lunedì 17 dicembre 2018 - Aggiornato alle 16:39
farmacia san carlo
StabiaChannel.it
farmacia san carlo
Cronaca

Castellammare - Operazione 'Olimpo', Greco e gli altri arrestati in silenzio davanti ai magistrati


Gli avvocati sono a lavoro per individuare una adeguata strategia difensiva

pavidas

Preferiscono la strada del silenzio i 12 fermati (due sono ancora latitanti) dopo l’operazione “Olimpo” scattata all’alba di mercoledì scorso. Durante gli interrogatori in carcere, Greco e i membri dei clan non hanno risposto alle domande dei magistrati in attesa di comparire davanti al Riesame la prossima settimana. Per gli avvocati è il momento di studiare una valida strategia difensiva che possa fornire risposte valide alle accuse pesanti formulate dalla Direzione Distrettuale Antimafia. Diversi gli episodi ricostruiti dalle forze dell’ordine grazie all’installazione di telecamere e cimici all’interno degli uffici del noto imprenditore stabiese. Tutte le intercettazioni sono state trascritte all’interno del fascicolo “Olimpo” lungo oltre duecento pagine dove è stato individuato il modus operandi della cosca dei D’Alessandro, Cesarano, Afeltra e Pompei. Gli inquirenti ora si stanno concentrando particolarmente sui 2 milioni e mezzo di euro che sono stati ritrovati all’interno dell’abitazione di Greco.


Per lui infatti potrebbe aggiungersi una nuova accusa che è quella di riciclaggio. Il denaro infatti era stato nascosto in un’intercapedine della casa ed era diviso in diversi pacchetti avvolti in carta di giornale. Sono stati individuati grazie all’utilizzo di moderne apparecchiature che ha permesso alla polizia di Stato di trovare i milioni di euro. In silenzio anche lady camorra Teresa Martone, moglie del capo clan Michele D'Alessandro, defunto qualche anno fa. Era lei che si muoveva in prima persona, accompagnata dal nipote minorenne, per incontrare l'imprenditore del latte. Sui Lattari intanto è caccia ai due latitanti che sono riusciti a scappare dopo il blitz delle forze dell’ordine mercoledì all’alba. Sono sfuggiti all’arresto Antonio Di Martino e Raffaele Afeltra. Polizia e carabinieri sono a lavoro per scovare i due ras che hanno preferito darsi alla macchia invece che consegnarsi alla giustizia.


venerdì 7 dicembre 2018 - 11:36 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Cronaca


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO


Archivio Notizie

Seleziona il mese