Politica & Lavoro
shareCONDIVIDI

Castellammare - In 300 al corteo degli operai Fincantieri. «Chiediamo lavoro e certezze»

Tra i lavoratori permane la preoccupazione per le prospettive del cantiere, in vista della possibile realizzazione di un polo crocieristico. Il sindaco Cimmino: «Tutti uniti per il cantiere e le maestranze. Attendiamo la proprietà al tavolo del Prefetto».

tempo di lettura: 2 min
di red
30/07/2021 20:00:27

Tutti uniti per la tutela del cantiere di Castellammare di Stabia. Sono circa 300 i partecipanti alla manifestazione organizzata dalla Rsu Fincantieri per sensibilizzare i cittadini in merito al futuro dello stabilimento stabiese, in vista dell’imminente approvazione del preliminare del Piano Strategico dell’Autorità Portuale. Il corteo ha preso il via dall’ingresso del cantiere e ha attraversato il centro storico fino a giungere in villa comunale, nei pressi della Cassa Armonica. Tra i lavoratori in protesta, anche gli operai ex Meridbulloni, che hanno voluto far sentire la propria voce in una fase storica in cui le realtà industriali cittadine sono fortemente preoccupate per il proprio futuro. “Il cantiere non si tocca, abbiamo bisogno di investimenti certi e di lavoro per i prossimi anni. Non possiamo accettare che il nostro cantiere venga svilito da altre idee progettuali che non vanno nella direzione della tutela dei lavoratori” spiega la Rsu.

E tra gli operai serpeggia la prospettiva che il cantiere di Castellammare possa essere ridimensionato dalla realizzazione di un polo crocieristico con l’approdo di mega e giga yacht che andrebbero a ridurre lo spazio utile per l’ingresso delle navi in mare. Ma a preoccupare ancora di più i lavoratori è il silenzio della proprietà Fincantieri, che ha disertato tutti i tavoli istituzionali finora convocati. Al corteo hanno preso parte anche il sindaco Gaetano Cimmino e numerosi consiglieri di maggioranza e opposizione, unitamente ad una delegazione di assessori e di onorevoli di zona. “Sono al fianco dei lavoratori che hanno manifestato oggi per la tutela del cantiere e delle maestranze, un patrimonio inestimabile che abbiamo il dovere di preservare e valorizzare” sottolinea il primo cittadino, che invita tutti ad “unire le forze e remare nella stessa direzione per il futuro del nostro cantiere”.

L’attesa ora è tutta per il tavolo convocato dal Prefetto, su impulso del sindaco, per lunedì 2 agosto alle ore 16.30, con la presenza di tutte le istituzioni preposte alla vertenza dei lavoratori del cantiere. “Attendiamo la proprietà di Fincantieri al tavolo della Prefettura, - conclude Cimmino - affinché dia risposte chiare e mantenga gli impegni presi sugli investimenti e sull’ammodernamento dello stabilimento stabiese, che deve consolidare il suo ruolo strategico nel panorama della cantieristica nazionale”.

Video
play button

Inclusione scolastica degli alunni con disabilità

Il tar del Lazio ha annullato la nuova “regolamentazione ministeriale per l’assegnazione delle misure di sostegno”, in quanto “non autorizzata dal parlamento”.

8 ore fa
share
play button

Juve Stabia - Campobasso 0-0, mister Novelinno e Donati in conferenza stampa

19 ore fa
share
play button

Passione Gialloblù, XXXVII puntata. Special guest Giovanni Ruscio

14/09/2021
share
play button

Vibonese - Juve Stabia 1-3: Novellino ringrazia i tifosi:«Passionali, questa vittoria è per loro»

12/09/2021
share
Tutti i video >
Politica & Lavoro







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici