Juve Stabia
shareCONDIVIDI

Juve Stabia - Rufini a Passione Gialloblù. «Padalino porterà le vespe ai playoff. Che ricordi il derby vinto a Cava»

«Stiamo attraversando un periodo particolare, chi avrà rose più ampie avrà maggiori opportunità di spuntarla. Mastalli? Credo nella buona fede del ragazzo, ma da contratto doveva attenersi alle indicazioni dello staff medico delle vespe»

tempo di lettura: 4 min
di Aurora Levati
26/02/2021 09:27:16

Nella ventunesima puntata di "Passione Gialloblù" è stato nostro ospite l'ex Juve Stabia Danilo Rufini. Con lui abbiamo analizzato la stagione della Juve Stabia e, in generale, le difficoltà che ci sono al giorno d'oggi dell'allenare una squadra. In primis, abbiamo analizzato l'andamento delle vespe. «Ho avuto modo di vedere la Juve Stabia dal vivo con il Foggia, partita che è terminata in parità. Essendo fermo con il campionato di Eccellenza, ho avuto la possibilità di andare a visionare varie partite. E' una delle squadre che ha giocato meglio, nonostante non avesse ancora fatto il restyling. Il cambio del modulo? Padalino sà il fatto suo. Ha sempre giocato con il 4-3-3. Se ha deciso di cambiare modo di giocare, lo ha fatto per sfruttare al meglio le qualità dei suoi ragazzi. Nel calcio moderno non ci si può fossilizzare su un solo modulo. Bisogna saper essere elastici per sapersi adattare ad ogni momento della partita e ad ogni avversario. Marotta ti da sia la profondità che l'ampiezza con i terzini. Poi, è arrivato un giocatore fisico, come Borrelli, che darà una grossa mano. Non dimentichiamoci che in panchina c'è un giocatore importante per la categoria: Ripa. In questo momento la squadra stabiese sta esprimendo un buon calcio e sta raccogliendo dei buoni risultati. Il campionato non è un campionato bello, bisogna ricordarselo. Tolte Ternana, Juve Stabia, Catanzaro e Casertana, non c'è un livello di gioco spettacolare. Conta la concretezza. E, la squadra gialloblù sta dimostrando di esserlo. C'è anche da sottolineare che giocare tre partite in una settimana non ti da quella lucidità e quella freschezza che ti aspetti.»

Poi, abbiamo fatto un salto nel passato ricordando il derby vinto con la doppietta di Sibilli. «Cavese - Juve Stabia? E' stata una delle tante giornate vissute a Castellammare. Ora, giocando senza pubblico, si è persa l'essenza del calcio. Quel giorno c'era la curva strapiena. E, nei minuti finali del match, Sasà Sibilli fece il cucchiaio proprio sotto la nostra curva. Vincere un derby è sempre una grande soddisfazione. E, anche all'epoca, la squadra era di Sasà Campilongo (ride, ndr). La squadra era composta da giocatori veramente importanti per la categoria. Infatti, se non ricordo male, riuscirono ad ottenere la promozione anche loro.»

Abbiamo analizzato anche le problematiche che sta avendo il campionato in cui allena Rufini. «Eccellenza? Stiamo cercando di smuovere le acque. Sembrava che avessimo ottenuto dei risultati. Infatti, stavamo aspettando una risposta dal CONI per poter trasformare il campionato di eccellenza in un campionato nazionale, come la Serie D. Ma, non ci sono state novità. E' stato rinviato tutto al 5 con il nuovo decreto. La Serie D gioca al di là delle zone. Nonostante sia una persona positiva, sono rimasto un po' deluso perchè credevo fosse la volta buona per riprendere. Arrivati a questo punto, o si riprende o si lascia tutti liberi. Così, si perde la passione sia a livello economico.»

E, in generale, abbiamo voluto approfondire le problematiche anche dei vari campionati. «Chi ha la rosa più ampia, avrà la meglio. Chi ha una rosa ridotta, ci perde. Giocare ogni tre giorni è pesante sia a livello fisico che a livello mentale. Poi, con tutti i protocolli da rispettare diventa un finire una partita per ricominciarne un'altra. Il tempo per preparare le partite è veramente poco. E' difficile soprattutto a livello tecnico-tattico. Se hai la rosa ampia, riesci a intercambiare gli interpreti e, di conseguenza, non "stressi" gli stessi. Quando dicevo che non ho visto squadre che mi hanno entusiasmato, è perchè forse giocano al "risparmio", visto che la preparazione è stata poca e che gli impegni sono ravvicinati. Per aver intensità devi star bene.»

Infine, abbiamo commentato il "caso Mastalli". «Purtroppo si fa un uso sempre più sbagliato dei social. I calciatori di Serie A li usano perché ci guadagnano. Chi gioca in categorie minori, ci perde perchè alle volte mostrano un po' troppo cose che non dovrebbero mostrare. Dispiace per quello che è successo a Mastalli. La stagione era ed è iniziata male parlando di un suo probabile trasferimento alla Salernitana, che poi non è avvenuto. Ogni calciatore deve ottemperare le richieste dello staff medico della società, a meno che non ci siano particolari clausole sul contratto. Se il medico sociale aveva deciso di proseguire in modo diverso, bisognava attenersi a quelle che erano le volontà del medico, che, in caso di problematiche, si sarebbe assunto le sue responsabilità. Dispiace perdere un calciatore importante come Alessandro per un certo periodo. Poi, la gente è maligna. Ed, essendo in scadenza, pensano che si stia "preparando" alla prossima stagione. Io non ci credo perchè ogni calciatore vuole lasciare un buon ricordo nella piazza in cui ha giocato. Probabilmente lui credeva che l'operazione fosse il modo migliore per risolvere questo problema. Ma, i passaggi sono stati fatti in maniera errata, passando così dalla parte del torto. Spero che questo strappo si possa ricucire, anche se secondo me era ed è una situazione già compromessa dall'inizio.»

Video
play button

Juve Stabia - Altra vittoria per le vespe. Mister Padalino predica calma

Le parole del tecnico delle vespe al termine dell'importante vittoria della sua squadra a Caserta.

18/04/2021
share
play button

Juve Stabia - Padalino mette nel mirino la Caserta ed i playoff

17/04/2021
share
play button

Campania - La situazione sui contagi, sulla scuola e soprattutto sulla campagna vaccinale

16/04/2021
share
play button

Passione Gialloblù, XXVII puntata. Ospite della serata Gigi Pavarese

13/04/2021
share
Tutti i video >
Juve Stabia







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici