Napoli Calcio
shareCONDIVIDI

Napoli-Eintracht Francoforte 3-0. Il Napoli è nella storia: prima qualificazione ai quarti di Champions League

Gli azzurri calano il tris: doppio Osimhen e Zielinski su rigore per chiudere la pratica Eintracht

tempo di lettura: 4 min
di Giovanni Minieri
15/03/2023 23:06:28

Pomeriggio ad alta tensione nella città di Napoli. Le preoccupazioni dei giorni scorsi si sono purtroppo trasformate in realtà, con pesanti scontri nel centro storico tra supporters tedeschi (coadiuvati dagli “amici” atalantini) e la polizia. Scene di ordinaria follia con le forze dell’ordine che hanno riportato a fatica la situazione sotto controllo, dopo terribili devastazioni negli esercizi commerciali invasi da turisti e cittadini partenopei. Lancio di fumogeni, petardi ed un auto della polizia in fiamme: questo il bilancio della guerriglia urbana che ha seminato paura e terrore tra la gente.

Per fortuna tutto è invece tranquillo a Fuorigrotta nei pressi dello Stadio Maradona, pronto a scrivere una pagina di storia con il Napoli che per la prima volta entra (e con pieno merito) tra le prime 8 squadre d’Europa.

Due cambi per mister Spalletti rispetto al match vinto sabato pomeriggio contro l’Atalanta, con Meret (recuperato dall’infortunio) che torna a difendere i pali dei partenopei, e Mario Rui (out in campionato per squalifica contro Lazio e Atalanta) che vince il classico ballottaggio sull’out basso mancino con Olivera.

Il Napoli non ha alcuna intenzione di speculare sul risultato dell’andata e parte subito a mille: bordata dalla distanza di Politano con Trapp chiamato subito agli straordinari. All’11 Kvaratskhelia ci prova dalla sua mattonella ma scarabocchia una buona occasione per sbloccare il risultato. Ci sono gli uomini di Spalletti in mezzo al campo: Mario Rui dialoga con Zielinski, poi la piazza dolcemente per Osimhen che incrocia trovando ancora i guantoni di un attento Trapp. I partenopei lottano su ogni palla senza mai risparmiarsi: Zielinski recupera con un tackle a centrocampo guadagnandosi gli applausi del Maradona, poi l’azione prosegue con Kvaratskhelia che si lascia ipnotizzare da un estremo difensore ospite in grande spolvero. Il Napoli gestisce il possesso palla e poi prova a far male con tutta la sua qualità. Grande azione corale al minuto 43: uno-due Di Lorenzo con Politano, cross teso verso il centro con Kvara che porta via Ndicka, ma in extremis ci mette una pezza Rode sull’inserimento di Zielinski. Kim e Di Lorenzo spengono sul nascere ogni velleità dell’Eintracht, poi nei minuti di recupero il Napoli trova la rete che blinda la qualificazione ai quarti. Lobotka pennella di esterno per lo scatto di Politano, arcobaleno sontuoso ed incornata di Osimhen che tutto solo prende l’ascensore e pesca l’angolino dove Trapp non può arrivare.

È Kim show in avvio di ripresa: recupero altissimo del difensore coreano, e splendida azione personale conclusa da una rasoiata mancina sull’esterno della rete. Al 53’ il Napoli raddoppia: Kvaratskhelia dipinge calcio e va lungo l’out opposto per Politano, imbucata per la sovrapposizione di Di Lorenzo, e palla con il contagiri verso il palo più lontano per il tap-in del voracissimo Omishen a porta vuota. L’Eintracht si fa vedere con una conclusione velleitaria di Borré, poi è ancora decisivo Trapp sul destro a giro di Kvaratskhelia che già pregustava la gioia del gol. Al 64’ il Napoli cala il tris: Zielinski viene steso dall’intervento in ritardo di Sow. Dal dischetto si presenta lo stesso centrocampista polacco, che non freddezza fulmina Trapp. I partenopei addormentano la gara, Spalletti fa entrare Juan Jesus, Lozano, Ndombele, Elmas e Simeone, e con grinta e personalità gli azzurri volano per la prima volta nella storia ai quarti di finale della massima competizione europea per club.  

 

NAPOLI – EINTRACHT FRANCOFORTE 3-0

Reti: 45’+2 pt Osimhen, 8’ st Osimhen, 19’ st Zielinski rig.

NAPOLI (4-3-3) Meret; Di Lorenzo, Rrahmani, Kim (21’ st Juan Jesus), Mario Rui; Anguissa, Lobotka, Zielisnki (28’ st Ndombele); Politano (21’ st Lozano), Osimhen (36’ st Simeone), Kvaratskhelia (28’ st Elmas). All: Spalletti

EINTRACHT FRANCOFORTE (4-2-3-1) Trapp; Buta, Lucas Melo, Ndicka, Lenz (22’ st Max); Rode (29’ st Jakic), Sow; Knauff (17’ st Alidou), Gotze, Kamada; Borré. All: Glasner

Arbitro: Anthony Taylor (ENG)

Note: Ammoniti: Ndicka (E), Lenz (E), Gotze (E), Juan Jesus (N). Corner: 4-3.  Recupero: 2’ pt, 2’st.

Video
play button

Castellammare - Vozza su Savorito, Centro Antico e prossime elezioni

L'ex sindaco parla delle criticità del progetto di rigenerazione del Savorito e del rilancio del Centro Antico. Quindi una riflessione sulle prossime elezioni amministrative.

24/02/2024
share
play button

Monopoli - Juve Stabia. Conferenza stampa di mister Guido Pagliuca

10/02/2024
share
play button

Castellammare - Gli errori del passato, le sfide del futuro. «Ci vuole competenza»

10/02/2024
share
play button

Castellammare - Non sceglierò Barabba, Nicola Corrado racconta il suo libro

27/01/2024
share
Tutti i video >
Napoli Calcio







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici