Juve Stabia
shareCONDIVIDI

Juve Stabia - Crotone 1-1 - L'orgoglio di Pagliuca. «I nostri giovani hanno dominato 75 minuti contro una grande squadra»

«Il pubblico è stato spettacolare, questa è anche la vittoria di Castellammare. Abbiamo vinto un campionato difficile contro squadre organizzate e con una forte identità». Bellich. «Mai avrei immaginato di segnare 6 gol, qui ho appreso che bisogna crederci sempre»

tempo di lettura: 2 min
di Gioacchino Roberto Di Maio
16/04/2024 01:17:52

Mister Guido Pagliuca

Il tripudio del Menti festante mette in secondo piano il pareggio tra Juve Stabia e Crotone. I gol di Bellich nel primo tempo e di Tumminello nella ripresa fissano sull’1-1 il risultato di un match per larghi tratti dominato dalle vespe a dispetto delle ambizioni playoff calabresi. «Sono davvero felice della prestazione dei ragazzi – spiega mister Guido Pagliuca –, siamo stati nettamente superiori ai nostri avversari per oltre 75 minuti. Abbiamo schierato 6 under in campo e anche gli altri sono molto giovani, il fatto che i calciatori avversari ci abbiano fatto i complimenti a fine partita ci inorgoglisce. Gerbo, Pierobon e Piovanello hanno sempre spinto al massimo, sono stati tra i protagonisti di tutto il campionato e meritavano questa vetrina. Tengo a sottolineare che anche Esposito è un grande, un ragazzo d’oro che è cresciuto moltissimo. Semplicemente, quando si cerca di giocare la palla partendo dal portiere, possono capitare episodi del genere e ben venga che sia capitato ora che il risultato non contava nulla. La squadra a fine partita era rammaricata, le sarebbe piaciuto festeggiare un successo. Tutti i ragazzi hanno meritato di giocare con spensieratezza, tant’è che nei giorni prima del match ci siamo goduti la festa allenandoci meno del solito. Questa è stata la vittoria di Castellammare, la città è sempre stata vicina a questo gruppo devastante e lo spettacolo contro il Crotone è stato straordinario. Abbiamo vinto un campionato difficile, tutte le squadre avevano organizzazione e una forte identità. Vedremo chi schierare nelle prossime 2 partite, poi penseremo alla Supercoppa che potrebbe rappresentare una ulteriore bella soddisfazione». Tra i protagonisti di questa straordinaria impresa vi è anche Marco Bellich, al sesto gol stagionale. «Mai avrei immaginato di segnare 6 reti – ammette il difensore gialloblù –, anche se solitamente mi sono sempre ricavato le mie occasioni. Probabilmente il gol più bello è stato quello contro la Casertana, il più importante quello contro il Benevento all’andata. Dedico questo sigillo alla mia famiglia, al gruppo e a chi mi è stato vicino lo scorso anno. Anche se il Vicenza era una squadra prestigiosa, non ho esitato un attimo ad accettare la Juve Stabia. La presenza di mister Pagliuca e di Bachini, già con me a Lucca, sono state fondamentali per me che cercavo un contesto che mi consentisse di essere al centro del progetto. Al momento della firma non avrei mai pensato di vincere il campionato, ho iniziato a crederci alla fine del girone di andata e ne ho acquisito la piena consapevolezza di poter coronare il sogno dopo la vittoria nel match casalingo a porte chiuse contro il Taranto. Posso dire di aver appreso che bisogna crederci sempre, con lavoro e dedizione si possono conquistare risultati importanti. Ora punteremo anche alla Supercoppa». Per non smettere mai di sognare.

Video
play button

Pompei - Scavi, scoperti disegni di gladiatori fatti da bambini prima dell'eruzione del Vesuvio

In una stanza dello stesso isolato nuovi dipinti mitologici. Sul portone d’ingresso della casa due vittime dell’eruzione.

28/05/2024
share
play button

Castellammare - Evento 'Garden Stabiae Green' in ricordo di Nadio De Rosa

26/05/2024
share
play button

Castellammare - Tajani: «Mario l'uomo della partecipazione»

25/05/2024
share
play button

Castellammare - Catello Parmentola, giovane stabiese in campo. Ecco il suo programma

24/05/2024
share
Tutti i video >
Juve Stabia







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici