giovedì 21 febbraio 2019 - Aggiornato alle 08:55
Gori spa
StabiaChannel.it
Gori spa
Cronaca

Pompei - Treno bloccato in zona Scavi, l'Eav chiarisce: «Guasto raro, abbiamo agito prima possibile»


Il direttore d'esercizio Arturo Borrelli precisa: «Necessario l'intervento dei tecnici da Napoli, ai passeggeri è stato comunicato tutto in tempo reale».

pavidas

Convoglio della circumvesuviana fermo in zona Villa dei Misteri, i vertici dell'Eav fanno chiarezza sul caso che ieri ha bloccato centinaia di persone sui binari per oltre un'ora.

A tal proposito il direttore d'esercizio Arturo Borrelli ha parlato a Stabia Channel per spiegare i dettagli dell'accaduto e difendere l'azienda: «Non si può negare, un treno fermo per 90 minuti tra due fermate è una bella seccatura per gli utenti, al posto loro anche io mi sarei arrabbiato - premette -. La criticità dell'area in cui il convoglio è rimasto bloccato, tuttavia, hanno fatto optare il personale di bordo per la chiusura delle porte, fare uscire i passeggeri in un'area tanto impervia sarebbe stato rischioso».

«Approfitto per ribadire come, a differenza di quanto si è detto in queste ore, il capotreno ha informato tempestivamente le persone di tutto quanto stava accadendo. Ovviamente a nessuno fa piacere arrecare un simile disagio - prosegue Borrelli -, ma le circostanze del guasto erano molto rare, al punto da richiedere l'assistenza sul posto dei tecnici arrivati da Napoli».

Proprio quest'ultimo dettaglio, stando alla costruzione fornita dall'Eav, avrebbe dilatato i tempi d'attesa per i circa 120 passeggeri del treno. «Il guasto si è verificato alle 13,30 di ieri - spiega il direttore -, nei successivi 15 minuti l'equipaggio di bordo si è messo in contatto con la centrale per provare a risolvere il problema, ma non c'è stato nulla da fare».




Quindi, poco dopo, il treno dei tecnici è partito per raggiungere Villa dei Misteri, distante circo mezz'ora da Napoli: «Attorno alle 14,30 sono stati sbloccati manualmente tutti i freni che tenevano fermo il mezzo. Dopo altri 20 minuti il convoglio è stato trainato fino alla stazione più vicina».

Solo qui, con gli animi già abbondantemente esagitati per il disservizio, la folla ha potuto finalmente guadagnare l'uscita. L'auspicio è che, comunque, quanto accaduto non si ripeta: «Negli ultimi dieci anni un guasto del genere si sarà verificato al massimo un'altra volta - garantisce Borrelli -, si tratta di un evento molto molto raro, anche se come già detto comprendo il nervosismo dei viaggiatori. Il treno è rimasto letteralmente imputato sui binari, si è attivato un blocco che è attualmente al vaglio dei tecnici».

L'Eav, la cui politica normalmente non prevede in nessun caso il rimborso dei biglietti, ha fatto sapere che proprio a causa della natura eccezionale del problema e del disagio arrecato terrà d'occhio il flusso dei reclami per valutare caso per caso possibili risarcimenti.


news Pompei - Sequestrati dalla Circum per 3 ore. L'inferno vissuto ieri da 200 persone

mercoledì 13 febbraio 2019 - 17:56 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Cronaca


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese