giovedì 18 luglio 2019 - Aggiornato alle 20:20
adraporte
StabiaChannel.it
adraporte
Cronaca

Castellammare - Domenica da record per la funivia, più di 700 biglietti staccati in un giorno


Tantissimi gli stabiesi e i turisti che si sono rifugiati sul Faito per scappare dall'afa di Castellammare

pavidas

Un'altra domenica da incorniciare per la funivia del monte Faito. Ieri sono stati oltre 700 i ticket strappati dalla biglietteria dell'Eav per turisti e stabiesi che hanno preferito scappare dall'afa di Castellammare per godere della frescura del gigante dei Monti Lattari. Considerato l'enorme afflusso di persone, i dipendenti hanno dovuto ritardare la chiusura della 'panarella' per garantire il ritorno a valle di tutti coloro che erano ancora in fila nel piazzale antistante la stazione. Boom di turisti ieri che di fatto premia anche la scelta dell'Eav di prolungare l'orario delle corse: da ieri e fino al 15 settembre l'ultima salita/discesa della funivia è fissata alle 20:10 proprio per fronteggiare l'arrivo dei visitatori. L'estate 2019 si preannuncia importante per Eav, Regione Campania e Parco Regionale dei Monti Lattari in quanto si potrà superare il risultato record, in termini di presenze, dello scorso anno. 

Particolarmente soddisfatto il presidente dell'Ente Parco Regionale dei Monti Lattari, Tristano Dello Joio, che a StabiaChannel spiega: «I riscontri in termini di flussi turistici ci incoraggiano sempre di più. Faito è ormai una meta privilegiata per i viaggiatori e per gli amanti della montagna, grazie anche e soprattutto al lavoro svolto in sinergia con associazioni, residenti e istituzioni.


Siamo in costante contatto con i tour operator per incentivare ulteriormente il turismo e l’economia dei territori. Il lavoro dell’Ente Parco e di tutto il suo staff sta dando i suoi frutti, sempre più evidenti con risultati tangibili e ben visibili. Sin dall’inizio ho ritenuto fondamentale fornire il mio contributo da imprenditore all’attività dell’Ente Parco, che si è consolidato e ha ampliato gli orizzonti con una visione d’impresa che costituisce indubbiamente un elemento rafforzativo per un ente pubblico. E abbiamo attivato protocolli importanti per la sicurezza, insieme al Soccorso Alpino e Speleologico».

«I numeri fatti registrare dalla funivia rappresentano la cartina di tornasole dell’avvio di un percorso virtuoso. Ma non possiamo certamente fermarci qui. Promozione e prevenzione devono camminare di pari passo. E i primi passi sono stati compiuti anche nell’ottica della mitigazione del rischio idrogeologico, confidando di giungere quanto prima, con il contributo fondamentale del Comune di Castellammare e della Regione Campania, a consolidare le basi per la riapertura della strada di Quisisana, ulteriore sbocco di vitale importanza per lo sviluppo del Faito» conclude.


lunedì 8 luglio 2019 - 14:16 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Cronaca


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO