domenica 21 ottobre 2018 - Aggiornato alle 16:13
bcp
StabiaChannel.it
bcp
Napoli Calcio

Stella Rossa-Napoli 0-0, Due legni negano ai partenopei 3 punti in una gara dominata

La traversa dice di no a Insigne e Mario Rui. Sulla linea il salvataggio di Rodic ad impedire il gol di Callejon

pavidas
   Foto: Uefa.com

Torna finalmente la coppa dalle grandi orecchie, ed il Napoli è pronto a rituffarsi nella competizione europea più importante lasciandosi attraversare da quella sublime musichetta che porta da Belgrado fino a Liverpool passando per Parigi. L’atmosfera caldissima del Marakana di Belgrado si è rivelata più volte l’arma in più della compagine serbe, che non a casa ha perso soltanto una delle 15 sfide disputate nel proprio impianto in ambito europea segnando sempre almeno una rete. Napoli e Stella Rossa si ritrovano di fronte per la seconda volta, ed i partenopei cercheranno di vendicare il ko datato 1966 quando in Mitropa Cup il 2-1 del San Paolo non fu sufficiente per ribaltare lo 0-2 subito nella gara di andata in Serbia.

Carlo Ancelotti ripropone lo stesso 4-4-2 andato in scena sabato pomeriggio contro la Fiorentina, pur operando alcune variazioni sul tema. Tra i pali rientra Ospina (disastroso contro la Sampdoria) a discapito di Karnezis che nell’ultimo turno di campionato aveva ben figurato mantenendo per la prima volta in stagione la porta inviolata. Al centro della difesa torna Raul Albiol a far coppia con Kalidou Koulibaly, mentre nella zona nevralgica del campo siede inizialmente in panchina Marek Hamsik, esordio per Fabián al fianco del feroce Allan con Zielinski e Callejón sulle corsie esterne. Insigne e Milik pronti a far valere la propria tecnica per sfondare il muro serbo.

Dopo 7 minuti primo squillo per i padroni di casa con una conclusione velleitaria di Boakye dai 30 metri che si perde larga alla destra di Ospina. Al 13’ Insigne dialoga con Callejon e poi conclude dalla distanza ma l’estremo difensore serbo si allunga allontanando la minaccia. Poco dopo grossa chance per i partenopei con una splendida conclusione di collo pieno firmata Insigne che si stampa sulla traversa a Borjan battuto. Al 28’ Callejon crossa dalla corsia destra, Savic anticipa Milik ma la sfera è preda di Fabian che cerca il jolly dal limite senza esito. Il Napoli è padrone assoluto della gara, domina sul piano del possesso palla dovendo però fare i conti con una strategia ultradifensiva voluta dal ct Milojevic per chiudere ogni varco. Passano pochi minuti e Zielinski inventa per Milik tra centrale e terzino sinistro della Stella Rossa: gran tiro a incrociare con Borjan a salvare con il piedone. Premono i partenopei con un ‘azione avvolgente, pennellata di Rui verso Milik ma Borjan sceglie perfettamente il tempo dell’uscita togliendo la sfera dalla testa dell’ariete polacco. Al 44’ tocco dolce di Zielinski per il movimento verso l’area piccola di Milik, che calcia disturbato da Savic senza riuscire ad imprimere al pallone la giusta potenza.


Allo scadere Ben sugli sviluppi di un corner conclude debolmente tra le braccia di un Ospina mai severamente impegnato in tutta la prima frazione di gioco.

Riprendono le ostilità. Corner dalla sinistra di Insigne, la difesa serba allontana, pallone nei radar di Allan che non inquadra la porta. Al 52’ Milik allarga per Mario Rui, suggerimento teso al centro verso Insigne e girata di tacco fuori misura. Poco dopo è ancora un legno a dire di no agli azzurri, con il sinistro liftato di Mario Rui su calcio piazzato che esce dopo aver accarezzato la parte superiore della traversa. Intervento difettoso di Ospina su Jovicic, con conseguente tiro dalla bandierina letteralmente regalato alla compagine serba. Al 59’ Callejon recupera un gran pallone, invito per Zielinski che resiste alla carica di due difensori trovando però soltanto i guantoni di Borjan. Ancelotti cambia Allan con Mertens passando al 4-2-3-1, Callejon trova subito uno spazio impossibile per il taglio del folletto di Leuven che sfiora l’incrocio dei pali. Aumenta la pressione partenopea, e sugli sviluppi di un angolo la rasoiata di Zielinski finisce sul fondo con la complicità di una deviazione. Al 67’ il Napoli va ancora vicinissimo al gol da 3 punti: Mario Rui chiude un uno-due con Insigne, palla in mezzo dove Callejon fa partire un velenoso mancino a giro destinato in fondo al sacco, ma Rodic strozza l’urlo in gola allontanando il pallone nei pressi della linea di porta. Il tecnico di Correggio cambia ancora, Hamsik e Ounas per Zielinski e Callejon ed il modulo si trasforma in un 4-2-4 a trazione anteriore, e l’ultima azione degna di nota passa per i piedi di Insigne che dal limite trova l’intervento goffo di Borjan con la sfera che si perde in corner.  

STELLA ROSSA – NAPOLI 0-0

STELLA ROSSA (4-2-3-1) Borjan; Stojkovic, Degenek, Savic, Rodic; Jovicic (11’ st Jovancic), Krsticic; Ben, Causic, Marin (42’ st Simic); Boakye (36’ st Pavkov).
All: Milojevic

NAPOLI (4-4-2) Ospina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Mario Rui, Callejon (30’ st Ounas), Fabian, Allan (16’ st Mertens), Zielinski (30’ st Hamsik); Insigne, Milik.
All: Ancelotti

Arbitro: Marciniak (POL)

Note: Ammoniti: Allan (N), Krsticic (S), Degenek (S), Albiol (N), Milik (N), Mario Rui (N). Corner: 8-8. Recupero: 0’ pt, 4’ st


Gli ultimi articoli di Napoli Calcio

martedì 18 settembre 2018 - 23:36 | © RIPRODUZIONE RISERVATA



Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio Scuola Calcio Nicola De Simone ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio Scuola Calcio Nicola De Simone ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese