lunedì 12 novembre 2018 - Aggiornato alle 19:52
Gori spa
StabiaChannel.it
Gori spa
Cronaca

Castellammare - Raid punitivo contro due giovani, caccia al branco

Il sindaco Cimmino promette vigili urbani in strada fino alle 2 di notte contro l'escalation di violenza in città.

pavidas
   La zona dove è avvenuta la prima rissa

Raid punitivo contro due giovani fratelli stabiesi, arriva il commento del sindaco Gaetano Cimmino. Quello di lunedì notte è stato l’ennesimo episodio di violenza in città. Stavolta a farne le spese due giovani di 19 e 29 anni, due fratelli stabiesi, aggrediti a colpi di casco, calci e pugni davanti al locale dove lavorano nei pressi di piazza Unità d’Italia.

Erano almeno dieci i membri del branco che li hanno pestati a sangue perché poco prima avevano “osato” intervenire per sedare un’altra aggressione ai danni di un giovane, che stava prendendo una serie di colpi nei pressi di via IV Novembre. “In tanti testimoni ma nessuno è intervenuto o ha telefonato le forze dell’ordine, anzi qualcuno riprendeva la scena del pestaggio di quel ragazzo con i telefoni”, ha spiegato la nonna dei due giovani aggrediti e finiti in ospedale con un braccio e un naso rotto, più diverse escoriazioni e un trauma cranico. 

Ora le indagini sono affidate alla polizia che sta dando la caccia al branco. “Ormai a Castellammare c’è tanta violenza, le forze dell’ordine sono poche e fanno quel che possono così come le istituzioni ma bisognerebbe ripartire dal rispetto e dai valori per unire la parte sana della città”, l’osservazione della donna che ha portato i suoi nipoti in ospedale dopo il raid.




“Un altro grave episodio ha scosso la movida di Castellammare di Stabia – ha detto il sindaco Gaetano Cimmino - Sono certo che i poliziotti del commissariato di Ps assicureranno presto alla giustizia i responsabili. Ma la violenza deve essere tenuta lontano dalle strade, è necessario porre un freno e le iniziative che stiamo mettendo in campo sin dal mio insediamento sono tutte in tal senso. Il piano sicurezza sta entrando a regime. Sul fronte della prevenzione uomini in divisa e presidi fissi nelle piazze più frequentate da parte della polizia municipale devono costituire un deterrente e garantire la sicurezza nelle strade. Per di più che stiamo predisponendo tutti gli atti di un progetto che ci consentirà di tenere i vigili nelle strade anche nelle ore notturne. Il territorio va presidiato, l’ordine e la sicurezza devono essere al primo posto. Purtroppo i protagonisti di queste vicende troppe volte sono giovani e giovanissimi e ci troviamo spesso di fronte a problemi sociali, educativi e culturali. La sola repressione non basta: è ora di puntare sull’insegnamento, sulle scuole e sulle parrocchie”.


news Doppia rissa nella notte in pieno centro, due ragazzi in ospedale. Indaga la polizia

news Castellammare - Estate da incubo tra risse e violenze: escalation senza fine. La sicurezza è un miraggio


mercoledì 11 luglio 2018 - 07:45 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Cronaca


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio Scuola Calcio Nicola De Simone ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio Scuola Calcio Nicola De Simone ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese