domenica 13 ottobre 2019 - Aggiornato alle 17:34
Gori spa
StabiaChannel.it
Gori spa
Cultura & Spettacolo

Universiadi e Scuola - L'I.C. Buonocore-Fienga in rappresentanza di Meta alle Universiadi


I ragazzi del Blue Jeans Chorus hanno accompagnato il cantautore Anastasio in occasione della cerimonia di apertura al San Paolo

pavidas

Meta regina per una notte. Città giovane, così come i ragazzi partecipanti ai giochi olimpici per studenti universitari. In occasione della cerimonia inaugurale della 30° Universiade Estiva, si è esibito sul palco del San Paolo il cantautore metese Marco Anastasio,  accompagnato dal  Blue Jeans Chorus, un gruppo di ragazzi delle classi prime dell’I.C. Buonocore Fienga di Meta, diretto dal prof. Gennaro Vespoli.
Scoprire che un paese della costiera Sorrentina possa vantare eccellenze artistiche di prim’ordine, significa comprenderne storia, tradizioni, cultura e bellezze. Faro nel territorio, la Buonocore Fienga diventa esempio e modello di  scuola dove si insegna la "bellezza", così come gli alunni possono ricercare, da veri protagonisti, le proprie attitudini dando sfogo all’intrinseca creatività.

Tante sono le iniziative culturali, musicali, artistiche in genere, promosse dalla Scuola diretta dalla Dirigente Ester Miccolupi. A coinvolgere i tanti alunni ma anche associazioni ed enti territoriali e partecipanti esterni, ci sono progetti magistralmente pensati ed organizzati  quali scuola viva "Attivamente raggiungi la tua Meta" con musical, fumetto, videoclip, scrittura creativa, ORFf, flauto ed altro ancora: Atelier Creativo connubio tra  innovazione e manualità, progettazione e concreta realizzazione (in un laboratorio artistico e di ceramica ed un avanzato laboratorio multimediale), il nascente studio di registrazione unico delle scuole del territorio.

Lo studio, con il contributo del Comune di Meta, è stato pensato sulla spinta dei grandi successi ottenuti dall'artista  Marco Anastasio (ex alunno della scuola). Il cantautore rappresenta infatti l’esempio di come i sogni, supportati da impegno e dedizione, possano diventare realtà fino a guadagnarsi gli onori delle cronache. Perché realizzare i propri desideri ben racchiusi all’interno dell’anima, aumenta l’autostima ed aiuta a stare meglio con sé stessi e con gli altri.

Il  rapper, non ha mai dimenticato le sue radici, perciò ha voluto invitare i ragazzi della scuola per cantare la canzone  “The Wall” dei Pink Floyd, in un contesto internazionale di sport, musica e cultura, sfoggiando tutta la sua abilità comunicativa, con impatto ancora più potente grazie al coro e alle coreografie dei ragazzi. Trenta alunni del Chorus dell’Istituto Comprensivo di Meta hanno toccato il cuore del pubblico con le loro piccole voci, raffigurando “un muro” nella parte iniziale dell’esibizione, reso visibile dai costumi di scena indossati e dalle coreografie, giungendo poi a liberarsi dalle catene dell’ignoranza, dei pregiudizi e dell’oppressione in nome della pace e della conoscenza.


Questi concetti sono stati ben percepiti dal pubblico non solo dal testo della canzone, ma anche grazie alle posizioni dei ragazzi che, al termine dell’esibizione,  si sono uniti per formare quattro parole: “Pace”, “Conoscenza”, “Knowledge” e “Peace”, leggibili sulle t-shirt create e indossate per l’occasione.

Attraverso la musica, il canto e il ballo sono stati portati in scena valori importantissimi, per una scuola che si apre al mondo, preoccupandosi del suo futuro.

L’esibizione di Anastasio è stata trasmessa in mondovisione su Rai 2 e per i ragazzi che ne sono stati in piccola parte protagonisti si è rivelato un evento indescrivibile, un susseguirsi di emozioni mai provate.  Una grande occasione  he testimonia la vivacità e la diversità delle tante attività che una scuola può e deve offrire agli studenti, puntando non solo sull’acquisizione di conoscenze, ma sullo sviluppo di molteplici competenze, sperimentando ed allo stesso tempo testando le diverse forme d’arte.

 Battiti accelerati, tremori, lacrime di gioia. Sono solo alcune delle emozioni provate dai ragazzi delle classi prime dell’I.C. di Meta che, dopo settimane di impegno e lavoro, hanno vissuto un’esperienza indimenticabile conquistando la platea dello Stadio e milioni di telespettatori. Quelle piccole e meravigliose “stelle” hanno illuminato il campo di una luce ancora più viva dei riflettori, ma soprattutto intensi meccanismi emotivi si sono accesi nei loro cuori, scoprendo e prendendo coscienza delle proprie attitudini artistiche, potenziando il proprio senso di partecipazione ed appartenenza ad una comunità basata sull’interazione di diverse culture, vivendo la possibilità di stare in un gruppo sperimentando dimensioni di vicinanza e condivisione, aprendosi creativamente all’imparare per godere di esperienze sociali, etiche ed estetiche gratificanti. Il Blue Jeans Chorus si sviluppa in orario curricolare, è composto da circa 60 elementi dotati della straordinaria capacità di ammaliare grazie alla proprie sonorità, tanto da aver conquistato il primo posto a tutte le rassegne musicali a cui si è presentato. Parallelamente al Chorus si sviluppa la Blue Jeans Band: orchestra di flauti dolci che si affianca all’orchestra dello strumento musicale.  
Il grande Anastasio ha confermato oltre alle capacità artistiche  una spiccata  sensibilità, doti che intende trasmettere alle nuove generazioni.

 



Universiadi e Scuola - L'I.C. Buonocore-Fienga in rappresentanza di Meta alle Universiadi

giovedì 11 luglio 2019 - 08:38 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Cultura & Spettacolo


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO