Cronaca
shareCONDIVIDI

Castellammare - Coordinamento e orari di lavoro, i sindacalisti contro l'Asl: «La direzione rispetti le normative»

Nel mirino la delibera 48 dello scorso 16 gennaio, in cui la direzione generale avrebbe modificato unilateralmente il documento d'intesa sulle funzioni organizzative all'interno degli ospedali.

tempo di lettura: 2 min
di Francesco De Sio
22/01/2019 18:10:45

Aggiornamento dei contratti nazionali, i sindacati bacchettano l'Asl Napoli 3 Sud. Nel mirino di Fsi Usae, Nursing Up ed Rsu è finita la delibera 48 dello scorso 16 gennaio, in cui la direzione generale avrebbe modificato unilateralmente il documento d'intesa dopo gli accordi collegiali raggiunti il 12 luglio 2018, alla presenza degli stessi rappresentanti di categoria.

«Un comportamento gravemente antisindacale - commenta a Stabia Channel il dottor Antonio Cascone, tra i firmatari della nota diffusa in queste ore assieme ai colleghi Di Nocera, Amodio, Paduano, Costagliola, Nicola e Carmine Esposito -. Il nuovo contratto prevede innovazioni nelle funzioni organizzative di vari ambiti lavorativi all'interno degli ospedali; in estate ci siamo seduti al tavolo per discutere di come applicare queste norme nel concreto, ma invece di riaggiornarci l'Asl ha approvato le modifiche senza consultarci».

Immediata la richiesta di sospensione della delibera da parte dei sindacalisti, i quali si sono detti pronti ad un faccia a faccia con la responsabile Angela Costantino: «Sono state introdotte anche variazioni sugli orari di lavoro - prosegue Cascone -, in questa Asl si opera al di fuori delle procedure previste dalla normativa nazionale, ognuno poi si assuma le proprie responsabilità».

«Il pericolo da scongiurare è che tali scompensi amministrativi, dovuti a confusione e mancanza di disciplina, portino a un danno erariale. Il dipendente dovrebbe percepire ciò che gli spetta in busta paga, non tramite istanze in tribunale che portano via inutilmente soldi e tempo».

E a quanto pare la governance dell'azienda sanitaria locale sarebbe anche già passata dalle parole ai fatti: «In giornata mi è pervenuta già una bozza del bando - conclude il responsabile provinciale di Fsi Usae -, ma su quali basi poggerebbe? Quale atto condiviso? Se poi protestiamo, veniamo anche etichettati come 'coloro che bloccano le assunzioni'. Andrebbe tutto rivisto. Auspichiamo quanto prima un incontro chiarificatore, ma se Maometto non va dalla montagna, la montagna andrà da Maometto». Staremo a vedere.

Video
play button

Castellammare - Gli studenti ricordano le vittime innocenti di mafia e terrorismo

A trattare il delicato quanto importante argomento c’erano Federico Cafiero De Raho, ex procuratore nazionale antimafia, ed il presidente della fondazione Polis Don Tonino Palmese.

09/05/2022
share
play button

Castellammare - Cupptie inaugura i nuovi locali ed amplia l'offerta culinaria

24/05/2022
share
play button

Castellammare - San Catello, torna la processione del santo patrono di Stabia

09/05/2022
share
play button

Castellammare - Lo storico organo della Cattedrale tornerà a suonare

09/05/2022
share
Tutti i video >
Cronaca







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici