giovedì 18 luglio 2019 - Aggiornato alle 20:20
bcp
StabiaChannel.it
bcp
Terza Pagina

Maturità 2019, al via domani la prima prova: tutte le novità in programma


A sostenere la prova saranno più di 500mila studenti.

pavidas

Al via domani gli esami di maturità 2019 per gli studenti delle scuole superiori e degli istituti tecnici. Tante le novità in programma, come stabilito dalle nuove norme messe in atto dal Miur e dal ministro dell’Istruzione Marco Bussetti. Si inizierà domani, 19 giugno, con la prima prova: il “temuto” tema d’italiano che spaventa da sempre tanti giovani. A sostenere la prova saranno più di 500mila studenti. Come stabilito, le tracce saranno sette suddivise in tre tipologie, tra cui due analisi del testo, mentre negli anni scorsi ne era prevista una sola. Le altre possibilità a disposizione verteranno su un testo argomentativo o su tracce d’attualità. Tra gli argomenti caldi l’immigrazione e l’inquinamento. Il tema storico, invece, è stato eliminato. Molto probabile, comunque, che si tenga conto di anniversari storici, letterari e artistici importanti nell’elaborazione degli argomenti. Tra i più accreditati i 200 anni dell’Infinito di Leopardi, gli 80 anni dallo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, i 30 anni dalla caduta del muro di Berlino, i 50 anni dallo sbarco sulla Luna e i 30 anni dalla morte di Salvador Dalì.

Questa sarà la prova uguale per tutti gli studenti, che avranno a disposizione 6 ore a partire dalle 8;30.


Giovedì 20 giugno, invece, ci saranno le prove d’indirizzo. A differenza degli altri anni, ci saranno entrambe le materie: per esempio latino e greco nel caso del liceo classico, matematica e fisica al liceo scientifico. Sarà una prova mista che mira ad accertare le competenze degli studenti in tutte e due le materie caratterizzanti dell’indirizzo scelto. Come annunciato mesi fa, nessuna terza prova. Il quiz su tutte le materie oggetto di studio avverrà, anche se in misura diversa, alla prova orale. La discussione partirà proprio dagli spunti contenuti in alcune buste chiuse. Sul contenuto delle buste, per il momento, si sa soltanto che ci saranno citazioni o testi poetici, domande o equazioni a cui il candidato dovrà dare risposta mostrando prontezza e competenza. Un nuovo metodo d’esame rispetto alle vecchie tesine o mappe concettuali. Non tutti i professori si dicono convinti, preoccupati dal fatto che si trasformi tutto in un test superficiale che non dia più importanza alle conoscenze dei ragazzi. Non resta che vedere cosa succederà, per adesso un grande in bocca al lupo a tutti i maturandi!


martedì 18 giugno 2019 - 10:01 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Terza Pagina


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO