sabato 8 agosto 2020 - Aggiornato alle 00:00
bcp
StabiaChannel.it
bcp
Politica & Lavoro

Castellammare - Il Partito Democratico riparte da Giuseppe Giordano e Roberto Elefante


Su Iovino: «È un atteggiamento il suo legittimo ma che non condivido, doveva venire a confrontarsi nelle sedi preposte e così non è stato»

pavidas

Il Partito Democratico a Castellammare di Stabia volta pagina e lo fa eleggendo Giuseppe Giordano quale nuovo segretario cittadino. Una nomina che arriva al termine di un percorso tormentato per i dem stabiesi che però ora puntano a rilanciare il circolo locale. Un obiettivo non ceto semplice considerando l’aria che tira, ma le basi ci sono ed i progetti anche.

«Ripartiremo dal confronto con la città attraverso la creazione di forum tematici aperti al mondo delle associazioni, professioni....con particolare riguardo al mondo della scuola – ha detto Giordano - Vedrò a strettissimo giro il gruppo dei Giovani Democratici. E’ dall'impegno e dal confronto con le nuove generazioni che parte la nuova storia del PD stabiese».

«L’attività politica e amministrativa degli ultimi anni praticata nel PD non va tutta depennata – ha spiegato sempre Giordano ieri durante la mozione congressuale - Ci sono scelte da rivendicare e dalle quali ripartire, molti sono i compagni e gli amici che negli ultimi anni si sono allontanati e che vanno ricontattati e molti sono quelli che non sono mai andai via e vanno valorizzati».

E le donne e gli uomini da cui ripartire sono stati già scelti. Presidente del PD sarà l’ex consigliere comunale Roberto Elefante. La vice di Giordano sarà Nora Di Nocera. Del direttivo faranno parte Nicola Corrado e Fiorella Girace. Lontani dal partito, in questo momento sono l’ex commissario cittadino, Costantino Aitra, e l’attuale ed unico consigliere comunale Francesco Iovino.

«Iovino è un consigliere comunale eletto nella lista del Pd ed iscritto al partito – ha ricordato Giordano – E’ un politico di lungo corso e sa come funziona il partito.


Ho provato fino all'ultimo minuto a tenerlo dentro un ragionamento unitario. È un atteggiamento il suo legittimo ma che non condivido, doveva venire a confrontarsi nelle sedi preposte e così non è stato. Continuerò insieme al nuovo gruppo dirigente di costruire ponti che permettono un suo pieno ritorno nel partito. Il PD è un partito inclusivo. Lo stesso ragionamento vale anche per Aitra».

Il tutto senza dimenticare il passato, anche recente. «L’attività politica e amministrativa degli ultimi anni praticata nel PD non va tutta depennata, ci sono scelte da rivendicare e dalle quali ripartire. Negli ultimi due anni abbiamo vissuto momenti di straordinaria difficoltà che hanno rischiato di disintegrare la nostra comunità e di annullare la nostra presenza in città. La sconfitta elettorale alle ultime elezioni amministrative ha contribuito a farci a trovare in questa situazione. Oggi siamo qui per cercare di costruire un primo passo per ricomporre il quadro, consapevoli che il partito è un mezzo, non un obiettivo in sé. Il nostro obiettivo è quello di creare un’alternativa forte in città alle destre populiste, allo svilimento della politica, alla povertà di contenuti, ai portatori di voti che ad ogni elezione, puntualmente scendono in campo, per eleggere il proprio rappresentante di fiducia. Sono troppe le questioni irrisolte in città per poterci permettere il lusso di discutere di altro se non della città stessa».


news Castellammare - Nasce il PD di Giordano-Elefante. «Un gruppo compatto aperto a tutti»


Castellammare - Il Partito Democratico riparte da Giuseppe Giordano e Roberto Elefante

domenica 5 luglio 2020 - 10:13 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Politica & Lavoro


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point Rionero Caffè Futura Costruzioni srl ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO

StabiaChannel.it
StabiaChannel TV

I PIÚ VISTI DELLA SETTIMANA