Juve Stabia
shareCONDIVIDI

Juve Stabia - Esposito, gioiellino della difesa delle Vespe: «Spero di dare ancora tanto per questa maglia»

Il giovane difensore si racconta a 'Storie gialloblé': "Castellammare è una piazza importante, i tifosi meritano un'altra categoria"

tempo di lettura: 2 min
di Luca Piedepalumbo
25/02/2021 19:25:11

Foto Juve Stabia

Il mercato invernale di riparazione ha rappresentato una vera e propria rivoluzione per la Juve Stabia. In particolare, nel reparto difensivo si sono avute le cessioni di Nicholas Allievi e Roberto Codromaz. Il primo, spesso anche capitano dei gialloblé, ha lasciato le Vespe dopo quasi cinque anni vissuti alle falde del Faito, tra grandi successi e rovinose cadute. L'ex Triestina, invece, voluto fortemente dall'ex ds Ghinassi, è stato bocciato dal club stabiese dopo appena sei mesi di permanenza. La Juve Stabia ha sostituito i due calciatori d'esperienza con due giovani ma interessanti profili: Giuseppe Esposito ed Edgar Elizalde. Entrambi hanno ben figurato finora, mostrando talento e spiccate qualità difensive.

Il giovane Giuseppe Esposito, classe '99, alla sua prima vera esperienza tra i professionisti, si è raccontato ai microfoni ufficiali del club nel corso della trasmissione web "storie gialloblé". Tantissimi i temi trattati tra cui, ovviamente, anche quello legato al calcio e alla Juve Stabia: "Castellammare merita tanto. Si tratta di una piazza importante che merita di stare in categorie superiori. Spero un giorno di poter realizzare il sogno di tutti i tifosi e della società con l'aiuto dei miei compagni. Vogliamo ambire a qualcosa di più. Il calcio per me è vita, lavoro e passione. Ho iniziato a giocare a cinque anni in una scuola calcio di Marano, poi è arrivata tutta la trafila nel settore giovanile del Napoli. Ho avuto anche la fortuna di giocare la Youth League per tre anni: un'esperienza bellissima. Il salto tra i professionisti poi è stato davvero emozionante. Negli ultimi anni ho fatto anche esperienze negative, come a Bari, anche questo aiuta a crescere. Lì ho avuto tante difficoltà, fortunatamente ora sono qui a Castellammare. Quando chiama la Juve Stabia non c'è tanto da pensare: impossibile rifiutare una squadra così.

Sono arrivato da poco qui e mi sono ambientato subito benissimo, c'è grande entusiasmo nello spogliatoio. Io, Orlando e Ripa i più simpatici all'interno dello spogliatoio? Diciamo che è il Sud quello che dà più calore nello spogliatoio. Siamo un bel gruppo, composto da bravissimi ragazzi. Ho un buon rapporto soprattutto con Marotta, probabilmente perché siamo entrambi napoletani. Lavoriamo bene, speriamo tutti di raggiungere gli obiettivi prefissati. Questa è una piazza calorosa, qui i tifosi rappresentano il dodicesimo uomo in campo, mancano tanto a tutti noi. La società è solida, pian piano i risultati arriveranno. Siamo una grande famiglia. Il sogno è la Serie B, ma non lo diciamo per scaramanzia. Il mister mi ha dato la possibilità di dimostrare il mio valore, qui ho trovato la mia dimensione. La titolarità non esiste, gioca chi sta meglio. In difesa siamo giovani e tutti ci giochiamo il posto.

Video
play button

Juve Stabia - Altra vittoria per le vespe. Mister Padalino predica calma

Le parole del tecnico delle vespe al termine dell'importante vittoria della sua squadra a Caserta.

18/04/2021
share
play button

Juve Stabia - Padalino mette nel mirino la Caserta ed i playoff

17/04/2021
share
play button

Campania - La situazione sui contagi, sulla scuola e soprattutto sulla campagna vaccinale

16/04/2021
share
play button

Passione Gialloblù, XXVII puntata. Ospite della serata Gigi Pavarese

13/04/2021
share
Tutti i video >
Juve Stabia







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici