Cronaca
shareCONDIVIDI

Castellammare - Sottopasso via Cosenza, De Gregorio: «Il percorso è chiaro e tracciato»

Tira dritto per la sua strada il presidente dell'EAV, convinto della bontà del progetto. Ma dimentica che in gioco c'è il futuro di un'intera città.

tempo di lettura: 3 min
01/06/2023 09:21:00

La presa di posizione della città contro il sottopasso di via Cosenza è chiaro. Un ‘no’ che viene fuori diretto e senza dubbi. Dubbi che invece sembra avere il presidente dell’EAV Umberto De Gregorio, ma non verso l’opera che ritiene necessaria, ma verso i dubbi sollevati dai cittadini che si oppongono al suo progetto.

«Si è in ogni caso, per principio , contro la chiusura del passaggio a livello (PL)? O ci si preoccupa dei tempi e dei problemi che i lavori per questa chiusura possono determinare? » si chiede De Gregorio. «Nel primo caso la posizione è insostenibile: la chiusura di un PL nel centro storico di una città moderna è previsto dalle norme sulla sicurezza ferroviaria in tutti i paesi del mondo. Nel secondo caso invece è comprensibile: è legittimo chiedersi quali disagi, tempi, problemi determineranno i lavori. EAV sarà a disposizione del Commissario e dei cittadini per dare tutte le informazioni necessarie ed ascoltare proposte migliorative o integrative». E la proposta migliorativa in realtà è già stata avanzata nel corso dell’evento organizzato dall’Ascom al Supercinema l’altro giorno: «perché non si interrano i binari anzicchè la strada come fatto anche in altri posti?». Ecco la soluzione. Ma De Gregorio sembra non volerla prendere in considerazione. «Il percorso è chiaro e tracciato: i tecnici di EAV e del Comune stanno lavorando per presentare il progetto della soppressione del PPLL e creazione di un sottopassaggio in un confronto pubblico. Il progetto è nell’esclusivo interesse di Castellammare e delle esigenze della sua comunità. Su questo occorrerà fare molta chiarezza. Senza ideologie e prevenzioni. EAV poi, dopo il confronto pubblico, presenterà il tutto in conferenza dei servizi e qui si avrà il via libera o meno al progetto. Ognuno si assumerà le proprie responsabilità. Il progetto è appunto un progetto, da discutere e da emendare, esaminando tutti i pro e tutti i contro. EAV ha il dovere di proporre la chiusura del Passaggio a Livello, non per una sua scelta ma per un preciso obbligo imposto dalla normativa sulla sicurezza ferroviaria. Ovunque si fanno opere infrastrutturali importanti, in Italia e nel mondo, si sopprimono i passaggi a livello».  Ma, si potrebbe replica, non nel bel mezzo di una città che già vive enormi difficoltà di mobilità soprattutto in quella zona. Il rischio è, come detto più volte, spezzare in due la città e creare una catastrofe di cui poi, si è certi, nessuno si prenderà la responsabilità. Si darà vita, come spesso accade, a scaricabarile mentre la città muore.

«È previsto a regime – prosegue De Gregorio - , con treni nuovi e segnalamento ferroviario nuovo, un treno tra Castellammare e Sorrento ogni 12 minuti, quindi sul doppio binario transiterà , in un senso o nell’altro, un treno ogni 6 minuti. Poiché quando transita un treno il PL ( passaggio a livello ) - tra apertura transito e chiusura - resta chiuso quasi 3 minuti, come sanno bene i cittadini di Castellammare, questo vuol dire che ogni 6 minuti il PL resta chiuso 3 minuti, quindi ogni ora resta chiuso mezz’ora. È un dato, oggettivo, sul quale riflettere! In pratica ogni 60 minuti il PL (automatizzato e non più presenziato) resterebbe chiuso per 30 minuti. Ci immaginiamo gli effetti sul traffico? Ed i rischi per la sicurezza? Una città moderna, una ferrovia moderna, può immaginare una cosa del genere?  EAV ha il dovere di proporre, la conferenza dei servizi, a cui parteciperanno tutti gli enti, deciderà». In realtà un treno ogni 12 minuti si potrebbe avere solo i il doppio binario arrivasse fino a Sorrento, cosa altamente improbabile per ora. E poi la città è certa che la conferenza dei servizi deciderà per il meglio per Castellammare, ovvero per il no al sottopasso.

Video
play button

Castellammare - Eleganza e Stile: Aperitivo Esclusivo alla Jasper Boutique con Paolo Ciavarro

Oggi siamo stati a Castellammare di Stabia, per un evento all'insegna dell'eleganza e dello stile. Da Jasper Boutique, si è svolto un esclusivo aperitivo con un ospite d'eccezione: Paolo Ciavarro, testimonial della rinomata azienda internazionale Luigi Bianchi. Quest'anno, vi è stato un ritorno all'abito chiaro e al matrimonio più easy, con tessuti freschi e non troppo ricamati, ideali per chi cerca un'eleganza sobria e moderna. Come ci spiegano Rino ed Elena Galasso.

19/06/2024
share
play button

Castellammare - Vicinanza si insedia, a Palazzo Farnese la proclamazione degli eletti

14/06/2024
share
play button

Castellammare - Sport e inclusione sociale, Elefante: «Basta polemiche, parliamo del futuro»

05/06/2024
share
play button

Castellammare - Processione del Corpus Domini

02/06/2024
share
Tutti i video >
Cronaca







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici