mercoledì 21 agosto 2019 - Aggiornato alle 12:12
Gori spa
StabiaChannel.it
Gori spa
Cronaca

Pompei - Progetto Eav, l'azienda di trasporti: «Pronti ad accogliere modifiche per migliorare la città»


Parla il responsabile unico del procedimento Fiorentino Borrello: «Attendiamo novità da Amitrano dopo il colloquio con i comitati. I sottopassi non saranno buchi».

pavidas

L'argomento del momento, a Pompei, è senza dubbio quello del progetto Eav mirato alla riqualificazione della viabilità urbana e all'eliminazione dei passaggi a livello nel centro storico. L'inizio della conferenza dei servizi di ieri a Napoli ha dato il via all'iter per la definitiva approvazione del piano. Non sono mancate nemmeno le polemiche, con i comitati cittadini fortemente contrari ai sottopassi che hanno fatto sentire anche ieri la loro voce in maniera comunque del tutto civile. «Siamo pronti a valutare eventuali modifiche - ha detto a Stabia Channel il responsabile unico del progetto Eav, l'ingegner Fiorentino Borrello -. Amitrano ascolterà i pompeiani, se ci sono migliorie ben vengano, la spesa sarà poi rimodulata».

«Il sindaco non era presente ieri, ha preso del tempo per incontrare i comitati, ma siamo in contatto costantemente. Ovviamente abbiamo il pieno sostegno dell'amministrazione in quest'opera - prosegue l'ingegnere Eav -, è un progetto che arriva da lontano e che punta a migliorare la città attraverso con un nuovo centro di controllo traffico, la riqualificazione delle aree attorno alla stazione, e soprattutto la chiusura dei passaggi a livello.


Questi ultimi rappresentano un vulnus intollerabile: ogni anno ci sono dei morti sulle linee della Circum, nel 2019 questo non è più accettabile. Non possiamo ancora parlare di attraversamenti e sacrificare vite umane».

Infine una battuta per replicare in toni concilianti verso gli oppositori del progetto: «Ritengo tutte queste proteste immotivate. Il passaggio a livello di via Nolana? Ammesso e non concesso che possa essere un problema, c'è da dire che la via sarà rifatta e riqualificata daccapo - conclude Borrello -. Il sottopasso di cui si parla tanto non sarà un buco, come scritto in alcuni volantini che vedo circolare a Pompei, ma alta 5 metri e larga 6. La piazza ipogea sarà enorme, sto pensando di produrre un plastico per farla vedere meglio. Risolveremo poi il problema delle bombe acqua con apposite vasche di raccolta, da questo progetto pompei non trarrà altro che benefici. Non penso ci sia malafede, solo tanta disinformazione».


martedì 11 giugno 2019 - 14:13 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Cronaca


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO