Juve Stabia
shareCONDIVIDI

Juve Stabia - Petrazzuolo, Tarantino e La Penna: «Un'emozione indescrivibile. Il segreto del nostro lavoro? Supportarci l'un l'altro»

La soddisfazione dello staff sanitario: «Lavoro di squadra: pochi infortuni quest’anno anche grazie al lavoro del preparatore atletico e tutto lo staff tecnico.»

tempo di lettura: 3 min
di Davide Soccavo
19/04/2024 22:46:24

Si è svolta nella splendida location del Lungomare Restaurant, sito in Corso Garibaldi 104, a Castellammare di Stabia, nella serata di ieri, una cena per festeggiare la promozione in Serie B e la vittoria del campionato. Prima della piacevole serata i protagonisti della promozione sono stati a disposizione dei media per rispondere alle domande: «è stato un grande lavoro di squadra con i nostri fisioterapisti (Ciro Nastro, Mario Aurino e Gaetano Nastro) -spiega il dott. Giovanni Porpora- sulla supervisione del dott. Aucello che ci ha aiutati come medico dello sport. Da ortopedico dello sport ho gestito la parte infortuni. Siamo riusciti ad avere pochi infortuni anche grazie al lavoro del preparatore atletico e tutto lo staff tecnico. Quei pochi infortuni siamo riusciti a gestirli e a recuperarli in tempi brevissimi, grazie anche al mio centro qui a Castellammare dove abbiamo svolto un grande lavoro di prevenzione. Voglio complimentarmi con il mio gruppo di vecchi amici che ci hanno aiutato ad avere questa grande gioia. I giovani? Gli impegni sono stati tanti: partite infrasettimanali o in notturna. Il rischio infortuni c’è sempre. È vero che una squadra giovane può subire meno infortuni, però sono atleti che hanno giocato sempre e spesso a distanza di tre giorni. Sono professionisti e si sono dedicati al lavoro pur avendo sintomi influenzali. Li abbiamo gestiti con le classiche terapie. Ma hanno dato tanto e sono scesi in campo nonostante gli acciacchi. Il preparatore atletico è anche un grande nutrizionista che ha fornito la giusta alimentazione ai ragazzi. La prevenzione è fondamentale in questo ambito. Il gesto atletico relazionato con computer ci dà la possibilità di prevenire episodi traumatici. È stato fatto molto lavoro di squadra con risultati importanti. Il fischio finale? È stata un’esperienza bellissima. Ancora più bella viverla un’ulteriore volta, dato che i miei collaboratori sono alla Juve Stabia da più tempo di me.» «È stata la vittoria del popolo» queste le parole del dott. Mario Aurino. «un’emozione grandissima. Come ho detto l’altra volta nell’intervista a Benevento, questa la sento di più come vittoria, senza nulla togliere al gruppo di quattro anni fa -ha ammesso Amedeo Petrazzuolo, preparatore dei portieri-. Un gruppo importante, sin dall’inizio si è visto l’affiatamento ed è stata una cosa splendida. Thiam? Non lo scopriamo adesso. Era già un ottimo portiere. È arrivato qui dopo un paio di stagioni infelici, probabilmente con l’umiltà giusta. Non poteva che far bene» «Il nostro segreto è supportarci l’uno con l’altro -afferma Raffaele La Penna, preparatore atletico- il mister è il capo dello staff e quindi dobbiamo stargli dietro a prescindere. Pagliuca? È difficile che si arrabbi. A noi basta conoscerlo e se conosci bene una persona sai come comportarti di conseguenza.» «io portafortuna? Sono emozionato e contentissimo -afferma il viceallenatore Nazzareno Tarantino, autore di due promozioni in B con le vespe: una da giocatore e un'altra da vice di Pagliuca-. È stata un’emozione indescrivibile. Nessuno si aspettava di fare un cammino del genere. È stato un cammino devastante. I ragazzi hanno seguito il mister alla lettera e hanno compiuto un qualcosa di unico. Pagliuca? Lo ringrazio per avermi dato la possibilità di entrare in uno staff di grandi. Era quello che cercavo e mi ha fatto crescere tantissimo a livello umano e calcistico. Lui ha un carattere diverso dal mio, ma ci aiutiamo a vicenda. Anche questa è stata la forza dello staff.»

Video
play button

Castellammare - Catello Parmentola, giovane stabiese in campo. Ecco il suo programma

Uno dei volti nuovi di questa campagna elettorale. Nella lista con Forza Italia a sostegno del candidato sindaco Mario D’Apuzzo, Catello Parmentola – giovane Maresciallo dell’Arma dei Carabinieri – ha deciso di non restare a guardare  e provare a dare un suo contributo fattivo allo sviluppo della sua città, Castellammare di Stabia.

10 ore fa
share
play button

Castellammare - Sgomberate le 9 famiglie al Savorito, le testimonianze

21/05/2024
share
play button

Castellammare - Primi appuntamenti politici in villa comunale, inizia Futuro Democratico Riformista

20/05/2024
share
play button

Castellammare - Il Ministro Abodi assiste al varo e partecipa ad un convegno in città

18/05/2024
share
Tutti i video >
Juve Stabia







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici