venerdì 25 settembre 2020 - Aggiornato alle 00:27
Gori spa
StabiaChannel.it
Gori spa
Cronaca

Campania - Coronavirus, la furia di De Luca: «Qui non è arrivato nulla. Conteremo i nostri morti»


Dura lettera del presidente della regione diretta al premier Conte.

pavidas

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, è una furia. Non sa più quali mezzi utilizzare per costringere i cittadini campania a restare a casa. Allo stesso tempo, però, si rivolge anche al Governo che sembra concentrarsi sulla gravità dell'epidamia concentrata per ora in alcune regioni del nord Italia.

In questa direzione, infatti, va la lettera che ha inviato al premier Conte. «La comunicazione di questi ultimi giorni relativa alla epidemia è gravemente fuorviante - ha scritto De Luca - Il richiamo a numeri più contenuti di contagio al Nord, rischia di cancellare del tutto il fatto che non solo la crisi non è in via di soluzione, ma che al Sud sta per esplodere in maniera drammatica. I prossimi dieci giorni saranno da noi un inferno. Siamo alla vigilia di una espansione gravissima del contagio, al limite della sostenibilità. La prospettiva, ormai reale, è quella di aggiungere alla tragedia della Lombardia quella del Sud. Per noi è questione di ore, non di giorni».




Parole forti, drammatiche, ma che descrivono in pieno la sensazione che si prova da queste parti dove gli aiuti dal Governo sono arrivati con il contagocce. «Non si può scavare nella roccia con le mani nude - ha scritto ancora De Luca - Dobbiamo registrare il fatto che dal punto di vista delle forniture essenziali per il funzionamento dei nostri ospedali, in queste settimane da Roma non è arrivato quasi nulla. Il livello di sottovalutazione è gravissimo».Ed ancora. «Dopo aver creato decine di posti letto nuovi per la terapia intensiva, rischiamo di non poterli utilizzare per mancanza di forniture essenziali. Zero ventilatori polmonari; zero mascherine P3; zero dispositivi medici di protezione. A fronte di un impegno ad inviare in una prima fase 225 ventilatori sui 400 richiesti, e 621 caschi C-PAP, non è arrivato nulla».

Quindi la drammatica conclusione. «Permanendo questa nullità di forniture, non potremo fare altro che contare i nostri morti».



Campania - Coronavirus, la furia di De Luca: «Qui non è arrivato nulla. Conteremo i nostri morti»

mercoledì 25 marzo 2020 - 17:09 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Cronaca

Pompei - Aggressione del 5 settembre, denunciati tre minori

Castellammare - Coronavirus, altri 4 contagiati in città. Sono 56 gli attuali positivi

Pompei - Guasto improvviso alla rete idrica in Via Giuseppe Fucci

Sorrento - Sparato uno stupendo esemplare di barbagianni

Campania - Maltempo, domani allerta arancione

Terzigno e Boscoreale - Trovati in un deposito 2mila capi di abbigliamento e 7mila mascherine contraffatte

Castellammare - Coronavirus, nuovi casi tra il personale del San Leonardo

Campania - Coronavirus, pugno duro di De Luca: obbligo di mascherina per tutta la giornata

Gragnano - Inizio anno scolastico alle porte, preoccupazione per i mezzi di trasporto pubblico



Sponsor
CIL
dg informatica adra bcp poldino farmacia san carlo auto somma somma point Rionero Caffè Futura Costruzioni srl ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO

StabiaChannel.it
StabiaChannel TV

I PIÚ VISTI DELLA SETTIMANA