domenica 8 dicembre 2019 - Aggiornato alle 13:51
farmacia san carlo
StabiaChannel.it
farmacia san carlo
Sport

Volley - A1 Femminile. Caserta fa tremare le campionesse d'Europa: al Palavignola è 1-3 dopo una lunga battaglia


pavidas

Non muove la classifica, ma la Volalto 2.0 Caserta esce sconfitta a testa altissima sfoderando una prestazione straordinaria al cospetto di Novara, seconda forza del campionato e forte del titolo europeo messo in bacheca nella scorsa stagione a Berlino. Le dragonesse superano un ciclo terribile (Conegliano, Monza, Busto e Novara) con 4 punti in cascina e tanta fiducia da mettere già in campo nello scontro diretto della prossima settimana che vedrà Caserta ospitare Perugia domenica 24 al Palavignola.

Coach Cuccarini aveva preparato perfettamente la partita in settimana, puntando a mantenere alta la percentuale in ricezione e forzare dai 9 metri per impedire a Novara di sfruttare i centimetri di Chirichella e Veljkovic, che se messe in condizione di entrare a pieno ritmo sanno essere devastanti per qualsiasi avversario.

Tarda a carburare Alexa Gray: ne approfitta Vasileva che piazza 10 punti personali permettendo alle sue compagne di mantenere un tranquillo margine di vantaggio per quasi tutto il primo set. Le padrone di casa provano ad accorciare, ma il tocco di seconda inventato da Hancock regala il 21-25. Caserta non vuole deludere i tantissimi tifosi giunti al palazzetto nonostante l’allerta meteo: Gray e Simon si caricano la squadra sulle spalle e sul 16-15 il turno al servizio del martello canadese scava il solco definitivo che porta il computo dei set in parità. Avvio sprint della Volalto nel terzo set, subito sul +4 che costringe coach Barbolini a chiamare time-out. Novara si ricompone, ribalta la situazione ma subisce il rientro di Caserta fino al -2 (18-20) ma poi la maggiore esperienza delle campionesse d’Europa gioca un ruolo determinante e Vasileva chiude con una bomba incrociata che non lascia scampo. Forti del vantaggio Chirichella e compagne giocano più libere, ma Caserta ha imparato a non mollare mai: da 14-20 a 19-21 è un attimo, ma Novara non perde la bussola e mette in cascina 3 punti importanti a pochi giorni dall’ennesimo appuntamento della sfida infinita contro Conegliano in Supercoppa.

Coach Cuccarini parte con Bechis in cabina di regia con Simon opposto, Cruz e Gray in banda, Alhassan e Garzaro centrali, Garzaro libero. Risponde Novara con Hancock-Di Iulio, Vasileva-Courtney, Chirchella-Veljkovic, Sansonna libero.

PRIMO SET

Subito avanti Novara con Di Iulio ed un block-out di Vasileva, Hancock serve in mezzo alla rete ed il monster block di Cruz su Courtney riporta tutto in equilibrio (2-2). Chirichella trova un primo tempo vincente, Bechis chiude troppo il braccio fallendo un rigore in movimento e coach Cuccarini stoppa tutto sul 3-7. La breve sosta sembra giovare alle dragonesse: Simon sorprende la difesa piemontese con un pallonetto da seconda linea, Chirichella attacca in rete (5-7) ma poi Novara trova un break pesante e vola sul +7 (5-12). Time-out quasi obbligato in casa campana: Simon affonda su palla dietro di Bechis, poi Vasileva non trova il campo da seconda linea (8-13). Caserta è efficace nel cambio palla, ma non riesce a cambiare l’inerzia del parziale in fase break con Novara che mantiene sempre un vantaggio piuttosto consistente (14-20). Veljkovic viene contenuta, Simon spara un proiettile in zona 6 mentre Alhassan affonda con un primo tempo efficace (19-22). Cuccarini cambia la diagonale palleggiatore/opposto inserendo Dalia e Holzer per Bechis e Simon, ma Novara accelera chiudendo il set con la seconda palla utile (21-25).

SECONDO SET.

Simon apre le danze mettendo le mani in faccia a Courtney, quindi il martello americano rimedia all’errore di Hancock dai 9 metri (2-2). Volano le dragonesse con Simon in battuta: Alhassan inventa un primo tempo siderale, Cruz incrocia, attacco slash di Alhassan e poi bordata longline di Cruz a premiare il bagher di Ghilardi (6-2). Barbolini interrompe le ostilità, Novara riordina le idee e ricuce lo strappo (6-5), Cruz colpisce dalla propria mattonella mentre un’invasione fischiata a muro riporta il più totale equilibrio (8-8).


Le ospiti mettono per la prima volta il muso avanti con Vasileva da seconda linea (10-11), ma Caserta non si fa sorprendere e piazza un nuovo break: mani fuori di Simon, Gray è letale dopo la difesa di Garzaro e poi attacco slash di Cruz per il +2 (13-11). Il batti e ribatti è tambureggiante: Novara si riporta sotto, quindi due punti consecutivi griffati Simon ed un colpo di pregevole fattura a marchio Cruz ristabilisce le distanze (16-13). Gray va ancora a segno con la palla che si insacca tra il muro e la rete, Vasileva non trova il campo e poi Bechis alza la saracinesca su Vasileva (20-15). L’ultimo break casertano è quello decisivo: Gray trova una traiettoria vincente molto stretta, Mlakar attacca out, poi Simon risponde a Chirichella per portare Caserta al set-point (24-17). Le ospiti son dure a morire, ma un’invasione a muro permette alle rosanero di pareggiare il computo dei set (25-20).

TERZO SET.

Sulle ali dell’entusiasmo Caserta mette subito il turbo: Cruz e Gray piazzano vincenti in successione ed in un lampo è 4-0. Barbolini prova a fermare l’emorragia: rosanero sul 5-1 ma poi subiscono un parziale pesantissimo (0-6) e Novara si riprende il comando. Chirichella risponde subito a Simon, Gray inchioda di potenza ma due punti di fila targati Veljkovic (primo tempo ed ace) spingono le piemontesi avanti (8-11). Le campionesse d’Europa perdono Courtney per infortunio, provano ad aumentare i giri del motore (12-17) ma Caserta resta ostinatamente in scia. Gray scarica un proiettile impossibile da difendere, Gorecka attacca fuori, Dalia va ancora da Gray che è una sentenza: 15-18. Strepitosa Dalia con una girata di seconda copertissima sulla ricezione di Ghilardi, quindi Gray colpisce sulla difesa tutta grinta e carattere di Poll (17-19). Novara sbaglia dai 9 metri (18-20), allunga ancora grazie al muro della rientrante Brakocevic su Poll, Alhassan mantiene Caserta a stretto contatto con due punti di pura impetuosità, mentre Vasileva trova un black-out importante (20-24). Gray non molla: bordata da seconda linea e muro regale su Chirichella (22-24) ma non è sufficiente perché Vasileva chiude i giochi con autorità (22-25).

QUARTO SET.

Simon e Alhassan provano a reagire (2-1), ma Novara mette la freccia e sorpassa con Vasileva e Gorecka (3-4). Alhassan risponde all’ace di Chirichella (5-6), le ospiti regalano qualche gratuito di troppo e Simon chiude la visuale a Vasileva costretta a pagare dazio (8-9). Il roster di Barbolini aumenta l’intensità e prova a scappare sulla fast di Chirichella molto ispirata (8-13). Cruz replica a Brakocevic (10-14), Gray ribatte su Gorecka (11-15), quindi Hancock e ancora Brakocevic  piazzano un nuovo affondo con Cuccarini a chiedere la sospensione sull’11-17. Garzaro colpisce subito in primo tempo, Dalia incanta con un nuovo colpo di seconda spalle alla rete e dopo un colpo a incrociare di Vasileva (14-21) le dragonesse provano a dar sfogo alle ultime energie per tentare un recupero impossibile. Dalia imbecca Gray che buca il taraflex da seconda linea, slash di Alhassan, Cruz raccoglie il bagher di Ghilardi e l’attacco in fast fuori misura di Chirichella riporta Caserta in partita (19-21). Le rosanere mancano di lucidità in alcune scelte, Novara ne approfitta per conquistare l’intera posta in palio sul primo tempo di Veljkovic.

GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA – IGOR VOLLEY NOVARA 1-3 (21-25, 25-20, 22-25, 21-25)

GOLDEN TULIP VOLALTO 2.0 CASERTA: Bechis 1, Simon 18, Cruz 14, Gray 19, Alhassan 10, Garzaro 3, Ghilardi (L). Cambi: Dalia 2, Ameri, Poll, Holzer. All: Cuccarini
IGOR VOLLEY NOVARA: Hancock 6, Di Iulio 1, Vasileva 24, Courtney 6, Chirichella 14, Veljkovic 12, Sansonna (L). Cambi: Mlakar, Brakocevic 8, Morello, Napodano, Gorecka 2. N.e.: Arrighetti, Piacentini (L). All: Barbolini
Ace: 0-4. Battute Sbagliate: 8-11. Errori: 30-33. Muri: 7-11.

 



Volley - A1 Femminile. Caserta fa tremare le campionesse d'Europa: al Palavignola è 1-3 dopo una lunga battaglia

giovedì 14 novembre 2019 - 20:02 | © RIPRODUZIONE RISERVATA

Gli ultimi articoli di Sport


Sponsor
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
dg informatica adra bcp poldino Berna farmacia san carlo auto somma somma point nemesi Rionero Caffè
Futura Costruzioni srl Erboristeria Il Quadrifoglio ScuolaLex
 
StabiaChannel.it

I PIÚ LETTI DEL GIORNO