Juve Stabia
shareCONDIVIDI

Giugliano - Juve Stabia 0-0 - L'analisi di Pagliuca. «Buon punto, anche se avremmo potuto sfruttare meglio la superiorità numerica»

Mignanelli. «Bisogna essere più cattivi per vincere queste partite. Ora testa al Potenza» 

tempo di lettura: 2 min
di Gioacchino Roberto Di Maio
19/09/2023 00:25:12

Mister Guido Pagliuca

La Juve Stabia accetta di buon grado il pareggio ottenuto al De Cristofaro. A dispetto dell’intero secondo tempo disputato in superiorità numerica, mister Pagliuca accoglie con moderata soddisfazione un punticino messo tra l’altro a repentaglio nel finale. «Raccogliere un risultato positivo a Giugliano fa sempre piacere – precisa il tecnico delle vespe –, siamo contenti anche se avremmo potuto sfruttare meglio l’uomo in più. In qualche occasione abbiamo provato a piazzare la zampata vincente anche se è altrettanto vero che i nostri avversari nel finale hanno avuto una chance importante non capitalizzata da Oyewale. In linea generale avevamo bisogno di allargare il gioco per creare la superiorità numerica al centro, dispiace per un rigore netto non assegnatoci e per qualche buona opportunità non sfruttata a dovere. Giusto annullare il gol di Buglio per fuorigioco, avremmo potuto fare meglio in alcune situazioni come quella capitata a Marranzino negli ultimi minuti. Pazienza, dobbiamo ricordare che partite del genere si possono anche perdere». Un derby da cui i gialloblù stabiesi devono apprendere alcune nozioni. «La nostra è una squadra giovane che nel finale ha peccato di troppa frenesia sbagliando diversi cross. I padroni di casa ad un certo punto si sono difesi con 9 calciatori dietro la linea della palla e la ricerca delle giocate individuali non ha fruttato. Dovevamo sicuramente fare di più nelle transizioni, dobbiamo comprendere che match del genere si vincono mettendo in campo anima e lucidità sino all’ultimo istante». Sulla stessa lunghezza d’onda è Daniele Mignanelli. «Siamo soddisfatti di questo punto – spiega il terzino mancino –, l’importante era non perdere. Nel primo tempo abbiamo fatto fatica a trovare spazi in mezzo al campo, nel secondo entrambe le formazioni si sono allungate e giocando in undici contro dieci avremmo potuto sfruttare meglio alcune opportunità create dai nostri attaccanti. Bisogna essere più cattivi sotto porta per vincere partite come questa. Sul piano della grinta non molliamo mai e lo si vede sul rettangolo verde. Abbiamo tanta voglia di dare il massimo e lo dimostriamo in ogni partita. Sono felice perché mi sento al centro del progetto e voglio aiutare anche gli altri compagni in virtù della mia esperienza. Ora ci attendono due gare importanti come quella infrasettimanale con il Potenza e la trasferta di Cerignola, cercheremo di dare tutto per ottenere più punti possibili. Ci teniamo stretto questo pareggio che ora archiveremo, la testa è già alla prossima partita». Non ci sarà tempo per rifiatare, giovedì sarà di nuovo tempo di tornare in campo per affrontare il Potenza al Romeo Menti. Una grande classica per il calcio del sud che merita il pubblico delle grandi occasioni.

Video
play button

Pompei - Scavi, scoperti disegni di gladiatori fatti da bambini prima dell'eruzione del Vesuvio

In una stanza dello stesso isolato nuovi dipinti mitologici. Sul portone d’ingresso della casa due vittime dell’eruzione.

28/05/2024
share
play button

Castellammare - Evento 'Garden Stabiae Green' in ricordo di Nadio De Rosa

26/05/2024
share
play button

Castellammare - Tajani: «Mario l'uomo della partecipazione»

25/05/2024
share
play button

Castellammare - Catello Parmentola, giovane stabiese in campo. Ecco il suo programma

24/05/2024
share
Tutti i video >
Juve Stabia







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici