Politica & Lavoro
shareCONDIVIDI

Castellammare - Ipotesi scioglimento, la commissione consegna il dossier al Prefetto: nel mirino rifiuti e cimitero

Si è svolto ieri un Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura per discutere sulla questione Castellammare. Il Prefetto invierà la sua relazione al Ministro Lamorgese a cui spetterà l’ultima parola sul destino dell’amministrazione comunale. La decisione finale a gennaio.

tempo di lettura: 2 min
di red
24/12/2021 18:03:46

Gestione del servizio rifiuti e cimitero. Queste le spine per l’amministrazione comunale, alle prese con la tagliola dello scioglimento che rischia di incombere su Palazzo Farnese. Nella giornata di ieri si è tenuto un Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura, presieduto dal Prefetto di Napoli Claudio Palomba, proprio per discutere del dossier relativo a Castellammare di Stabia. Una relazione di cento pagine, elaborata dagli ispettori inviati al Comune dal Prefetto precedentemente in carica, Marco Valentini, per verificare se ci sono infiltrazioni camorristiche che influenzano l’attività amministrativa. Un documento approfondito, in cui la commissione d’accesso (composta dal viceprefetto vicario Enrico Gullotti, dal capitano dei carabinieri Ivan Iannucci e dal capitano della guardia di finanza Giada Patriarca) ha preso in esame soprattutto le questioni inerenti alla gestione del servizio di nettezza urbana e del cimitero, in cui il clan avrebbe svolto un ruolo preponderante almeno nel corso degli ultimi due decenni. Altri due capitoli piuttosto ampi riguarderebbero le parentele di alcuni amministratori locali con esponenti del clan e la gestione di alcune pratiche in materia urbanistica, con riferimenti anche alle varianti al Prg dai primi anni duemila ad oggi. Una lunga disamina, che è stata oggetto di un approfondito confronto tra il Prefetto Claudio Palomba e i componenti del Comitato, dopo una precedente interlocuzione con la commissione d’accesso in prima battuta e con il procuratore capo di Torre Annunziata Nunzio Fragliasso e il procuratore di Napoli Giovanni Melillo. Toccherà ora al Prefetto di Napoli inoltrare il dossier della commissione d’accesso al Ministro Luciana Lamorgese, accompagnato da una sua relazione in cui di fatto dovrà presentare eventualmente la proposta di scioglimento del consiglio comunale. Un’ipotesi da mettere in conto, ma che sarà vagliata dopo le festività natalizie, allorché il Prefetto inoltrerà il fascicolo al Ministro, a cui spetterà la parola conclusiva con la successiva convocazione del Consiglio dei Ministri. Il destino del Comune di Castellammare, dunque, è appeso a un filo. E i nodi saranno sciolti tra poche settimane.

Video
play button

Castellammare - A Moscarella sequestrata una pistola gettata da una finestra

Operazione della Guardia di Finanza che sequestra anche 200 grammi di stupefacenti. Perquisizioni in diverse abitazioni.

24/01/2023
share
play button

Castellammare - 'Difendiamo e rilanciamo la nostra città', l'appello ai cittadini per animare un dib

21/01/2023
share
play button

Castellammare - Varato il troncone della Explora II

20/01/2023
share
play button

Castellammare - San Catello, il Santo Patrono ritorna in Fincantieri e al Centro Antico

19/01/2023
share
Tutti i video >
Politica & Lavoro







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici