Politica & Lavoro
shareCONDIVIDI

Sorrento - Mobilità degli infermieri in vista dell'estate, i sindacati invocano il bando aziendale

Le preoccupazioni dei rappresentanti di categoria riguardano in particolare la mancata applicazione delle mobilità da parte della direzione di presidio.

tempo di lettura: 2 min
di Francesco De Sio
02/06/2019 09:09:19

Ospedale di Sorrento

Carenza di infermieri in vista dell'estate, i sindacati del personale sanitario tornano a far sentire la propria apprensione in merito alle condizioni degli ospedali di Sorrento e Vico Equense. Ormai da settimane i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil richiedono un incontro urgente alla parte pubblica dell'Asl Napoli 3 Sud, dopo che le promesse dell'ultimo tavolo, riunitosi lo scorso 2 aprile, sono state totalmente disattese dal direttore sanitario del Santa Maria della Misericordia, il dottor Luigi Esposito.

Le preoccupazioni dei rappresentanti dei lavoratori riguardano in particolare la mancata applicazione delle mobilità da parte della direzione di presidio, tramite l'apposito bando aziendale da attuare a partire dal mese di maggio. Proprio nell'ultimo summit, le organizzazioni sindacali avevano proposto che tale bando fosse redatto dalla commissione paritetica preposta al fabbisogno del personale, riscontrando l'assenso in merito del dottor Esposito. Da quel momento in poi, tuttavia, non è stata intrapresa alcuna iniziativa concreta per far fronte alla contingenza.

Con l'arrivo della bella stagione, infatti, come di consueto la penisola sorrentina vedrà aumentare sensibilmente la presenza di turisti e visitatori sul proprio territorio, circostanza che rimpolperà anche il bacino d'utenza degli ospedali di Sorrento e Vico. Stando a quanto lamentano FSI-USAE e NursingUP - che hanno sollecitato la direzione sanitaria del nosocomio sorrentino - , la pessima attuazione delle mobilità della direzione sanitaria rischia di scoprire pericolosamente il Santa Maria della Misericordia, tanto da poter ricorrere alle liste di infermieri interinali. Un aggravio che peserebbe non poco anche sui conti della stessa Asl Napoli 3 Sud.

Per scongiurare un probabile stato di emergenza ed evitare che si sperperino fondi, i sindacalisti invocano con forza la convocazione di un nuovo incontro con la parte pubblica dell'azienda sanitaria al solo scopo di chiedere il rispetto di quanto bilateralmente concordato ad aprile. Già in altre realtà ospedaliere, peraltro, il modello della direzione strategica aziendale è risultato vincente. Il tempo per correre ai ripari si assottiglia giorno dopo giorno, ma al momento dalla direzione generale non sembrano arrivare segnali incoraggianti.

Video
play button

Castellammare - Gli studenti ricordano le vittime innocenti di mafia e terrorismo

A trattare il delicato quanto importante argomento c’erano Federico Cafiero De Raho, ex procuratore nazionale antimafia, ed il presidente della fondazione Polis Don Tonino Palmese.

09/05/2022
share
play button

Castellammare - Cupptie inaugura i nuovi locali ed amplia l'offerta culinaria

24/05/2022
share
play button

Castellammare - San Catello, torna la processione del santo patrono di Stabia

09/05/2022
share
play button

Castellammare - Lo storico organo della Cattedrale tornerà a suonare

09/05/2022
share
Tutti i video >
Politica & Lavoro







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici