mercoledì 16 ottobre 2019 - Aggiornato alle 20:45
Gori spa
StabiaChannel.it
Gori spa
Cronaca

Pimonte - No all'impianto di Biogas, i cittadini scrivono a Mattarella


I sindaci del comprensorio hanno già mostrato tutta la loro soddisfazione e apprezzamento per questo progetto, che vedrà smaltire i rifiuti di tutti i monti Lattari a Pimonte.

pavidas
   Immagine dal web non collegata alla notizia

No all’impianto di biogas sui Monti Lattari per lo smaltimento dei rifiuti. E’ la richiesta che un gruppo di cittadini di Pimonte, ed esattamente di via Cantoniello e piazza Roma, hanno avanzato al presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

«Vogliamo chiarezza – fanno sapere i promotori dell’iniziativa – sulle eventuali conseguenze che un impianto di biogas può avere sulla salute dei cittadini. Noi cittadini siamo all’oscuro di tutto e, per questo motivo, abbiamo deciso di rivolgerci direttamente al presidente Mattarella». Secondo i residenti «il Comune avrebbe dovuto convocare i cittadini attraverso un’assemblea pubblica, e informarli in merito al provvedimento approvato in Consiglio comunale, con particolare riferimento agli eventuali rischi per i residenti».

Ad organizzare un incontro, nei prossimi giorni, dovrebbero essere gli ex dirigenti del Partito Democratico e alcuni ex consiglieri di opposizione. Intanto, va ricordato che (in seguito ad ulteriori incontri avuti tra gli esponenti della maggioranza) sembra tramontata l’ipotesi di realizzare l’impianto di biogas in via Cantoniello. Sarebbero altre due, infatti, le opzioni sul tavolo dell’amministrazione comunale: la prima, riguarda l’area dell’ex tiro a piattello, a poche centinaia di metri dalla galleria La Palombella, che collega Agerola con Pimonte.


La seconda è invece un’area privata di via Resicco, ceduta in fitto all’ente pimontese già da diversi anni. Il progetto, fortemente voluto dal vicesindaco Gennaro Somma che l’ha presentato in Consiglio comunale, ha avuto già l’adesione di un’azienda legale con sede a Massa Lubrense, che dovrebbe occuparsi della realizzazione. L’impianto sarebbe destinato a trattare non solo i rifiuti di Pimonte, ma anche di tutti i comuni limitrofi dei monti Lattari. A tal proposito, i sindaci del comprensorio hanno già mostrato tutta la loro soddisfazione e apprezzamento per questo progetto, che vedrà smaltire i rifiuti di tutti i monti Lattari a Pimonte. Da qui la protesta dei cittadini. La struttura dovrebbe poi produrre centinaia di tonnellate all’anno di “Frazione Organica di Rifiuto Solido Urbano (Forsu)”, sia in fase aerobica che in fase anaerobica, con conseguente produzione di compost e biogas che, per combustione, alimenterà l’impianto stesso.



Pimonte - No all'impianto di Biogas, i cittadini scrivono a Mattarella

martedì 17 settembre 2019 - 15:14 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Cronaca


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO