve fare. Poi parlerà il tempo».

Video
play button

Juve Stabia - Viterbese 0-0, le intervista post gara

Il sala stampa il tecnici Colucci e Filippi ed il centrocampista delle vespe Berardocco.

25/09/2022
share
play button

Castellammare - BTS e Polisportiva Stabia presentano le squadre della nuova stagione

25/09/2022
share
play button

Juve Stabia - Mister Colucci presenta la sfida contro la Viterbese. «non sottovaluteremo i laziali

23/09/2022
share
play button

Juve Stabia - Monopoli. Conferenza stampa di Mister Colucci

18/09/2022
share
Tutti i video >
Napoli Calcio







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici