Terza Pagina
shareCONDIVIDI

Vico Equense - Premio Convivialità Urbana, i progetti per Monte Faito

Tredici idee e oltre 30 progettisti provenienti da varie città italiane e del mondo preenteranno i propri elaborati.

tempo di lettura: 6 min
di Valeria Cimmino
07/06/2023 08:48:06

Municipio Vico Equense - ph Google Maps

Al via la IX Edizione del Premio di Architettura “Convivialità Urbana”, che si terrà, dal 9 all'11 giugno, presso il Chiostro dell'Istituto della SS Trinità e Paradiso a Vico. Quest'anno ad essere protagonista dell'evento sarà Monte Faito: diversi i progetti che mettono al centro la valorizzazione della montagna ed il suo sviluppo turistico.

Tredici idee e oltre 30 progettisti provenienti da varie città italiane e del mondo, si sfideranno, durante la mostra, illustrando dettagliatamente, con incontri e dibattiti i propri elaborati. Nel corso della manifestazione sarà votato il miglior progetto, che vedrà poi la sua proclamazione il 13 giugno alle ore 16 nella sede all’Ordine degli Architetti di Napoli.

L'evento, organizzato dall’Associazione Napolicreativa, (realtà che dal 2009 opera con la finalità di promuovere ed ampliare la conoscenza della cultura artistica e architettonica e diffondere la creatività partenopea applicata all’architettura, al design e alla comunicazione), è promossa dal Comune di Vico Equense, con il patrocinio della Regione Campania e della Fondazione e l’Ordine degli Architetti di Napoli.

Il tema scelto per questa edizione è il recupero di alcune aree e strutture abbandonate, site a Monte Faito, quali il Centro Sportivo, il Maneggio e la Fattoria.

Tra i partecipanti, architetti napoletani, altri  provenienti da Torino, Roma e dal Guatemala.

L’inaugurazione della mostra avverrà venerdì mattina alle ore 10.00 con la presentazione dei progetti, la manifestazione proseguirà sabato,  giornata dedicata al confronto fra esperti e  dei rappresentanti degli enti locali Regione Campania ed amministrazione comunale di Vico Equense, e ancora domenica con un convegno conclusivo.

I progetti in gara saranno valutati da una giuria tecnica e votati dai  cittadini, sia durante la mostra, che sul web attraverso la pagina Facebook del Premio Convivialità Urbana.

I premi saranno assegnati in seguito alla votazione della giuria tecnica e dei partecipanti alla mostra. Il premio web invece sarà assegnato al progetto più votato sulla pagina Facebook. Al 1° classificato andranno in palio 7000 euro, al 2° un premio da  2500 euro, mentre al 3° 1500 euro. Per il premio web in palio  500 euro.

“Questo premio rappresenta una sfida per ridare vita a luoghi che vanno recuperati, anche con innovazione e creatività – così il sindaco di Vico equense Peppe Aiello - Dopo anni di totale abbandono si torna a parlare concretamente per la nostra amata montagna, che per noi rappresenta un elemento fondamentale per l'offerta turistica, unica al mondo,  capace di unire mare e montagna in pochi minuti. Lo scopo è quello di rendere il Faito punto di congiunzione tra un sistema di valori paesaggistici come quelli della Penisola Sorrentina e Costiera Amalfitana, con il grande accumulatore culturale di Pompei. Vico Equense è al centro di tutto questo e il premio rappresenta un’occasione speciale per valorizzare le meraviglie che abbiamo, e dimostrare che Vico Equense merita di essere inserite nelle città creative Unesco. Siamo custodi di posti incantevoli che devono essere mantenuti vivi per le future generazioni”.

“L’ amministrazione dopo 20 anni di disinteresse e di ostilità, ha dovuto alzare la soglia del confronto – ha commentato Benedetto Migliaccio, Vice Sindaco di Vivo - Il Premio, dopo la nostra programmazione urbanistica, diviene il simbolo della nuova attenzione sul Faito, e sul rilancio della magnifica Montagna sul Mare, da sempre custode di visioni paesaggistiche straordinarie, di singolarità geologiche, di fonti, di itinerari religiosi e naturalistici; oggi dopo quindici anni possiamo dire che sono naufragati i sogni di coloro che plaudirono all’acquisto della proprietà da parte di regione Campania e Città Metropolitana di Napoli, il disastro è compiuto e siamo giunti all’anno zero. Abbiamo dovuto ricorrere ad una insolita durezza nel confronto, ma il Premio vuole essere l’inizio di un nuovo cammino, e per evitare errori siamo riusciti a portare a convegno ed in Giuria, Archistar e Docenti universitari da tutta Italia.

È straordinaria, per tutti gli amanti del Faito l’occasione di confrontarsi sia con i progettisti, che con tante eccellenze dell’architettura italiana.  Ascolteremo voci importanti, per stimolare la crescita civile e l’attenzione per le potenzialità della Montagna. Spero che chiunque, cittadino od amante del Faito, di destra o di sinistra, consigliere comunale o Giunta, profitti per partecipare davvero.”

Migliaccio annuncia inoltre di un importante prossimo convegno sulla viabilità in costiera sorrentina: “Siamo in corsa per le innovazioni del circuito turistico e le nuove frontiere offerte dall’Alta Velocità che sbarcherà a Pompei. Tra qualche anno occorrerà meno tempo per andare da Roma a Pompei, che da qui a Sorrento. E nessuno può consentirsi di star fuori dal grande attrattore mondiale, dall’Eccellenza del turismo culturale italiano. Dormire ancora su un turismo fondato sui torpedoni o consentire ancora che la viabilità verso la costiera sia governata dalle strategie ormai neanderthaliane del PUT (fondate sui rilievi ai caselli di Castellammare del 1966) significa andare verso il declino. Vico sarà presente in tale contesto, proponendosi come Città cerniera tra le eccellenze UNESCO di Pompei e della Costiera Amalfitana con un progetto fondato sulla mobilità alternativa e sostenibile, senza i motori a caldo, che contribuirebbe a raggiungere l’obiettivo fissato da Roberto Pane nella sua Relazione al PUT, decongestionare la costa e diversificare l’offerta turistica. L’iniziativa è importante, e sta generando un vero terremoto perché è partita dalla prestigiosa sede dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia, ma ormai ha coinvolto l’intero ciclo  programmatorio. Vico Massa e Sorrento sono state sempre presenti sul tavolo, come gli Ingengneri della Penisola Sorrentina, ed ormai è sostanzialmente deciso un secondo appuntamento con Villa Angelina posta a disposizione da Massalubrense, ed inoltre che gli incontri seguiteranno dopo il convegno trasformandosi in un tavolo permanente. Sono molto grato a Sorrento, che all’ultima riunione tecnica ha messo in campo anche la disponibilità ad investire economicamente sulle nostre idee.”

PROGRAMMA

Venerdì 9 giugno
Ore 10.00 – 13.00: visita ai luoghi oggetto della competizione.
Ore 16.00 – 18.00: convegno di apertura della mostra a Vico Equense con le Autorità e i componenti del Comitato Scientifico e della Giuria
Ore 18.00 – 21.00: inaugurazione della mostra e inizio delle votazioni del pubblico. Interviste ai partecipanti trasmesse on line.

Sabato 10 giugno
Ore 16.00 – 22.00: votazioni del pubblico.

Domenica 11 giugno
Ore 10.00 – 12.00: votazioni del pubblico.
Ore 11.00 – 13.00: convegno a conclusione dell’evento e premiazione.

MODALITÀ DI VOTO 

In presenza si potrà esprimere la propria preferenza presso il Chiostro SS. Trinità e Paradiso, Viale della Rimembranza 1, Vico Equense, Napoli, fino a Domenica 11 Giugno alle ore 22.00. On line sulla pagina facebook, www.facebook.com/premioconvivialitaurbana, dalle 0.00 del 5 giugno alle 24.00 dell’ 11 giugno.

Video
play button

Sorrento - Chiuso definitivamente il depuratore di Marina Grande

Dopo gli interventi a cura di Gori, i reflui sono collettati all’impianto di punta gradelle.

13 ore fa
share
play button

Juve Stabia - Società e squadra a Palazzo Farnese

13 ore fa
share
play button

Juve Stabia - Crotone 1-1. Il commento a fine gara di mister Guido Pagliuca

16/04/2024
share
play button

Castellammare - 'Democrazia e Partecipazione: il dovere del voto responsabile'. Incontro con Don Mau

14/04/2024
share
Tutti i video >
Terza Pagina







Mostra altre


keyboard_arrow_upTORNA SU
Seguici