Cronaca
shareCONDIVIDI

Castellammare - Ricattava l'ex minacciando di rendere pubblici video intimi, arrestato marocchino

L'uomo di 47 anni, residente a Padova, aveva minacciato la donna a mostrarsi seminuda durante delle videochiamate.

tempo di lettura: 1 min
07/04/2021 15:41:49

ph today non collegata alla notizia

Questa mattina gli Agenti del Commissariato di P.S. di Castellammare di Stabia, unitamente a personale della Squadra Mobile della Questura di Padova, in esecuzione di un' ordinanza applicativa della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Torre Annunziata, su richiesta della Procura oplontina, hanno proceduto all' arresto di C.M., classe 1974, gravemente indiziato del reato di atti persecutori, violenza privata ed estorsione.

Le indagini hanno avuto origine dalla denuncia/querela sporta in data 22.02.2021 da una donna, la quale rappresentava di essere vittima di reiterate condotte di minacce, offese e comportamenti intimidatori, culminati in vere e proprie aggressioni fisiche, quali schiaffi e, finanche, un tentativo di strangolamento, da parte di un soggetto di origini marocchine, con il quale ella aveva avuto una breve relazione sentimentale.

L'indagato, residente in provincia di Padova, tempestava di messaggi e telefonate la vittima, costringendola, in più occasioni, a mostrarsi seminuda durante delle videochiamate, minacciandola di diffondere alcuni video che la ritraevano con indosso solo gli slip, allo scopo di ottenere delle somme denaro.

Le indagini, espletate dal Commissariato P.S. Castellammare di Stabia e coordinate dalla Procura, hanno consentito di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dell’arrestato, peraltro già gravato da precedenti giudiziari e di polizia.

La persona arrestata, dopo le formalità di rito, è stata posta agli arresti domiciliari presso la propria abitazione, a disposizione dell'Autorità.

Video
play button

Castellammare - Affreschi trafugati restituiti al Parco Archeologico di Pompei. Tre alla Reggia

La riconsegna è avvenuta nel Museo Archeologico Libero D’Orsi. Gli interventi di Massimo OSANNA Direttore Generale dei Musei del Ministero della Cultura, Gabriel ZUCHTRIEGEL Direttore Generale del Parco Archeologico di Pompei, del Generale di Brigata Roberto RICCARDI, di Laura PEDIO, Procuratore Aggiunto della Repubblica presso il Tribunale di Milano e del sindaco Gaetano CIMMINO.

35 min fa
share
play button

Dialogo sui 24 CFU abilitanti all'insegnamento con il Giudicante messinese virtualmente competente

10 ore fa
share
play button

Juve Stabia - Verso il playoff col Palermo, le parole di mister Padalino

17/05/2021
share
play button

Castellammare - Legambiente e Forum dei Giovani ripuliscono l'arenile

16/05/2021
share
Tutti i video >
Cronaca







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici