Juve Stabia
shareCONDIVIDI

Juve Stabia - Catanzaro 0-1. Le pagelle della sfida

Il Catanzaro interrompe la striscia positiva delle Vespe: le pagelle del match del Menti

tempo di lettura: 3 min
di Luca Piedepalumbo
21/04/2021 17:05:43

Alessandro Farroni 6 – Incolpevole, o quasi, sulla conclusione angolata di Pierno dalla distanza, in occasione del vantaggio del Catanzaro. Puntuale e preciso quando chiamato in causa dagli avversari.

Erasmo Mulè 5,5 – Bravo a reggere il confronto con gli esperti attaccanti avversari. Puntuale e pulito negli anticipi. Acquisisce maggiore sicurezza con il passare dei minuti e si fa valere anche nel gioco aereo. Cala nella ripresa quando appare stanco e spossato.

Magnus Troest 6 – Solido e granitico al centro della difesa delle Vespe, da migliorare però l’impostazione con la palla tra i piedi. A volte troppo irruento nelle entrate, ma nel complesso sempre concentrato a sventare le occasioni avversarie.

Edgar Elizalde 6 – Gioca da veterano nonostante la giovane età: abbina la solidità difensiva ad ottime doti tecniche, risultando prezioso anche in fase di impostazione. Vince il confronto in velocità con i vari Di Massimo e Carlini e risulta essere sempre lucido e concreto in copertura. Sfortunato sul colpo di testa che si stampa sulla traversa. (Scaccabarozzi 75’st 6 – Subito propositivo e voglioso di incidere in positivo sul match. Non riesce a sfruttare a dovere la sua velocità per sorprendere gli avversari)

Alessandro Garattoni 6 – Un vero e proprio treno sull’out di destra. Accompagna l’azione a più riprese, facendosi trovare sempre pronto sul palo lontano. Incide in positivo anche in fase di ripiego, assicurando solidità e compattezza alla retroguardia stabiese. Da migliorare la mira sotto porta. (Borrelli 75’st 5,5 – Tanto lavoro sporco negli ultimi minuti di gara. I compagni lo cercano per sfruttare la sua fisicità ma il guizzo vincente non arriva)

Luca Berardocco 6 – Preciso e veloce nella gestione della sfera. Si fa vedere spesso anche in zona gol con inserimenti insidiosi e conclusioni dalla distanza. Detta i ritmi della squadra con assoluta padronanza e non disdegna linee di passaggio difficili per sorprendere gli avversari. Visione di gioco invidiabile. (Lia 75’st – SV)

Andrea Vallocchia 6 – Mastino di centrocampo: recupera palloni a ripetizione e assicura intensità nella zona nevralgica del campo. Regge con caparbietà ed energia alle ripartenze avversarie, mostrando un’ottima condizione atletica e una solidità fuori dal comune. Da sottolineare anche le buone doti tecniche e gli inserimenti in fase offensiva.

Marco Caldore 5,5 – Solita partita intelligente, fatta di intensità e tanta corsa sull’out di sinistra. Si oppone abilmente alle ripartenze avversarie e si sovrappone con grande frequenza assicurando maggiori soluzioni ai compagni. Pochi cross verso il centro e nel finale subentrano stanchezza e poca lucidità. (Ripa 88’st SV)

Tommaso Fantacci 5,5 – Solita prestazione di qualità ma opaca quella del jolly gialloblé. Poche conclusioni verso la porta difesa da Di Gennaro ma tanto lavoro sulla trequarti a supporto dei compagni d’attacco. Non sempre riesce ad incidere in positivo e a saltare il diretto avversario. Pecca di concretezza negli ultimi metri. (Cernigoi 88’st SV)

Francesco Orlando 6,5 – Costante spina nel fianco per la retroguardia del Catanzaro. Imprendibile sulla fascia di competenza, vince tutti i duelli in velocità con gli avversari non dando mai punti di riferimento. Si fa notare per dribbling ubriacanti e assist insidiosi verso il centro dell’area. Si accentra abilmente risultando pericoloso anche alle spalle di Marotta. Manca il guizzo decisivo sotto porta.

Alessandro Marotta 6 – Autentico faro dell’attacco stabiese. Prezioso nelle sponde per i compagni e nel dare profondità alla squadra. Crea costantemente scompiglio nell’area avversaria, svariando su tutto il fronte offensivo. Rispetto al solito, però, manca di lucidità negli ultimi metri e non riesce a trovare la via del gol.

Video
play button

Castellammare - Affreschi trafugati restituiti al Parco Archeologico di Pompei. Tre alla Reggia

La riconsegna è avvenuta nel Museo Archeologico Libero D’Orsi. Gli interventi di Massimo OSANNA Direttore Generale dei Musei del Ministero della Cultura, Gabriel ZUCHTRIEGEL Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei, del Generale di Brigata Roberto RICCARDI, di Laura PEDIO, Procuratore Aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Milano e del sindaco Gaetano CIMMINO.

25 min fa
share
play button

Dialogo sui 24 CFU abilitanti all'insegnamento con il Giudicante messinese virtualmente competente

10 ore fa
share
play button

Juve Stabia - Verso il playoff col Palermo, le parole di mister Padalino

17/05/2021
share
play button

Castellammare - Legambiente e Forum dei Giovani ripuliscono l'arenile

16/05/2021
share
Tutti i video >
Juve Stabia







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici